Cresce la carenza di insegnanti a livello nazionale. In Florida, leggi controverse stanno peggiorando le cose.

I sostenitori affermano che la retribuzione bassa e un clima ostile nei confronti degli educatori, in particolare per quanto riguarda le questioni LGBTQ + e la razza, stanno spingendo le persone a lasciare la professione a frotte.
  Nikki Solomon, un ex insegnante di quarta elementare della Florida che ha recentemente rassegnato le dimissioni a causa di Don't Say Gay bills looks through... Nikki Solomon, un'ex insegnante di quarta elementare della Florida che ha recentemente rassegnato le dimissioni a causa delle bollette di Don't Say Gay, esamina le lettere dei suoi ex studenti nella sua casa di Miami nel maggio 2022. Scott McIntyre/Getty Images



Questo post è originariamente apparso su Il 19 .

'Hai un cane?' 'Chi è il tuo ragazzo?' 'Sei sposato?'



Anita Carson ha risposto alle domande degli studenti sulla sua vita personale ogni anno in cui ha insegnato per le scuole pubbliche della contea di Polk in Florida, facendo loro una breve presentazione sui suoi amici e sulla sua famiglia e chiedendo loro di fare lo stesso. Ma per la prima volta in 12 anni, quando la scuola riprenderà questo autunno, l'insegnante bisessuale della scuola media non sarà in classe. Si è dimessa a maggio a causa di una combinazione di fattori, tra cui il recente passaggio di leggi della Florida, tra cui 'Don't Say Gay' e lo Stop WOKE Act, che limitano ciò che gli educatori possono dire su questioni come l'orientamento sessuale, l'identità di genere e gara.



Le leggi impediscono agli educatori, in particolare ai membri della comunità LGBTQ+, di essere autentici riguardo alle loro vite, di coprire argomenti importanti e di soddisfare i bisogni socioemotivi degli studenti, sostiene Carson.

'Con gli attacchi molto palesi all'istruzione e alle comunità emarginate, non potevo più insegnare', ha affermato Carson, che ora è un organizzatore di comunità per Equality Florida, un gruppo di difesa LGBTQ+. “Non riesco a immaginare di essere in una classe dove non posso sostenere i miei figli al massimo delle mie capacità perché ora ci sono leggi che mi dicono cosa posso e non posso fare per sostenere i miei figli; tipo, è straziante.

A livello nazionale, gli insegnanti si sono dimessi in massa durante la pandemia. Un sondaggio della National Education Association pubblicato a febbraio lo ha rilevato Il 55 per cento degli insegnanti prevede di abbandonare la professione prima del previsto, rispetto al 37% dello scorso agosto. Le carenze sono difficili da tracciare o confrontare a livello nazionale perché stati, contee e città possono utilizzare metodologie diverse per determinare le proprie esigenze, comprese le aperture attuali, i sondaggi degli insegnanti e le informazioni sul numero di studenti che ottengono diplomi di istruzione.



La Florida ha più di 9.000 aperture di personale scolastico e circa la metà sono posizioni di insegnante, secondo la Florida Education Association. In Virginia, ci sono fino a 2.500 posti vacanti per l'insegnamento . In Illinois, ci sono finiti 2.000 di questi posti vacanti e La Georgia prevede che avrà bisogno di un massimo di 8.000 insegnanti nei prossimi anni.

La carenza di insegnanti colpisce in modo sproporzionato gli studenti di colore, che sono sovrarappresentati nelle scuole con risorse insufficienti, dove i problemi di personale sono spesso più gravi e lasciano gli studenti con istruttori che potrebbero essere inesperti e sottoqualificati.

Mentre la carenza di insegnanti non ha lasciato intatta nessuna regione del paese, la Florida è un punto critico perché le politiche educative statali, il clima politico e la retorica anti-insegnanti contribuiscono alla crisi.

In Florida, 'circa 450.000 bambini hanno iniziato la scuola l'anno scorso senza un insegnante permanente', ha affermato Norín Dollard, analista politico senior e direttore di KIDS COUNT presso il Florida Policy Institute. 'Certo, avrà un effetto sul successo accademico'.

