4 Le persone LGBTQ+ spiegano cosa significa per loro il mese dell'ira — Il tutto mentre rompono le apparecchiature dell'ufficio

Dai un'occhiata alla bellezza e al potere possibili nella catarsi queer.
  4 Le persone LGBTQ spiegano cosa significa per loro il mese dell'ira — Il tutto mentre rompono le apparecchiature dell'ufficio Shaun Luca

Benvenuti a Wrath Month, la nostra serie post-Pride dedicata ad abbracciare la nostra rabbia queer. Leggi di più qui.



Pezzi di bottiglie di vetro frantumate, tastiere di computer esplose e stampanti distrutte disseminato il pavimento di Break Bar New York martedì. In mezzo alla carneficina, le quattro persone responsabili hanno posato con mazze in mano e stivali con la piattaforma appoggiati sopra i frammenti riciclabili.

Con così tante cose di cui arrabbiarsi solo quest'anno - da continui attacchi legislativi contro i giovani trans , al ribaltamento di Roe contro Wade , per l'errore del governo federale del focolaio di vaiolo delle scimmie – siamo qui a Loro voleva fornire uno spazio per la catarsi queer. Abbiamo invitato quattro persone queer e trans a condividere ciò che li riempie di rabbia, come la canalizzano e cosa Mese dell'ira LGBTQ+ significa per loro, il tutto mentre rompono un sacco di spazzatura in una stanza d'ira di Manhattan.



Poiché molti di noi passano le giornate mascherando i nostri veri sentimenti mentre le nostre comunità subiscono un colpo dopo l'altro, manifestare fisicamente la nostra ira può essere una cosa potente e purgativa. Può, per un momento, dissipare tutta la paura, la frustrazione e l'esaurimento repressi che molti di noi portano. Volevamo catturare la bellezza di quella dolce uscita.



Continua a leggere per vedere una serie di ritratti che documentano il nostro tempo al Break Bar di New York dal fotografo Shaun Luca , accompagnato dalle risposte premurose dei nostri adorabili partecipanti.

Shaun Luca

Parigi romana, loro

Come ti senti dopo aver distrutto tutte queste cose?

Un po' liberato. Posso sicuramente farlo per un'altra ora solo per tirare fuori tutto. Si sente bene.



Stavi immaginando qualcosa in particolare?

Il patriarcato e la supremazia bianca.

Shaun Luca

Cosa ti riempie di rabbia come persona queer?

Molte cose. Lo stato attuale di questo paese e la quantità di leggi che prendono di mira la nostra comunità sono semplicemente ridicole. Ci sono così tante comunità che vengono fottute in questo momento, e invece di unirsi per combattere ciò che sta accadendo, ha creato tutte queste piccole sottoculture che dicono: 'guardami, e noi?' Stiamo perdendo di vista il quadro generale, che siamo noi contro di loro, non noi contro di noi.

Quando non hai accesso a una stanza d'ira, come canalizzi la tua ira?



Ora sono un po' più grande, quindi sono un po' più maturo su come gestirlo, usando determinati strumenti e pratiche. Tecniche di respirazione solo per calmarsi; l'inserimento nel diario aiuta moltissimo. Tutto si riduce alle pratiche di salute mentale. La rabbia è un'emozione che dobbiamo affinare, perché ce l'hanno tutti. Lavorarci sopra, possederlo, capire cosa scatena la tua rabbia: mantenerla in uno stato sano per te stesso è importante.

Mi piace anche urlare. Mi sento come se la maggior parte delle persone avesse il chakra della gola chiuso e non sapesse come tirarlo fuori. Crescendo, ho avuto la diarrea della bocca. Ora l'ho trasformato in una conoscenza stupefacente. Apri una finestra e urla. Non deve riguardare nulla. È davvero un reset, un po' come quello che succede in una stanza d'ira. Devi farlo uscire.

Shaun Luca

Nadia Rondon, loro/loro

Come persona queer, cosa ti riempie di rabbia?

La mancanza di rappresentanza e la mancanza di posizioni di potere ricoperte da persone omosessuali perché non ci sono persone come noi che fanno leggi per persone come noi.

Quando stavi rompendo le cose nella stanza della rabbia, a cosa stavi pensando?

Stavo pensando al ribaltamento di Roe contro Wade e come i dibattiti intorno ad esso siano inquadrati come una questione femminile, quando in realtà le altre comunità colpite da esso vengono ignorate. I senatori che approvano queste leggi sull'aborto sono transfobici e stanno rendendo invisibili le altre comunità colpite dalla decisione.

