Wrestlers professionisti morti

Wrestlers professionisti morti

Wwe



20 lottatori professionisti che non sapevi fossero morti

In questi giorni, l'industria del wrestling professionale sembra tristemente perdere un membro della sua confraternita unica quasi ogni sei mesi. Questa statistica è desolante, ma è anche più o meno accurata quanto sfortunata. Il wrestling è uno spettacolo secondario atletico che è probabilmente dannoso per il corpo umano come il calcio, se non di più, tranne per il fatto che i lottatori professionisti non hanno una bassa stagione in cui guarire. È anche un settore in cui, storicamente parlando, gli artisti non sono sempre pronti a far fronte a un infortunio, nervosi di perdere il loro posto - e il loro considerevole stipendio - se lo fanno. È un affare bizzarro.

Negli ultimi due anni, tre membri del metaforico Mount Rushmore del pro wrestling - The American Dream Dusty Rhodes, Rowdy Roddy Piper e The Ultimate Warrior - sono morti entrambi purtroppo. E poi, naturalmente, il mondo ha perso anche Macho Man Randy Savage nel 2011. Ma a parte quei nomi familiari globali, ecco alcune altre leggende dell'anello che non sono più con noi.



Inizia dall'inizioMostrarePagina

Il grande capo

Ray Traylor, che ha lottato notoriamente sotto il ring name The Big Bossman, è stato un personaggio selvaggiamente memorabile per la WWE (allora WWF) negli anni '80 e '90. Con un colorato espediente da ufficiale di correzioni, i fan probabilmente ricordano questo uomo paffuto ma atletico che fa roteare il suo manganello e minaccia i suoi avversari con difficoltà. Gli storici del pro wrestling ricordano con affetto le faide di Bossman con The Mountie, Nailz e persino Hulk Hogan stesso. Il personaggio più noto di Traylor - che è stato ispirato da un periodo nella vita reale come un legislatore della contea di Cobb, in Georgia - ha generato innumerevoli action figure, personaggi dei videogiochi e persino una di quelle peluche bambole Wrestling Buddy della metà degli anni '90.



Sfortunatamente, dopo un'ultima corsa nella WWE dal 1998 al 2003, Traylor è morto nella sua casa in Georgia per un attacco di cuore. Aveva solo 41 anni.

MostrarePagina 3

Terremoto

Molti ex fan del mondo del wrestling ricordano meglio Terremoto per il tempo in cui si è seduto, e successivamente ha soffocato e ucciso, Damien, il serpente domestico di Jake The Snake Roberts. Ah, devi amare il wrestling professionista! 'Quake, il cui vero nome era John Tenta, ha goduto di una lunga carriera nel cerchio quadrato. Mentre Earthquake è l'espediente in cui Tenta ha ottenuto la maggiore notorietà, questa ex star di Sumo ha anche lottato nel World Championship Wrestling sotto i nomi di Avalanche, The Shark, e poi finalmente sotto il suo nome di Dio. Poi c'è stata anche una bizzarra run finale della WWE in cui ha indossato una maschera nei panni di Golga, un mostro amante di Eric Cartman. Sì.

Tenta purtroppo è morto nel 2006 dopo che purtroppo è stato diagnosticato un cancro alla vescica.



MostrarePagina 4

Mr. Perfect Curt Hennig

Curt Hennig, che molti ricordano come Mr. Perfect della WWE, è considerato uno dei migliori tecnici sul ring che abbia mai messo piede in un ring di wrestling professionistico. È una leggenda in buona fede agli occhi di coloro che generalmente apprezzano la velocità di lavoro e la credibilità del prodotto, al contrario della ridicola esagerazione. Curt Hennig era liscio e fresco su quel ring come chiunque abbia mai allacciato un paio di stivali. Ma per quanto fantastico fosse il suo lavoro sul ring, Curt è anche ricordato per essere un leggendario animale da festa. Mr. Perfect, che tutti nel settore sembravano amare più o meno universalmente, ha preso parte anche all'aspetto della vita notturna che era spesso associato al business negli anni '80 e '90.

Hennig è morto per overdose di cocaina nel 2003. Aveva solo 44 anni. Se fosse con noi oggi, molti presumono che Hennig allenerebbe la prossima generazione di coloro che lottano per la perfezione del wrestling professionistico. Nel 2007, l'amico di lunga data di Curt, Wade Boggs, ha inserito postumo Mr. Perfect nella Hall of Fame della WWE. È stato ben meritato.