Una serie unica di sfide sta costringendo gli educatori della Florida a farla finita. Oltre ad approvare leggi che secondo i critici prendono di mira la comunità LGBTQ+ e le persone di colore, le figure politiche nello stato hanno caratterizzato gli educatori come minacce per studenti e genitori. Stanchi di quello che considerano un omicidio di carattere, una paga bassa e una mancanza di sicurezza sul lavoro, gli insegnanti del Sunshine State si stanno dimettendo in numero preoccupante. Nel 2010, ad esempio, la Florida ha avuto solo 1.000 posti di lavoro per insegnanti, secondo la Florida Education Association. Oggi, l'organizzazione avverte che non ci sono abbastanza aspiranti educatori per riempire le aperture che sono almeno quattro volte più alte. Il Dipartimento dell'Istruzione della Florida non ha specificato quanti posti vacanti per insegnanti lo stato ha, ma ha contestato che la cifra sia alta quanto quella riportata dal sindacato degli insegnanti.



Non solo un numero crescente di persone abbandona la professione, ma un numero decrescente di persone la entra. Nel 2010, c'erano circa 8.000 studenti che si sono laureati in college e università della Florida con titoli di studio, ha affermato Andrew Spar, presidente della Florida Education Association. Quest'anno, l'associazione prevede che tra 2.000 e 3.000 studenti conseguiranno diplomi nel campo.

'Innanzitutto, sono solo le cattive politiche approvate in Florida che hanno avuto un enorme impatto sulle persone che decidono di non entrare nella professione e sulle persone che lasciano la professione che altrimenti intendevano rimanere', ha detto Spar. 'L'unica cosa che la pandemia ha fatto è stata accelerare la velocità con cui le persone hanno lasciato la professione'.

Solo un paio di anni fa, l'abbandono dell'istruzione non era passato per la mente di Carson. Nel 2020, si è sentita abbastanza appassionata della professione da candidarsi a un seggio nel consiglio delle scuole pubbliche della contea di Polk. Sebbene abbia perso la gara, è riuscita a navigare nell'istruzione virtuale durante il primo anno della crisi COVID-19, un periodo che lei e i suoi colleghi hanno trovato estremamente stressante. Tuttavia, ha apprezzato i legislatori nel suo stato per aver ringraziato gli educatori e altri lavoratori essenziali per i loro contributi durante la pandemia. Poi la retorica ha preso una brusca piega. I gruppi politici iniziarono a ritrarre gli insegnanti come influenze nefaste nella vita degli studenti.

'Questi gruppi di estremisti di destra parlavano di insegnanti che indottrinano i bambini con [agende] liberali e affermano che gli insegnanti sono adescatori e pedofili se mai supportano LGBTQ in presenza di un minore', ha detto Carson. “Non ce la facevo più. Ero tipo, 'Devo uscire da questo. Questo è tossico. Questo non è più lo spazio in cui voglio essere.'”

Il Sunshine State è l'epicentro di Moms for Liberty, un gruppo di genitori conservatori co-fondato da due ex membri del consiglio scolastico della Florida. Il loro movimento per una maggiore supervisione da parte dei genitori dei programmi di studio relativi a razza, genere, sessualità o politica si è diffuso in tutta la nazione durante la pandemia. Il gruppo ha una tale influenza nei circoli conservatori che Betsy DeVos ha parlato al suo vertice sabato, ottenendo titoli per secondo quanto riferito chiedendo la fine del Dipartimento della Pubblica Istruzione , l'agenzia federale che ha guidato durante l'amministrazione dell'ex presidente Donald Trump.

Il cosiddetto movimento per i diritti dei genitori ha portato all'introduzione del divieti di libri , divieti di teoria della razza critica e bollette di trasparenza del curriculum nella maggior parte degli stati. La Florida, però, ha fatto un passo in più con il passaggio di “ Non dire gay ' e il Stop WOKE Act . Mentre il primo vieta agli educatori di insegnare lezioni sull'orientamento sessuale o sull'identità di genere ai bambini delle classi K-3 - cosa che Spar nega sia mai accaduta - il secondo consentirebbe ai genitori di citare in giudizio se sospettano che i bambini stiano imparando la teoria critica della razza in classe. Inoltre, lo scorso anno la Florida ha approvato un ' Carta dei diritti dei genitori ” legge che vieta agli enti governativi di violare “i diritti fondamentali del genitore di dirigere l'educazione, l'istruzione, l'assistenza sanitaria e la salute mentale di un figlio minore” senza giustificazione.

