I 10 migliori spettacoli e film LGBTQ+ in streaming questo luglio

Ci sono programmi per bambini che hanno lo scopo di attrarre solo i bambini, e poi ci sono quelli che sono stati chiaramente progettati per essere guardati dall'intera famiglia, raccontando storie adatte all'età sulla crescita che non si sentono eccessivamente sdolcinate o assecondanti. Il club delle baby sitter , una delle più grandi novità di Netflix per luglio, appartiene sicuramente a quest'ultima categoria. Nonostante la sua origine come una serie di romanzi per giovani lettori, il nuovo aggiornamento sulla storia familiare di un gruppo di studenti delle scuole medie imprenditoriali può essere apprezzato da chiunque, perché le sue trame sul potere dell'amicizia sono fresche, reali e riconoscibili a tutti . Ma soprattutto, è uno spettacolo per famiglie che non si sottrae agli argomenti per adulti, affrontando conversazioni sull'identità di genere, sulla genitorialità dello stesso sesso, sull'attivismo e sulla demenza.



Ma se la genuinità adatta alle famiglie non fa per te, Netflix, Hulu e Amazon Prime hanno molte alternative per aiutarti durante tutto il mese. Dal lato cinematografico, c'è l'audace adattamento delle sorelle Wachowski del bestseller di David Mitchell Atlante delle nuvole , l'11 volte candidato all'Oscar di Steven Spielberg Il colore viola , il pilastro delle commedie romantiche La playlist infinita di Nick e Norah e il documentario su James Baldwin Non sono il tuo negro . Per una degna abbuffata televisiva, dai un'occhiata alla seconda stagione del grande successo dello scorso anno L'Accademia degli Ombrelli o la stagione inaugurale del nuovo Netflix Occhio strano -serie di makeover per matrimoni Dì lo voglio . Se vuoi sprofondare in qualcosa, prova I tifosi , un confortante dramma Freeform su una famiglia di razza mista presieduta da due amorevoli genitori lesbiche, che è andato in onda per oltre 100 episodi. È una delizia.

Atlante delle nuvole

Warner Bros



Atlante delle nuvole : 1 luglio su Netflix

Atlante delle nuvole , il romanzo del 2004 di David Mitchell, era un'opera tentacolare di narrativa speculativa, che ha attraversato continenti, periodi di tempo e specie per raccontare una storia che, alla fine, ha cercato di dimostrare che tutto (e tutti) sono interconnessi. Adattarlo sembrava quasi impossibile, ma nelle mani di La matrice 'S sorelle Wachowski (oltre a un cast che include Tom Hanks, Ben Whishaw e Halle Berry), l'apparentemente impossibile si rivela... possibile . In molti modi, l'epopea di quasi tre ore ha stabilito il progetto per i Wachowski Altro progetto su persone che formano connessioni attraverso le dimensioni, di Netflix Senso8 . Ma dove quello annullato prematuramente la serie a volte si estendeva troppo sottile, Atlante delle nuvole fa il contrario, raccontando una storia enorme in modi che spesso sembravano personali e piccoli.

Il colore viola



Warner BrosBros/Kobal/REX/Shutterstock

Il colore viola : 1 luglio su Hulu

Un altro adattamento cinematografico di un amato romanzo, la versione del 1985 di Steven Spielberg del vincitore del Premio Pulitzer di Alice Walker Il colore viola è un'arte melodrammatica, che racconta la storia infinitamente tragica di Celie, un'adolescente povera e ignorante che fugge da una vita violentata ripetutamente dal padre violento solo per finire in una situazione simile quando si sposa con un uomo più anziano. Una parte fondamentale della narrativa familiare ruota attorno alla storia d'amore sessuale proibita tra Celie e il cantante jazz Shug – e anche se Spielberg minimizza la loro relazione rispetto al romanzo, uno dei momenti migliori del film arriva quando condividono un bacio . Mentre Il colore viola ha perso tutti gli undici Oscar per cui era stato nominato, ha dato a Oprah Winfrey e Whoopi Goldberg le loro prime nomination.