MostrarePagina 5 Aumenta la tua produttività con questi hack di esercizi supportati dalla scienzaAllenamento Aumenta la tua produttività con questi suggerimenti per esercizi basati sulla scienzaLeggi di più Lo stile perfetto per i capelli per ogni tipo di visoCapelli La perfetta acconciatura per il viso per ogni tipo di visoLeggi di più Tutto ciò che devi sapere per piazzare scommesse intelligenti sulle tue squadre preferiteSoldi Tutto ciò che devi sapere per piazzare scommesse intelligenti sulle tue squadre preferiteLeggi di più

Il bulldog britannico Davey Boy Smith

Come metà dei The British Bulldogs - e in seguito come solista - Davey Boy Smith è sempre stato uno degli artisti più eccitanti su qualsiasi carta fosse. I superfan del wrestling forse ricordano meglio Davey Boy per un incontro semplicemente leggendario nel 1992, in cui è stato il protagonista di Summerslam della WWE, sconfiggendo il suo iconico cognato, Bret Hitman Hart, per vincere il campionato intercontinentale della compagnia davanti a oltre 80.000 dei suoi connazionali .

Smith ha continuato a godere di un altro quasi decennio di successo nel settore prima di morire di infarto nel 2002. Aveva solo 39 anni.



MostrarePagina 6

Test

Nonostante abbia quello che è universalmente considerato forse il peggior nome di wrestling di tutti i tempi - secondo solo a Shawn Stasiak, che una volta ha lottato come Meat - Andrew Test Martin ha avuto una carriera breve ma memorabile nella World Wrestling Entertainment. La trama più notevole di Test è stata quando avrebbe dovuto sposare la figlia di Vince McMahon e l'attuale Chief Brand Officer della WWE, Stephanie McMahon. Triple H, che poi, sì, ha continuato a sposare Steph nel mondo reale, ha sventato il matrimonio. Ancora una volta, devi amare questo pazzo business.

Dopo aver violato il programma benessere della WWE in più occasioni, la società non ha avuto altra scelta che rilasciare Martin nel 2007. Successivamente ha lottato brevemente in modo indipendente, ma è stato tristemente trovato morto nel 2009, la causa della morte alla fine è stata giudicata un'overdose di ossicodone.

MostrarePagina 7

Mattina

Tra il 2005 e il 2009, Eddie Fatu ha lottato in WWE a Umaga. Soprannominato The Samoan Bulldozer, Umaga è salito rapidamente tra i ranghi dell'azienda, tanto che nel 2007, a WrestleMania 23, è stato protagonista di uno degli eventi principali. L'incontro, denominato La battaglia dei miliardari, ha visto il CEO della WWE Vince McMahon all'angolo di Umaga, mentre Donald Trump - sì, Donald Trump - rappresentava l'avversario del Bulldozer, il massiccio Bobby Lashley. Umaga era molto apprezzato sul ring, il che non dovrebbe sorprendere dato che è un membro della leggendaria famiglia Anoa’i. Questo iconico clan samoano ha prodotto famosi guerrieri dell'anello come Rikishi, Yokozuna, le attuali star della WWE The Usos e Roman Reigns, e persino un piccoletto di cui potresti aver sentito parlare di nome Dwayne The Rock Johnson.



Sfortunatamente sia per la sua leggendaria famiglia che per i suoi fedeli fan, a soli 36 anni, Fatu è morto per overdose di droga nel 2009.

MostrarePagina 8 Aumenta la tua produttività con questi hack di esercizi supportati dalla scienzaAllenamento Aumenta la tua produttività con questi suggerimenti per esercizi basati sulla scienzaLeggi di più Lo stile perfetto per i capelli per ogni tipo di visoCapelli La perfetta acconciatura per il viso per ogni tipo di visoLeggi di più Goditi il ​​grande gioco dallSoldi Goditi il ​​grande gioco dall'inno alla fine con queste scommesse miglioriLeggi di più

Crash Holly

Crash Holly, vero nome Mike Lockwood, è stato così dannatamente divertente durante il suo breve periodo in questo eccentrico settore. Questo cazzone delle dimensioni di una pinta gocciolava di carisma intrinseco. È forse meglio ricordato per il suo tempo in cui ha gareggiato nella Hardcore Division della WWE, dove per un lungo periodo ha tenuto quel campionato e lo ha difeso usando la regola del 24/7. Questa clausola ha visto piccoli match di Crash wrestling improvvisati nel backstage, ma anche nei supermercati e nelle fosse per bambini. Era assolutamente sciocco, ma sempre divertente.

