I migliori combattenti messicani

I migliori combattenti messicani

Getty Images

I 5 migliori combattenti messicani che siano mai entrati in un ring

Se sei cresciuto come molti latini, hai passato molto tempo a guardare la boxe con tuo padre. In passato, sembrava che la boxe fosse tutto e ci fosse una grande lotta ogni fine settimana. Sia che avessimo ordinato i combattimenti a casa nostra o che andassimo da nostro zio o cugino, ci piaceva stare insieme e vedere alcuni grandi incontri di boxe. Abbiamo assistito ad alcuni dei più grandi pugili di tutti i tempi e abbiamo visto alcuni dei più grandi combattimenti di tutti i tempi perché i combattenti messicani sono guerrieri.



Ora, nel 2015, non ci sono molti combattenti di grandi dimensioni come c'erano tra gli anni '80 e gli anni 2000, e le lotte non sono più le stesse. La boxe ha bisogno di più combattenti messicani oggi perché lo portano ogni combattimento. Non schivano le persone e quando salgono sul ring, non ballano in giro cercando di evitare di essere colpiti. Lo stanno mettendo in gioco e stanno mostrando il loro Valor Mexicano. Oggi, le arti marziali miste sono diventate uno sport più popolare della boxe e questa tendenza potrebbe continuare.



Canelo Alvarez è il miglior pugile messicano in circolazione oggi e affronta Miguel Cotto questo fine settimana in uno dei più grandi incontri di boxe dell'anno. Sfortunatamente, potrebbero non esserci molti grandi avversari per Alvarez rimasti dopo questa lotta. Alvarez è troppo giovane per fare questo elenco, ma diamo un'occhiata ai migliori combattenti messicani di tutti i tempi, con un tocco moderno.

MostrarePagina 5.

Cain Velasquez (13-2) - Primo campione messicano dei pesi massimi UFC

Questo articolo parla dei migliori combattenti messicani, non solo dei pugili, e Cain Velasquez è uno di loro. Anche se potrebbe non essere nato in Messico, senza dubbio rappresenta la sua cultura e lo spirito combattivo messicano. Ai tradizionalisti potrebbe non piacere che un combattente di MMA nato non messicano sia qui, ma non c'è dubbio che se lo merita. Non c'è mai stato un campione messicano dei pesi massimi nella boxe, ma Velasquez ha conquistato la divisione dei pesi massimi UFC ed è diventato il primo campione messicano dei pesi massimi nella UFC.



Sul 13-2, Velasquez è uno dei migliori pesi massimi nel mondo delle MMA. Il suo stile implacabile e l'aggressività ininterrotta lo rendono uno dei combattenti più divertenti da guardare nella divisione. I suoi TKO di Brock Lesnar e Antonio Bigfoot Silva hanno mostrato la sua capacità di dominare alcuni dei migliori. La sua battaglia in tre combattimenti con Junior Dos Santos è una delle migliori trilogie nella storia dell'UFC. Dopo essere stato catturato nel loro primo combattimento ed essere sceso nel primo round, Velasquez ha dominato i loro due incontri successivi. La sua più recente sconfitta contro Fabricio Werdum non è stata la sua migliore prestazione.

Tuttavia, essere in questa lista non significa che devi essere imbattuto. In realtà, significa l'esatto contrario perché un vero guerriero messicano non ha paura di combattere il meglio e non ha paura di perdere. Quando entri in guerra sai che c'è una possibilità che perderai, ma è il modo in cui rispondi e ritorni che ti definirà. Velasquez ha dimostrato di essere uno dei migliori e non ha paura di combattere i migliori.

MostrarePagina 3 Quattro.

Oscar De La Hoya (39-6) - Campione in sei diverse classi di peso

Oscar è un altro combattente messicano-americano nato negli Stati Uniti. Ha vinto l'oro olimpico per gli Stati Uniti, ma molte volte ha rappresentato sia la bandiera americana che quella messicana. Anche se potrebbe non essere stato il combattente più popolare nella comunità messicana perché non era un vero messicano, non si può negare la sua eredità e il suo successo nel mondo della boxe. De La Hoya ha vinto un titolo in sei diverse classi di peso e durante la sua carriera ha sconfitto 17 campioni del mondo. Forse alcuni dei suoi momenti più importanti sono una grande ragione per cui era odiato da molti messicani tradizionali.



