Una casa LGBTQ+ in questa università è stata terrorizzata da Frat Bros

La Bucknell University, un college privato a Lewisburg, in Pennsylvania, sta assumendo uno studio legale privato per indagare su un recente incidente in cui una residenza all'interno del campus per studenti LGBTQ+ sarebbe stata terrorizzata da un'ex confraternita. L'indagine esaminerà anche le azioni (o la loro mancanza) del Dipartimento di Pubblica Sicurezza dell'università, che sarebbero stati negligenti nel rispondere all'incidente.



L'incidente è venuto alla luce quando Tyler Luong, il consigliere residente di Fran's House, ha scritto una lettera aperta al presidente di Bucknell John Bravman affermando che stava studiando nel dormitorio inclusivo quando è stato improvvisamente attaccato da un gruppo di fratelli della confraternita. La sera dell'incidente, è stato avvisato della situazione quando ha ricevuto un messaggio che diceva: Nessuno entra o esce in questo momento. Non aprire nessuna porta. Blocca le finestre.

Luong è stato invitato a venire in bagno per volere dei suoi residenti, dove ha trovato uno studente che teneva la finestra chiusa mentre un gruppo di sagome si ergeva minaccioso dall'altra parte. Quelle sagome erano un gruppo di quasi 20 ex membri della casa Tau Kappa Epsilon, che era stata rimossa dal campus di Bucknell due anni prima per violazioni disciplinari, incluso l'uso di collari antishock sui membri tra gli altri abusi, secondo un rapporto del campus .



La confraternita aveva precedentemente risieduto nel dormitorio attualmente occupato da Fran's House. Secondo la lettera di Luong, hanno chiesto di accedere alla loro ex casa, cantando: Let us in! Questa non è casa tua! Questa è la nostra casa!



Gli ex membri del TKE avrebbero bussato alle finestre e alle porte della casa, fatto oscillare una sbarra di metallo su un'asta della bandiera che mostrava la bandiera dell'orgoglio dell'organizzazione, urinato sotto il portico e persino mostrato un lampo a un membro della casa. Come la New York Times rapporti, i testimoni hanno visto almeno 8 uomini arrampicarsi sul tetto.

Luong contattò il dipartimento di Pubblica Sicurezza dell'università e il gruppo iniziò a ritirarsi.

Volevo stare dentro e chiudermi nella mia stanza, scrisse. Tuttavia, come consulente residenziale, ho scelto di mostrare ai miei residenti che li proteggerò in ogni caso. Con le gambe tremanti dall'adrenalina, rimasi lì pronto a mettere da parte la mia sicurezza fisica per proteggere i miei residenti.



Luong ha scritto di essere stato così sollevato nel vedere il gruppo allontanarsi, cioè fino a quando quattro uomini non sono tornati indietro, portandolo a contattare nuovamente la Pubblica Sicurezza. Quando gli ufficiali sono finalmente arrivati ​​dopo un lungo ritardo, Luong dice che hanno riso della situazione e si sono legati ai nostri delinquenti, ricordando i loro giorni al college e chiamandoli bei giovani.

Luong dice che gli agenti che hanno risposto non gli hanno parlato né controllato nessuno dei residenti della casa. In effetti, hanno promesso di parlare con il capo della sicurezza pubblica per consentire agli ex fratelli della confraternita di accedere a casa nostra al termine della settimana degli esami.

Ciò ha portato i residenti di Fran's House a rilasciare una dichiarazione chiedendo che Tower House, l'edificio all'interno del campus in cui si trova, sia stabilito come sito permanente per la comunità LGBTQ+ all'interno del campus di Bucknell, chiedendo anche che la casa sia resa accessibile all'ADA. Il gruppo ha anche espresso il desiderio di responsabilità per i trasgressori, insieme agli agenti di pubblica sicurezza.

Quello che è successo a questa casa è ripugnante, si legge nella dichiarazione. L'amministrazione Bucknell deve intraprendere le azioni appropriate per garantire che nulla del genere accada mai più.



Bucknell University ha rilasciato una risposta la scorsa settimana in cui hanno condannato gli eventi a Fran's House e hanno dichiarato il loro inequivocabile sostegno a tutti i Bucknelliani LGBTQ. La lettera afferma che le conseguenze appropriate per il comportamento degli studenti saranno rapidamente determinate e attuate e promette di attuare misure correttive e disciplinari appropriate anche per gli agenti di pubblica sicurezza coinvolti.

Un cartello si trova allQuesti studenti vogliono che la Casa Bianca smetta di finanziare i college anti-LGBTQ+ Una nuova causa collettiva cerca di porre fine alle esenzioni religiose per le scuole che espellono gli studenti perché queer o transgender.Visualizza storia

Non possiamo cancellare la bruttezza e il conseguente trauma della trasgressione di ieri sera ai danni degli studenti di Fran's House e, implicitamente, di molti altri, ma possiamo impegnarci ad affrontarla in un modo che tuteli i Bucknelliani LGBTQ e garantisca meglio la loro sicurezza in futuro, la lettera legge.

L'ufficio LGBTQ dell'università ha rilasciato una dichiarazione su Facebook lodando la comunità di Fran's House per il suo coraggio di fronte all'orribile incidente, avvenuto durante la settimana delle finali.



Anche se non avrebbe mai dovuto essere testato in questo modo, la comunità di Fran's House ha e continua a mostrare coraggio e sostegno reciproco, ha affermato l'ufficio. Passato, presente e futuro, sono motivo di ORGOGLIO per il nostro campus.

Gli studenti universitari LGBTQ+ in tutto il paese hanno già affrontato sfide uniche durante la pandemia di COVID-19, come riportato in precedenza da loro . Quasi un terzo degli studenti LGBTQ+ ha riferito di aver subito interruzioni dell'alloggio durante la crisi, mentre solo il 17% degli studenti non LGBTQ+ ha riferito lo stesso, rendendo un alloggio sicuro un'esigenza cruciale per gli studenti LGBTQ+.