Chelsea Manning non è l'unico candidato trans che dovresti conoscere

Il 10 gennaio, Danica Roem ha prestato giuramento come delegato dello stato della Virginia, la prima persona transgender eletta in una legislatura statale. Roem lo è uno dei nove americani transgender eletti lo scorso novembre. Circa 40 candidati transgender hanno in programma di candidarsi alle prossime elezioni di medio termine, tra cui Melissa Sklarz e Andrea Marra nel mio stato natale di New York. Solo una manciata di candidati trans si è candidato alla carica negli ultimi dieci anni a causa, in larga misura, di un clima sociale in cui le persone trans erano viste come paria. Questo sta cambiando ora. Queste vittorie e queste corse rappresentano una nuova era, in cui stiamo iniziando a essere visti come partecipanti a pieno titolo alla vita sociale, politica ed economica del nostro Paese.



Roem si è dimostrata la migliore candidata concentrando la sua campagna sul miglioramento dei trasporti. Si è impegnata a migliorare le condizioni sulle strade trafficate e a rafforzare le rotaie dei pendolari. È nota come giornalista e musicista. Non ha messo in discussione il suo genere, tranne quando il suo avversario anti-LGBTQ+, un incumbent da 25 anni, lo ha sollevato. È stata gentile, dicendo solo che non sono nel business di attaccare i miei elettori e, a gennaio, il delegato Marshall sarà uno dei miei elettori.

Sebbene l'amministrazione Trump stia facendo gli straordinari per annullare i progressi della comunità transgender, le persone stanno iniziando a capire che siamo umani come loro; come diritto alla dignità e al rispetto. Roem e altri rivendicano il nostro posto a tavola. Funzionari come lei aiuteranno a sradicare il pregiudizio anti-trans, sia sancito dalla legge che nel cuore delle persone a causa delle orribili rappresentazioni dei media e dei pettegolezzi dei disinformati.



Abbiamo una storia di primati politici transgender qui a New York. Anche se non abbiamo ancora eletto una persona trans alla legislatura, Melissa Sklarz è stata eletta delegata giudiziaria dal 66° distretto dell'Assemblea nel 1999. È stata anche la prima delegata trans di New York alla Convenzione Nazionale Democratica nel 2016. Sklarz è stata a lungo una forza politica nello stato, che usa la sua voce per renderci più trans-inclusivi. E ora si candida per il 30° distretto dell'Assemblea di New York nel Queens. Anche Andrea Marra, un altro sostenitore di lunga data del Queens, è candidato al Senato dello Stato di New York. La sua candidatura alla carica è particolarmente significativa, in quanto potrebbe potenzialmente essere la prima asiatica-americana eletta al Senato dello Stato di New York. Queste figure rivoluzionarie - e dozzine di altre - stanno ora mettendo i loro cappelli sul ring; mostrano che la corsa dei candidati trans è appena iniziata.



I candidati sono in tutto il paese, nelle gare locali, statali e nazionali. Christine Hallquist, CEO della Vermont Electric Cooperative, è pronta ad annunciare una corsa alle primarie democratiche per il governatore del Vermont. Kim Coco Iwamoto, già la prima funzionaria eletta trans statale quando ha vinto un seggio nell'Hawaii Board of Education nel 2006 e rieletta nel 2010, è ora in corsa per la carica di Luogotenente Governatore delle Hawaii. Alexandra Chandler, un ufficiale dell'intelligence navale che lavora per prevenire la diffusione di armi di distruzione di massa, è in corsa per la Camera nel Distretto 3 del Massachusetts. La dottoressa Dana Beyer, chirurgo oculista in pensione, è in corsa per il Senato del Maryland. L'ex analista dell'intelligence dell'esercito Chelsea Manning ha annunciato la sua candidatura al Senato degli Stati Uniti per rappresentare il Maryland.

Roem, Hallquist, Iwamoto, Chandler, Sklarz, Marra e tutti i candidati ed eletti transgender stanno dimostrando una lodevole volontà di farsi avanti in un momento difficile della nostra storia politica. Stiamo lentamente iniziando a occupare posizioni che forniscono un certo accesso al potere politico e a diventare guardiani delle libertà costituzionali di tutti noi. Non ci limiteremo più a sperare che altri mantengano quei diritti per noi. La comunità transgender difende noi stessi, le nostre città e stati e l'America.

Jillian Weiss è l'ex direttore esecutivo del Transgender Legal Defense & Education Fund, un'organizzazione impegnata a porre fine alla discriminazione transgender e a raggiungere l'uguaglianza per le persone transgender attraverso contenziosi e istruzione sull'impatto.