Sfortunatamente, nel giugno del '03, pochi mesi dopo essere stato rilasciato dal suo contratto con la WWE, Lockwood fu trovato morto nella casa di Anaheim del collega pro wrestler Stevie Richard. Secondo quanto riferito, ha soffocato dal proprio vomito dopo aver assunto un overdose di un farmaco da prescrizione chiamato Carisoprodol. La morte è stata infine dichiarata un suicidio.

MostrarePagina 9

Bam Bam Bigelow

Scott Bam Bam Bigelow era un vero tosto in ogni senso immaginabile. Se sei in qualche modo scettico su questa affermazione, ricorda che si è fatto tatuare il teschio! Bam Bam ha goduto di una carriera leggendaria nel settore del wrestling che lo ha visto massacrare altri umani in WWF, WCW, Giappone, e poi in Extreme Championship Wrestling, dove Bammer ha rinvigorito la sua carriera combattendo contro una nuova generazione di uomini selvaggi violenti. Ma a parte guidare The Human Suplex Machine Taz attraverso il ring - letteralmente - nell'area ECW, Bigelow è forse meglio ricordato per il main event WrestleMania 11 nel 1995. Bam Bam ha guadagnato il più grande giorno di paga della sua carriera mettendo sopra - che è la terminologia del wrestling per aver perso contro - la superstar della NFL Lawrence Taylor.

Purtroppo, Bigelow è morto per overdose di cocaina nel 2007 a soli 45 anni. Per quanto riguarda Bam Bam alla fine essere inserito nella Hall of Fame della WWE, è una questione di quando arriverà quel cenno del capo, non se.

MostrarePagina 10

Mike Awesome

Mike Awesome, il cui vero nome era Michael Alfonso, era un po 'un'anomalia nel mondo del wrestling. Sebbene fosse un peso massimo che si trovava ben a nord della boa di sei piedi, Awesome ha volato intorno al ring come un cruiserweight. Dopo aver ottenuto un minimo di successo a livello internazionale, lottando in brutali guerre hardcore per la promozione FMW giapponese, Paul Heyman portò presto Awesome all'Extreme Championship Wrestling, introducendo questo mostro volante negli Stati Uniti. Anche se dopo uno scandalo del settore nel 2000, Awesome ha avuto una metaforica lettera scarlatta appuntata su di lui per il resto della sua carriera. Alfonso, che all'epoca era il campione ECW, è apparso all'improvviso al Monday Nitro del World Championship Wrestling. La ECW è stata collettivamente accecata dal fatto che il loro attuale portabandiera apparisse nello show televisivo della competizione. A quel punto, le tre principali società di wrestling negli Stati Uniti erano più o meno in guerra tra loro, quindi questo è stato visto come un grande no-no nel settore.

Dopo brevi periodi sia in WCW che in WWE, Alfonso è stato trovato morto da un gruppo di amici nella sua casa di Tampa nel 2007. Purtroppo si è impiccato. Truce, non eccezionale.

MostrarePagina 11 Metodi di allenamento approvati dallo spazio che porteranno il tuo regime di fitness a nuovi livelliMetodi di allenamento approvati dallo spazio di allenamento che porteranno il tuo regime di fitness a nuovi livelliLeggi di più Ecco come puoi prendere posizione contro lCarriera e denaro Questo è il modo in cui puoi prendere posizione contro l'odio AAPILeggi di più Lo stile perfetto per i capelli per ogni tipo di visoCapelli La perfetta acconciatura per il viso per ogni tipo di visoLeggi di più

Viscera

Questo mostro da quasi 500 libbre, il cui vero nome era Nelson Frazier Jr., ha ricevuto diversi soprannomi durante la sua corsa stop-and-go di oltre 15 anni in WWE. Ha iniziato come Mabel, metà del tag team rapping Men On A Mission. Quindi, dopo aver vinto il torneo King of the Ring del 1995, Frazier è diventato King Mabel. Poi si è unito al Ministero delle Tenebre di The Undertaker e si è trasformato in Viscera, dove ha lottato in quello che sembrava un grande sacco della spazzatura in pelle. Poi anni dopo si è tolto tutto, maglietta saggio, e si è trasformato nel suo personaggio finale della WWE - Big Daddy V.

