La California fa la storia confermando il primo giudice della Corte Suprema gay e nero

Martin Jenkins ha fatto la storia martedì diventando il primo uomo di colore gay, ha confermato a una Corte Suprema statale nella storia degli Stati Uniti.



Con una decisione unanime, 3-0, la Commissione per le nomine giudiziarie ha approvato la nomina del giudice di 67 anni dopo il nome di Jenkins è stato proposto dal governatore della California Gavin Newsom in ottobre. La giuria, che comprendeva il procuratore generale della California Xavier Becerra, ha elogiato Jenkins per il suo intelletto brillante, temperamento di prima classe e umanità sconfinata, come il affiliato Sacramento CBS KOVR segnalato .

Jenkins, un ex giocatore della NFL che in precedenza ha prestato servizio presso la Corte d'Appello della California per il Primo Distretto e la Corte Distrettuale degli Stati Uniti per il Distretto Settentrionale della California, è stato valutato come eccezionalmente qualificato dallo State Bar of California, la raccomandazione più alta possibile.



Un ex collega detto Notizie del tribunale quel Jenkins sicuramente deve essere il candidato con più esperienza giudiziaria in tutta la storia dello stato.



I suoi colleghi si riferivano a lui con affetto, così come io, come il James Brown della magistratura, ha aggiunto il giudice distrettuale degli Stati Uniti in pensione Thelton Henderson nei commenti alla pubblicazione. Il cantante James Brown era conosciuto come l'uomo che lavora più duramente nel mondo dello spettacolo. E Marty, sentivamo, era sicuramente l'uomo che lavorava più duramente sul nostro campo.

L'udienza di conferma della durata di un'ora rende Jenkins il primo uomo di colore a sedere alla Corte Suprema della California in 30 anni, nonché il quinto giudice nero nella storia della corte. Secondo il Pubblicazione LGBTQ+ Q Notizie vocali , è anche uno dei soli 11 giudici apertamente gay, lesbiche o bisessuali a prestare servizio in una Corte Suprema statale negli Stati Uniti e solo il secondo giudice nero della Corte Suprema LGBTQ+ dopo G. Helen Whitener di Washington .

Non ci sono mai stati giudici della Corte Suprema transgender negli Stati Uniti, sebbene ci siano stati pochi giudici trans nei tribunali di grado inferiore. Questi nomi includono quelli della California Vittoria Kolakowski e Texas' Phyllis Frye .



Jenkins ha riconosciuto la natura storica della sua candidatura in una conferenza stampa tenutasi il mese scorso. Sebbene Jenkins, che ha aspettato quattro giorni per rispondere all'offerta di Newsom di un giudice in California, abbia affermato che essere gay è stata forse la sfida più grande della mia vita, sperava che il suo successo avrebbe ispirato gli altri.

Ma voglio dire oggi... che non sono qui nonostante la lotta, ha detto Jenkins in ottobre, come loro. precedentemente segnalato . Sono qui a causa della lotta. È nel profondo del mio carattere, mi ha offerto sensibilità per il mondo e per le persone che non sono così disposte ad accettare che le persone possano amare in modo diverso da quello che amano, ma che tuttavia amano sinceramente, genuinamente ed efficacemente.