Ha sconfitto Julio Cesar Chavez due volte, ed è allora che le cose sono cambiate davvero per lui. In un file articolo di ESPN , è stato citato dicendo quanto segue dopo aver battuto Chavez:

'Boxe per i cittadini messicani, per noi, prendiamo molto sul serio. Quindi quando ho battuto Chavez, tutto è cambiato. Stavo ricevendo minacce di morte. Stavo ricevendo minacce dal Messico ', ha detto De La Hoya.

'Mi è piaciuto indossare la toppa degli Stati Uniti su una gamba [dei calzoncini da boxe] e la toppa messicana sull'altra gamba', ha detto il pugile, che ha vinto 10 titoli in sei diverse classi di peso. «Mi hanno inviato lettere dicendomi che devi togliere la bandiera nazionale messicana [toppa dai bauli]. Ricordo di essere andato alle apparizioni e di persone che mi lanciavano uova. '

Un giovane pugile è stato in grado di battere il suo idolo e gli si è ritorto contro perché Chavez era un eroe nazionale. Ero un grande fan di Oscar De La Hoya perché anch'io sono nato negli Stati Uniti e avevo genitori nati in Messico. Era un idolo per me perché potevo relazionarmi con lui, ma quando ha combattuto contro Chavez ricordo che le mie sorelle erano arrabbiate con me perché celebravo la sua vittoria. Ha chiuso con un record di 39-6 e non ha mai schivato gli avversari; combatteva continuamente il meglio, anche se questo significava perdere. Oggi è uno dei promotori di boxe di maggior successo in questo sport.

MostrarePagina 4 3.

Juan Manuel Marquez (56-7) - 7 volte campione del mondo in 4 diverse classi di peso

Se hai meno di 30 anni, probabilmente non c'è stato un combattente più divertente da guardare di Juan Manuel Marquez. È l'epitome di ciò che dovrebbe essere un combattente messicano. Che sia stata la sua vittoria su Marco Antonio Barrera o la sua epica battaglia di quattro combattimenti con Manny Pacquiao, Marquez ci ha portato alcuni dei combattimenti più divertenti che abbiamo visto negli ultimi 15 anni.



Marquez ha vinto titoli in cinque diverse classi di peso ed è andato in punta di piedi con alcuni dei migliori combattenti della sua epoca. I suoi combattimenti con Manny Pacquiao saranno molto probabilmente i suoi combattimenti più discussi dopo che la sua carriera sarà finita. Marquez ha perso due volte contro Pacquiao e ha avuto un pareggio prima di sconfiggere PacMan nel suo ultimo combattimento. Molti sostengono che il pareggio e la decisione di divisione che ha perso avrebbero dovuto essere vittorie per Marquez.

Ha anche combattuto ragazzi come Floyd Mayweather, Timothy Bradley e Mike Alvarado. Marquez è uno dei migliori contro pugni della nostra epoca. Era disposto a resistere a chiunque e non ha mai evitato una rissa. Ha subito alcune percosse nella sua carriera, ma non senza dare alcune delle sue. Il suo knockout di Pacquiao sta per diventare uno dei migliori KO nella storia della boxe. È il tipo di combattente che la gente ama guardare mentre combatte perché arriva per combattere. Non sta cercando di correre ed evitare il contatto. È disposto a prenderlo tanto quanto lo dà.

Marquez potrebbe benissimo essere il miglior combattente messicano nell'era post-Chavez ed è sicuramente uno che molti fan di boxe, messicani o meno, amano guardare.

MostrarePagina 5 Aumenta la tua produttività con questi hack di esercizi supportati dalla scienzaAllenamento Aumenta la tua produttività con questi suggerimenti per esercizi basati sulla scienzaLeggi di più Lo stile perfetto per i capelli per ogni tipo di visoCapelli La perfetta acconciatura per il viso per ogni tipo di visoLeggi di più Tutto ciò che devi sapere per piazzare scommesse intelligenti sulle tue squadre preferiteSoldi Tutto ciò che devi sapere per piazzare scommesse intelligenti sulle tue squadre preferiteLeggi di piùDue.