Shaun Luca

Quando non hai una stanza della rabbia, come sfoghi la tua rabbia?

Penso che la rabbia sia ciò che ci organizza. La rabbia è spesso inquadrata come un'emozione negativa, quando penso che sia il contrario. È una forza che ti spinge a fare cose come uscire di casa, organizzarti, trovare altre persone che hanno la tua stessa rabbia. Se uniamo le forze, possiamo realizzare grandi cose. Penso che la rabbia sia positiva, dipende da come la vede la gente e da come ci è stato insegnato a vederla. È come la benzina in un motore: è uno strumento.

Shaun Luca

Anna Nguyen, loro/lei

Cosa stavi immaginando quando stavi distruggendo quella stampante?

Non ho davvero immaginato una persona o altro; è più un'energia. C'è molta energia repressa. Lo teniamo molto contenuto nella nostra vita quotidiana essendo educati e lo mettiamo in piccole scatole tutto il giorno. Quando distruggi le cose, tutta la rabbia che ribolle sotto la superficie viene fuori subito, specialmente quando ti viene data una mazza.

Come ti senti dopo aver distrutto tutto?

Mi sento bene! Dammi di più.

Shaun Luca

Come persona queer, cosa ti riempie di rabbia?

Tutto mi riempie di rabbia. Il mondo non è costruito per te e per tutta la merda che sta succedendo adesso Roe contro Wade , tutta la legislazione anti-trans è infuriata. È interessante sentire tutta questa euforia e felicità nelle nostre piccole bolle qui, ma non puoi fare a meno di essere pieno di rabbia per tutto ciò che sta succedendo che sta ferendo quelli fuori. A volte è difficile tenerlo insieme, soprattutto dopo un mese di festeggiamenti. Quindi vai nei mesi successivi al Pride e dovresti imbottigliarlo perché ci hanno 'dato' questo mese. Dovresti contenerlo tutto ed esibirti di nuovo fino al prossimo anno.

Come gestisci quei sentimenti quando non hai accesso a una stanza d'ira?

Ho iniziato a sollevare molto pesi, il che mi ha aiutato ad allineare la mia energia interiore ed esteriore. Faccio anche il DJ e rave molto e vado alle proteste con i miei amici. Essere nella comunità e liberare le cose fisicamente mi ha sempre aiutato con questa rabbia perché non è solo una cosa una tantum, esiste e basta. Finché avremo tutti questi problemi, che non prevedo che scompaiano, avremo questa rabbia nella nostra vita quotidiana. Andiamo in giro e il mondo non è costruito per noi.

Come dovresti essere normale quando la tua gente viene attaccata ogni giorno dal tuo governo? L'ira è un'emozione normale quando non lasci che ferisca le altre persone. Alimenta i movimenti, quindi va bene e bene che possiamo essere vulnerabili l'uno con l'altro, non solo nella tristezza ma anche nella rabbia.

Shaun Luca

Alfonso, loro/loro

Come persona queer, cosa ti riempie di rabbia in questi giorni?

La corte suprema. Le fondazioni conservatrici che stanno rapidamente cercando di realizzare una nazione cristofacista, guidata da una minoranza di persone, ma in qualche modo eccoci qui. Tante leggi anti-trans. Stanno tornando per il matrimonio gay, stanno cercando di tornare alle leggi sulla sodomia. È fottuto.

Ti stavi immaginando qualcosa di simile quando stavi distruggendo quella stampante?

Il nome di quella stampante era Ron DeSantis.

Shaun Luca

Come ti senti dopo averlo distrutto?

Mi sento bene, un po' canalizzato. Non è il mio solito modo di esprimere la rabbia, ma è divertente.

Cosa significa per te il mese dell'ira?

Il mese dell'ira è un momento per esprimere preoccupazioni e esprimere rabbia per la mercificazione delle identità. Non sorprende che accada con la formazione dell'economia che abbiamo, ma fa schifo. Mi sento come se non mi arrabbio tanto quanto mi rattrista, e per combattere questo è importante passare del tempo con persone omosessuali, trascorrere del tempo in comunità, la gioia omosessuale è davvero l'unico modo per incanalare il tuo stipendio perché altrimenti sei triste, la vita fa schifo e tu dici 'per cosa sto facendo qualcosa'. Penso che avere una gioia strana sia l'unica cosa che ti motiva.