Il Curato

IFC

Il Curato : 1 luglio su Hulu



In Il Curato , Elena Pagina interpreta Abbie, una madre single che accoglie suo cognato Senan dopo che è stato curato da un virus che trasforma chiunque sia infetto in uno zombi omicida. Mentre cerca di ricostruire il modo in cui suo marito è scomparso, Abbie si rende conto lentamente che suo cognato potrebbe sapere più di quanto sta lasciando intendere. Un film sull'apocalisse di zombi a cui è più interessato esplorando il cervello umano di quello in cui è mangiare esso, Il Curato è un buon film del venerdì per coloro a cui piace il loro orrore servito con un lato di psicoanalisi.

Regno

Originali AT&T

Regno , Stagioni 1-3: 1 luglio su Netflix

Nick Jonas nei panni di un combattente gay di MMA . Non è necessariamente questo il dramma di , di per sé, ma questo è sicuramente il punto della trama che ha suscitato il mio interesse quando Regno presentato in anteprima diversi anni fa. Incentrato su una palestra MMA a conduzione familiare nel soleggiato quartiere di L.A. a Venezia, Regno usa il suo ambiente rilassato sulla spiaggia per raccontare una storia ma che interroga il machismo più di quanto lo celebri. Uno di Regno La nave chiave di questa esplorazione è Nate di Jonas, il figlio più giovane della famiglia, il cui difficile processo di coming out è amplificato di dieci volte grazie alla sua incompatibilità con l'identità che si era costruito come emergente nel circuito dei combattimenti.

Nick e Nora

Gemme dello schermo

La playlist infinita di Nick e Norah : 1 luglio su Amazon Prime

Quando ero alle scuole superiori, Nick e Norah era uno di quei film che tutti aveva visto. Interpretato da Michael Cera e Kat Dennings nei panni degli studenti delle scuole superiori ossessionati dalla musica, la commedia romantica segue la coppia mentre trascorrono una notte particolarmente movimentata girando per New York cercando di rintracciare il luogo segreto di un concerto pop-up della loro band preferita. Affondando in uno dei suoi ruoli più accattivanti, Cera è tipicamente goffo nei panni di Nick, un musicista la cui pretesa di fama è essere l'unico membro etero di una band piena di uomini gay, incluso il suo migliore amico Dev, interpretato da Rafi Gavron, che potresti riconoscere come il manager sexy ma spietato di Ally, Rez È nata una stella .

Dì lo voglio



NetflixNetflix

Dì lo voglio , Stagione 1: 1 luglio su Netflix

I matrimoni sono stati una delle più grandi vittime della pandemia in corso, quindi non potrebbe esserci momento migliore per Dì lo voglio , una serie di restyling che regala alle coppie che non hanno potuto sposarsi il matrimonio dei loro sogni, in meno di una settimana. Come quello di Netflix Altro rifacimento colpo , Dì lo voglio è ospitato da un gruppo di uomini gay di sicuro successo (uno che si occupa del catering, un altro che veste i futuri sposi e un terzo che progetta l'intero matrimonio) che sembrano davvero divertirsi a trasformare i sogni delle persone in realtà. Ogni matrimonio è unico, alcuni sontuosi; altri volutamente discreti, ma tutti racchiudono il previsto pugno emotivo. In un episodio, una coppia gay costretta a posticipare il loro matrimonio di quattro anni dopo che a uno è stato diagnosticato un cancro, riceve il matrimonio a tema natalizio che ha sempre desiderato. Non deridere quel tema piuttosto pacchiano: ti prometto che ti strapperai quando leggeranno i loro voti. So di averlo fatto.

