Cadillac XTS V Sport

Cadillac XTS V Sport

Cadillac

Avrai voglia di portare fuori questa Cadillac per un giro di mezzanotte

Pagina 1 di 2

Ricordo chiaramente la prima volta che ho guidato una Cadillac. Sono passati quasi 20 anni e guidavo l'allora nuova DeVille. Non solo questa particolare macchina esemplificava il termine yacht da terra, era di proprietà del direttore funebre locale, meglio noto a me come il padre del mio appuntamento.



Con la mia licenza che non aveva nemmeno un anno, la mia attraente, allegra e bionda compagna mi ha chiesto di tessere questo Caddy blu navy attraverso i piedi del Wasatch Front - di notte - poiché non era a suo agio nel navigare la combinazione di strade nere come l'inchiostro, angoli ciechi e numerosi anfratti nascosti. Guardando indietro, sono sicuro che stesse solo flirtando con me, cercando di rafforzare la mia fiducia. Ma io, come la maggior parte dei sedicenni, non ero esattamente abbastanza intelligente da leggere quei segnali. O uno qualsiasi dei suoi segnali, davvero & hellip;



Prima di mettermi al volante, non ho potuto fare a meno di provare un opprimente senso di paura. Se ho sbagliato e, non lo so, sono scappato di strada, il meglio che potevo sperare sarebbe stato una scusa imbarazzante e una vita di servitù a contratto per il padre di questa ragazza. Oppure sarei il suo appuntamento alle 5 di venerdì. Tuttavia, una nuova Cadillac era migliore del minivan dei miei genitori e non vedevo l'ora di vedere com'era pilotare l'ammiraglia di lusso americana.

È stato orribile.



Ancora oggi ricordo lo sterzo inesistente. La sottile ruota con il bordo in legno sembrava fluttuare a mezz'aria - sentendosi letteralmente attaccata a nulla - e richiedeva diverse rotazioni complete prima che l'auto iniziasse a cambiare direzione. Quella qualità di galleggiamento in aria sembrava più la coda di una vigorosa sessione di trampolino, solo una sensazione elastica dell'auto che rimbalzava pigramente su e giù mentre rotolava anche sulla minima perfezione. Guidare la DeVille è stato come guidare una portaerei di classe Nimitz, anche se scommetto che la nave della Marina è più agile. Il fatto di non essere caduto con la Cadillac mi stupisce ancora oggi.

Ma quella era la Cadillac di una volta. La Cadillac di oggi è nota per il suo stile aggressivo e spigoloso, per la tecnologia lungimirante e, nel caso dei suoi veicoli con targa V, per i tempi sul giro da record. Cadillac ha recentemente spruzzato un po 'della sua magica polvere V sulla sua attuale berlina ammiraglia - la XTS V Sport - e ora, due decenni dopo, mi ritrovo di nuovo a flagellare l'ammiraglia di lusso americana attraverso un passo di montagna nero inchiostro. Solo che questa volta le cose vanno molto meglio.

Cominciamo con quel tag V Sport: l'XTS V Sport non è una vera V come il suo fratello minore CTS-V, ma in questo caso è una buona cosa. Per quanto impressionante sia la CTS-V, è quasi troppo hardcore: è un'auto che crede che una mazza sia la soluzione a tutti i problemi della vita. Va bene per una muscle car, non così caldo per una berlina di lusso.



La linea V Sport di Cadillac ammorbidisce un po 'le cose e mantiene il comfort e la raffinatezza man mano che le prestazioni aumentano. Nell'XTS V Sport, i miglioramenti delle prestazioni si presentano sotto forma di un twin-turbo, V6 da 410 cavalli, trazione integrale standard, controllo di marcia magnetico, freni Brembo standard e cerchi standard da 20 pollici.

All'interno, Cadillac ha scelto di mantenere gli eccellenti interni standard dell'XTS. Il design è decisamente moderno; uno schermo LCD multi-funzione sostituisce il tradizionale chiesuola del calibro, le superfici sono avvolte in pelle di prima qualità, venature e finiture contemporanee sono utilizzate per le finiture in legno e l'illuminazione interna sembra qualcosa di fuori Tron . Essendo questa la grande Cadillac, lo spazio è abbondante, i sedili sono comodi ed è dotata di tutti i giocattoli che si possano desiderare.

Pagina successiva