Beyoncé ringrazia suo zio gay che era sieropositivo in Renaissance Note

'Era la mia madrina e la prima persona a espormi a molta della musica e della cultura che servono come ispirazione per questo album'.
  Beyonc ringrazia suo zio gay che era sieropositivo'Renaissance' Notes Columbia Records

Venerdì segna un altro reset culturale, con la superstar della musica Beyoncé che si prepara a pubblicare il suo settimo album in studio da solista, Rinascimento , che è stato annunciato al mondo quando ha abbandonato il suo singolo principale ' Spezza la mia anima ' nel mese di giugno. Giovedì è stata inviata una lettera a Il sito di Beyoncé che includeva un messaggio speciale di ringraziamento a suo zio Jonny, che era gay.

Contenuti Instagram



Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina da.

'Un grande ringraziamento a mio zio Jonny', scrive. 'Era la mia madrina e la prima persona a espormi a molta della musica e della cultura che servono come ispirazione per questo album'.

Beyoncé ha già parlato di suo zio Jonny durante un emozionante discorso di accettazione ai GLAAD Media Awards 2019, quando lo ha definito 'l'uomo gay più favoloso che abbia mai incontrato'. Ha aggiunto che Jonny aveva aiutato a crescere sia lei che Solange e che alla fine è morto per complicazioni legate a una diagnosi di AIDS.

Contenuto



Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina da.

“Ha vissuto la sua verità. È stato coraggioso e impenitente in un periodo in cui questo paese non accettava', ha detto mentre accettava il Vanguard Award dell'organizzazione di difesa LGBTQ + insieme a suo marito, Jay-Z, che ha anche parlato pubblicamente di sua madre gay . 'E assistere alla sua battaglia contro l'HIV è stata una delle esperienze più dolorose che abbia mai vissuto. Spero che la sua lotta abbia aiutato ad aprire percorsi per altri giovani per vivere più liberamente. I diritti LGBTQIA sono diritti umani”.

Oltre a suo zio, Beyoncé ha anche messo in luce gli artisti che hanno originato il suono del suo nuovo album. 'Grazie a tutti i pionieri che danno origine alla cultura, a tutti gli angeli caduti i cui contributi non sono stati riconosciuti per troppo tempo', scrive la regina Bey. 'Questa è una festa per te.'



Dall'uscita di 'Break My Soul', molti punti vendita hanno evidenziato le origini della musica house, che risiedono locali sotterranei frequentato da uomini gay neri durante gli anni '70 e '80.

Beyoncé ha anche aumentato la queerness del suo ultimo album chiamando un certo numero di collaboratori LGBTQ+, tra cui l'icona di New Orleans e la stessa Queen of Bounce Big Freedia, che è stata protagonista di 'Break My Soul'.

'È surreale essere ancora una volta in pista con la regina Beyoncé, sono così onorata di essere parte di questo momento speciale che sarò per sempre grato al Signore', Freedia twittato all'uscita del brano.

A poche ore dall'uscita dell'album, è chiaro che i fan sono pronti ad abbracciare l'ultima novità di Beyoncé. Speriamo che ci restituisca le piste da ballo che hanno contribuito a influenzarlo.