Carson ha affermato che questo tipo di legislazione può portare LGBTQ+ e altri insegnanti di gruppi emarginati a nascondersi dagli studenti. Gli insegnanti etero, ha aggiunto, probabilmente si sentiranno più a loro agio nel rispondere alle domande degli studenti sulla loro vita personale rispetto agli insegnanti LGBTQ+. Anche leggi come 'Don't Say Gay' creano confusione perché né gli insegnanti né i distretti scolastici sanno esattamente come interpretarli, ha detto Carson.

'Era volutamente vago, in modo che potessero continuare a spingere il concetto che non è discriminatorio', ha detto Carson, osservando che SB 1557 in realtà non include la parola 'gay'. “Non lo rende meno discriminatorio perché tutti sanno cosa stavano cercando di ottenere, ma lo rende molto più difficile da implementare e rende il lavoro degli educatori 10 volte più frustrante perché i distretti in cui insegniamo... ci stanno provando per evitare azioni legali. Quindi o lo stanno ignorando del tutto e non fornendo alcuna guida, oppure stanno fornendo una guida incredibilmente conservatrice per cercare di stare lontano dalle cause legali'.

Sebbene Carson insegnasse scienze, ha detto che lo Stop WOKE Act le ha fatto dubitare di cosa sarebbe stata in grado di insegnare. Era incerta se avrebbe potuto discutere con gli studenti degli eventi attuali, che sollevano regolarmente, anche se presentava l'argomento in un modo storicamente accurato e tralasciava la sua politica personale. Inoltre, Carson ha affermato di aver fatto un punto nelle sue lezioni per evidenziare i risultati di scienziati sottorappresentati, come il defunto ambientalista keniota Wangari Maathai. Nel 2004, Maathai è diventata la prima donna africana a vincere il Premio Nobel per la Pace. Lo Stop WOKE Act indica che non dovrebbe menzionare la razza, il sesso o il paese di origine di Maathai, ha detto Carson, anche se le informazioni potrebbero potenzialmente ispirare gli studenti.

Spar ha affermato che leggi come Stop WOKE Act e 'Don't Day Gay' danneggiano gli educatori. 'Gli insegnanti sono persone premurose che vogliono sempre fare la cosa giusta, ed è molto doloroso e molto frustrante quando stai cercando di fare il lavoro per cui sei stato assunto e c'è una regolamentazione costante che ti impedisce di farlo', ha detto. “E poi hai un governatore che gira per lo stato dicendo cose come 'Gli insegnanti insegnano ai bambini a essere gay'. o gli insegnanti insegnano educazione sessuale nelle classi K-3. Gli insegnanti insegnano ai bambini a odiare i bianchi, o gli insegnanti insegnano ai bambini a odiare i poliziotti,' tutto ciò non è affatto vero. Pesa sulla professione”.

La controversa legislazione approvata dalla Florida nell'ultimo anno potrebbe abbassare il morale degli insegnanti, ma non è l'unico fattore che induce gli educatori a lasciare la professione. Spar ha affermato che le politiche statali sulla retribuzione degli insegnanti e sulla sicurezza del lavoro hanno contribuito alla carenza di educatori. A marzo, il governatore Ron DeSantis si è messo da parte $ 800 milioni nel budget della Florida per aumentare la paga minima degli insegnanti e aumentare gli stipendi degli insegnanti veterani, il terzo aumento di stipendio consecutivo che ha approvato per gli insegnanti. Ma La Florida è al 48° posto a livello nazionale per retribuzione degli insegnanti, con uno stipendio medio di $ 51.009 durante l'anno scolastico 2020-21, secondo la National Education Association. Inoltre, i recenti aumenti salariali hanno ampiamente beneficiato i nuovi arrivati ​​​​alla professione, mentre gli insegnanti veterani sono in ritardo rispetto alle loro controparti altrove nella retribuzione. Spar attribuisce questo problema a Il disegno di legge 736 del Senato della Florida , che è passato nel 2011 e ha modificato la retribuzione degli insegnanti, le valutazioni e la sicurezza del lavoro.

