Secondo uno studio, l'85% delle relazioni LGBTQ+ ha avuto inizio come amici

È un'antica tradizione queer desiderare i nostri amici più intimi e un nuovo studio ha confermato che i gay, in effetti, fanno meglio a struggersi alla Jay Gatsby, insieme a quasi tutto il resto. (Per il bene della scienza, è opportuno affermare che quest'ultimo rimane tecnicamente non confermato, in questo momento.)



Pubblicato lunedì nel Scienze psicologiche sociali e della personalità journal, un rapporto ha rilevato che l'85% delle coppie dello stesso sesso ha iniziato le loro relazioni sentimentali come amicizie. Anche se questo potrebbe non sembrare del tutto sorprendente, ciò rende le persone LGBTQ+ molto più propense ad avvicinarsi al romanticismo in questo modo, poiché il 68% di tutti i partecipanti al sondaggio ha riferito di portare gli amici alla pipeline degli amanti, come afferma il rapporto.

I ricercatori Danu Anthony Stinson, Jessica J. Cameron e Lisa B. Hoplock sono giunti a queste conclusioni dopo aver analizzato i dati di 2.000 partecipanti allo studio. Contrariamente alle supposizioni popolari, la maggior parte era stata amica dei propri partner prima di iniziare una storia d'amore, invece di incontrarsi come estranei a un appuntamento di Tinder, ad esempio.



Questi studi, condotti tra il 2002 e il 2020, contenevano un'ampia gamma di età, ma i ricercatori volevano anche approfondire le abitudini di appuntamenti degli studenti universitari. A tal fine, hanno reclutato 300 partecipanti in età universitaria e hanno scoperto che era estremamente probabile che questo gruppo iniziasse un'amicizia con il proprio partner prima di frequentarsi. In media, hanno detto di essere stati amici dei loro partner per 21,90 mesi (o quasi due anni interi) prima di ufficializzare le cose, dimostrando finalmente che Libro intelligente era un documentario.



È interessante notare che la stragrande maggioranza degli intervistati di tutte le età ha affermato di non aver stretto amicizia con i loro futuri partner con l'intenzione di portare le cose al livello successivo. Invece, il 70% ha affermato che il loro interesse romantico era organico, sviluppandosi dopo essere già stati amici per un po'.

Quasi la metà degli intervistati ha anche affermato di ritenere che il percorso da amici a amanti fosse il modo ideale per incontrare un partner romantico. Al contrario, solo l'1% degli intervistati ha descritto la propria situazione romantica ideale come un incontro in un bar o in un club, con meno dell'1% degli intervistati che ha espresso la preferenza per incontrare un partner tramite appuntamenti online o un appuntamento al buio.

Una coppia lesbica Le coppie gay hanno matrimoni meno tesi rispetto alle coppie etero, afferma uno studio I matrimoni eterosessuali sono più soggetti a tensione e disagio psicologico. Visualizza storia

Anche se questo può sembrare un dato di fatto, gli autori dello studio affermano che gli scienziati delle relazioni hanno prestato pochissima attenzione a questo percorso romantico. Invece, i ricercatori hanno storicamente dato priorità allo studio della scintilla iniziale con uno sconosciuto che si trova nelle rappresentazioni di storie d'amore nella stragrande maggioranza di programmi televisivi, film e Come farla franca con l'omicidio scene di sesso. Il documento afferma che questa idea è modellata da una norma culturale eterosessista, che ha portato a stigmatizzare ed emarginare formazioni di relazioni alternative.



Secondo questo copione, le relazioni iniziano perché l'attrazione sessuale spinge gli uomini a usare comportamenti audaci e diretti per far conoscere il loro interesse alle donne, si legge nel documento di ricerca, mentre le donne si concentrano sul rendersi attraenti e sull'attesa che gli uomini 'facciano una mossa'.

Questa discrepanza tra ciò che le persone vogliono effettivamente dal romanticismo e ciò che ci è stato prescritto culturalmente ha implicazioni potenzialmente enormi per il futuro dello studio delle relazioni, come dicono i ricercatori.

Ed è la prova che l'eterosessismo danneggia tutti, compresi gli eterosessuali.