Salvador Sanchez (44-1-1) - Campione WBC

Quando ho assunto questo incarico ho parlato con mio padre, che ha 75 anni e adora la boxe. Mi ha parlato di Salvador Sanchez. Il ragazzo che pensa sarebbe stato migliore del nostro ragazzo numero 1 in questa lista. Sanchez ha iniziato la boxe come professionista quando aveva 16 anni. Ha costruito un impressionante record di 44-1-1 in una carriera finita troppo presto a causa di un incidente d'auto quando aveva solo 23 anni.

Sanchez in giovane età picchiava ragazzi che avevano il doppio della sua età con il doppio della sua esperienza. Ha vinto il suo primo titolo nel 1980 quando aveva solo 21 anni e ha difeso con successo il suo titolo nove volte. Questo era un ragazzo che aveva un dominio dominante per due anni e non aveva ancora 24 anni. Ha vinto per KO o TKO nel 70% delle sue partite durante la sua carriera e, secondo mio padre, era uno dei ragazzi che sapevi erano speciali quando combatteva. Come sappiamo che Michael Jordan, LeBron James o altri ragazzi erano speciali in giovane età - questo è quello che era Sanchez.

La sua ultima difesa del titolo è stata al Madison Square Garden contro Azumah Nelson. Sanchez ha vinto al 15 ° round per TKO. Questo accadeva quando la boxe andava oltre i 10 o 12 round. Sanchez aveva iniziato a diventare un nome familiare negli Stati Uniti mentre continuava a difendere il suo titolo e vincere violente battaglie contro una concorrenza impressionante. Sanchez morì nell'agosto del 1982 in un incidente stradale tra le partite. È stato inserito nella International Boxing Hall of Fame nel 1991, nonostante avesse solo 23 anni quando ha combattuto il suo ultimo combattimento.

MostrarePagina 6 1.

Julio Cesar Chavez (107-6-2) - Miglior combattente messicano di tutti i tempi

L'impatto che Julio Cesar Chavez ha avuto sui tifosi messicani di boxe potrebbe essere paragonato solo a quello che Manny Pacquiao è per la nazione filippina. Anche negli Stati Uniti non c'è stato un pugile che l'intera nazione amasse come Chavez. Certo, Muhammed Ali era il più grande, ma a molti nel paese non piaceva perché era diverso. Chavez, tuttavia, era il ragazzo dietro a un'intera nazione e il suo record di boxe parlava da solo.

Chavez ha vinto i suoi primi 87 combattimenti come pugile, che è il maggior numero di vittorie consecutive per qualsiasi pugile di qualsiasi classe di peso nella storia. Alla fine, ha avuto un pareggio con Pernell Whitaker nel 1993 dopo 13 anni in cui ha terminato ogni combattimento con una vittoria. La sua prima sconfitta è stata contro Frankie Randall nel 1994 in una controversa vittoria per decisione divisa, e quattro mesi dopo lo ha combattuto e lo ha sconfitto all'ottavo round.

L'unico combattente a fermare Chavez due volte nella sua carriera è stato De La Hoya, mentre Chavez aveva 30 anni. Più tardi nella sua carriera ha perso alcuni combattimenti, ma a quel punto era ovvio che non era più lo stesso combattente. Quattro delle sue sei sconfitte sono arrivate nei suoi ultimi 11 incontri, poiché la sua carriera stava volgendo al termine. Le sue 107 vittorie potrebbero non essere qualcosa che vediamo di nuovo perché la boxe è diventata più una questione di soldi che di combattimento. Chavez era tutto per i messicani perché anche se non seguivi la boxe era amato dai più.

Era il Michael Jordan della boxe per i messicani ovunque ed è per questo che è il più grande combattente messicano di tutti i tempi. Si rifiutava di smettere nelle sue partite e anche quando era ben oltre il suo apice, voleva ancora fare la cosa che amava, combattere. Questo è ciò che lo rende il miglior combattente messicano della storia.