'Più a lungo insegni, minore sarà la tua retribuzione', ha detto Spar a proposito del cambiamento legislativo. “Un insegnante con 10, 15, 20, 30 anni di esperienza oggi in Florida guadagna meno di quanto guadagnavano insegnanti con la stessa identica esperienza 10 o 15 anni fa. Ho avuto un insegnante che mi ha contattato. Insegna da 25 anni e guadagna $ 52.000 all'anno. Ha trovato un programma di stipendio dell'anno scolastico 2008-2009 nel suo distretto e un insegnante con 25 anni di esperienza all'epoca guadagnava $ 59.000, $ 7.000 in più rispetto a oggi.

Spar ha detto che anche gli insegnanti della Florida non hanno più un incarico, quindi non sanno fino alla fine di ogni anno scolastico se saranno invitati a tornare per l'anno successivo. Gli insegnanti che vivono geograficamente abbastanza vicini da guadagnare di più come educatori nei vicini stati della Georgia e dell'Alabama stanno abbandonando le scuole della Florida per farlo, ha affermato Dollard, del Florida Policy Institute.

Aumentando gli stipendi, fornendo maggiore sicurezza sul lavoro e invertendo le leggi che impediscono agli insegnanti di svolgere il proprio lavoro al meglio, lo stato potrebbe essere in grado di trattenere e attrarre gli educatori di cui ha bisogno, affermano i sostenitori.

Adam Lane, preside della Haines City High School nella contea di Polk, in Florida, ha escogitato alcune soluzioni creative per garantire che la sua scuola abbia il personale di cui ha bisogno. Alcuni anni dopo essere diventato preside nel 2015, ha iniziato a reclutare alunni per entrare a far parte dello staff. Oggi, quasi un quarto della sua squadra di 247 membri sono diplomati alla Haines City High, che ha un corpo studentesco di circa 3.000 studenti.

'Quando gli anziani si diplomano, lavoro con loro come sostituti', ha detto Lane, che è stato nominato Principal of the Year della Florida 2022 dalla National Association of Secondary School Principals. “Non solo stanno facendo soldi, stanno facendo esperienza come insegnante. In quattro anni sono pronti per partire e hanno un lavoro che li aspetta nella mia scuola, lavorando con me”.

Lane si diverte a coinvolgere gli ex studenti come insegnanti perché conoscono già la missione, la visione, le procedure e il personale della scuola. I nuovi arrivati ​​apprezzano anche uno stipendio iniziale di circa $ 48.000, ma Lane ha riconosciuto che gli insegnanti a metà carriera probabilmente hanno bisogno di incentivi finanziari per mantenerli nella professione.

Poiché Lane si assicura che la sua scuola abbia una riserva di insegnanti, sta anche facendo uno sforzo concertato per promuovere le relazioni con i genitori in un periodo in cui i due gruppi vengono posizionati come oppositori nella sfera politica. Con l'aiuto del consulente per l'orientamento scolastico, Haines City High ha lanciato un'iniziativa chiamata Parent University che mette in contatto genitori con insegnanti, consulenti, amministratori e assistenti sociali della scuola in modo che possano vedere in prima persona cosa comporta il lavoro.


'Ci sono molti genitori là fuori che vogliono essere genitori migliori e vogliono capire di più il processo educativo, ma come faranno se non hanno un invito a venire a scuola?' Egli ha detto. 'Più genitori educhi, meno attriti o informazioni fuorvianti avrai.'

In qualità di organizzatore di Equality Florida, Carson sta ora educando le persone sulle politiche educative della Florida e sulle loro potenziali ramificazioni. Quando ha saputo del lavoro su Facebook, ha capito che era la soluzione giusta.

“Ero tipo, 'Ecco fatto. Questo è quello che devo fare. Questo si adatta molto bene come educatore LGBTQ e sostenitore dei bambini ', ha detto. “Sto... organizzando questi folli momenti che stanno accadendo in Florida nelle scuole di tutto lo stato. Che si tratti di [‘Don’t Say Gay’] o della legge Stop WOKE, devono fare i conti con queste leggi senza un sacco di guida … e con la consapevolezza che queste leggi sono pensate per essere discriminatorie”.