Baby-sitter

9 Storia multimediale

Il club delle baby sitter , Stagione 1: 3 luglio su Netflix

Dalla metà degli anni '80 all'inizio del millennio, Il club delle baby sitter è stata una delle serie di romanzi più popolari d'America. Due decenni dopo la sua conclusione arriva l'adattamento di Netflix, un aggiornamento sorprendentemente affascinante sostenuto da un cast magnetico di giovani attori talentuosi (che in realtà sembrano bambini, a differenza di alcuni Spettacoli ). Intelligente, divertente e resa con ovvia cura, è una commedia familiare facilmente digeribile che spinge con successo la sua premessa originale nei tempi moderni. Il cast è vario: ci sono mamme lesbiche e papà gay, e uno degli episodi più toccanti ruota attorno a una delle esperienze della babysitter che veglia su un giovane bambino trans. Quando un'emergenza medica manda il bambino in ospedale, è costretta a farsi avanti dopo che un medico ha sbagliato il sesso; è un momento tanto toccante quanto importante.

Non sono il tuo negro

Magnolia

Non sono il tuo negro : 3 luglio su Hulu

Nel bene e nel male, James Baldwin sembra esserlo di tendenza proprio ora - nelle ultime settimane, Due diverse influencer cadute in disgrazia (Caroline Calloway e Alison Roman). invocato il suo nome durante le interviste di Instagram Live al comico Ziwe Fumodoh. Se sei interessato a un esame più ponderato dell'eredità di Baldwin, tuttavia, c'è Non sono il tuo negro , il documentario di Raoul Peck che racconta la storia di Baldwin con le sue stesse parole (ma non con la sua voce: è narrata da Samuel L. Jackson). Basato su note per il manoscritto incompiuto del famoso scrittore Ricorda questa casa , Nero esplora la vita di Baldwin attraverso le sue riflessioni sulla vita di tre Altro Uomini neri: Malcolm X, Martin Luther King, Jr. e Medgar Evers. Anche se può limitare la discussione sulla sessualità di Baldwin a un singolo riferimento passeggero , il documentario del 2017 offre ancora uno sguardo essenziale e avvincente in una delle menti più impressionanti della nostra nazione.

I tifosi

Forma libera

I tifosi , Stagioni 1-5: 6 luglio su Amazon Prime

Tra Il tipo audace e Tutto andrà bene , Freeform (nata ABC Family) è a capo dell'accusa della TV via cavo sulla rappresentazione queer. Anche prima c'era I tifosi , un sincero dramma su una coppia lesbica birazziale che, insieme al loro unico figlio biologico, alleva quattro figli adottivi. Durante le sue cinque stagioni, la serie ha toccato tutto, dall'alto (la tossicodipendenza) al mondano (l'importanza della famiglia scelta). Un affare di famiglia con un sacco di cuore, non sorprende che la serie alla fine abbia ceduto Buon guaio , uno spin-off con un interesse simile per i legami familiari che è altrettanto deliziosamente progressista del suo predecessore, se non di più.

L

Netflix

L'Accademia degli Ombrelli , Stagione 2: 31 luglio su Netflix

Il dramma disfunzionale dei supereroi familiari L'Accademia degli Ombrelli era uno di Netflix più grande sorpresa colpi per il 2019. Fronteggiata dalla sempre adorabile attrice queer Ellen Page, la serie che salta nel tempo segue un gruppo di sette bambini che, dopotutto nati contemporaneamente da donne diverse che non sono mai state incinte, vengono adottati da un miliardario solitario che poi li trasforma in una squadra di supereroi che combatte il crimine. Riprendendo decenni dopo, la prima stagione ha seguito le tracce dei fratelli ormai estraniati mentre si riuniscono dopo la morte del loro patriarca, solo per ritrovarsi ora incaricati di salvare il mondo dall'imminente apocalisse. Per la tanto attesa seconda stagione dello show, un salto temporale andato storto trasporta l'intera banda nella Dallas degli anni '60, che ci benedirà tutti con uno stuolo di eleganti costumi d'epoca, se non altro.