Nel febbraio del 2014, Frazier è morto per un apparente attacco di cuore.

MostrarePagina 12

Sean O'Haire

I fan che hanno seguito l'attività durante i primi anni 2000 potrebbero ricordare questo omone atletico dai capelli a punta per la sua corsa come uno dei Natural Born Thriller, un gruppo di giovani emergenti che hanno ricevuto una notevole quantità di tempo televisivo prima della chiusura del campionato mondiale di wrestling. porte per sempre nel 2001. Dopo che Vince McMahon ha acquistato WCW, la WWE ha scelto di assorbire una manciata di contratti di talento, tra cui O'Haire. Purtroppo, a parte un breve periodo in cui è stato diretto da Rowdy Roddy Piper, il periodo di O'Haire nella World Wrestling Entertainment è stato in gran parte dimenticabile. Lui e la società si sono separati reciprocamente nell'aprile 2004.

Dieci anni dopo, dopo aver provato sia kickboxing che arti marziali miste, O'Haire è stato trovato morto nella sua casa del South Carolina. Si era impiccato.

MostrarePagina 13

Paul Bearer

Per tutti i fan del settore per tutta la vita, questa morte prematura del 2013 è stata una vera straziante. William Moody - che alcuni potrebbero ricordare come Percy Pringle, ma che la maggior parte conosce come Paul Bearer - era una figura a lungo amata nel mondo del wrestling. Per così tanti anni, Paul Bearer è stato il macabro manager del personaggio forse più grande nella storia dell'azienda, The Undertaker. L'urlo raccapricciante brevettato di Bearer e l'ululato acuto sono ora leggendari. Anche se non segui il wrestling professionistico da decenni, potresti comunque imitare perfettamente Moody. Ogni settimana si chinava, afferrava appassionatamente l'urna di Undertaker e rilasciava un prolungato Ooooh sì !! In un'epoca in cui i personaggi esagerati e simili ai cartoni animati erano spesso presenti al di sopra dell'atletismo, Paul Bearer ha davvero brillato nel suo ruolo. Questo ex impresario di pompe funebri nella vita reale ha sempre sfruttato al massimo il suo tempo televisivo, incidendo efficacemente la sua strada in così tanti dei nostri cervelli per sempre.

Nel marzo del 2013, non molto tempo dopo aver lamentato problemi respiratori a una convention di leggende del wrestling, Moody ha avuto un attacco di cuore ed è morto. Aveva 58 anni. Nel 2014, Moody è stato giustamente inserito nella Hall of Fame della WWE, la notte prima di WrestleMania 29.

MostrarePagina 14 Aumenta la tua produttività con questi hack di esercizi supportati dalla scienzaAllenamento Aumenta la tua produttività con questi suggerimenti per esercizi basati sulla scienzaLeggi di più Gli affondi meritano un posto nella tua routine di allenamento il prima possibileAllenarsi Gli affondi meritano un posto nella tua routine di allenamento il prima possibileLeggi di più Tutto ciò che devi sapere per piazzare scommesse intelligenti sulle tue squadre preferiteSoldi Tutto ciò che devi sapere per piazzare scommesse intelligenti sulle tue squadre preferiteLeggi di più

Yokozuna

Yokozuna, il cui vero nome era Rodney Anoa'i, ha goduto di una corsa fin troppo breve, ma allo stesso tempo estremamente memorabile, nel mondo del wrestling. Sebbene questo colosso di un uomo fosse in realtà samoano - un altro membro della esaltata famiglia di wrestling Anoa'i - Yoko è stato ritratto come un lottatore di sumo giapponese. Le dimensioni ineguagliabili e lo scioccante atletismo di Anoa'i lo hanno spinto in prima linea nel settore quasi istantaneamente. Dopo aver vinto la Royal Rumble del 1993 pochi mesi dopo essere entrato nel WWF, Yokozuna ha continuato a godere di anni di successi al vertice della classifica, due WrestleMania consecutive - 9 e 10 - un'impresa che poche superstar possono rivendicare.

Purtroppo, le dimensioni di Yoko sono state sia il suo principale punto di forza sia la causa della sua tragica caduta. Nel 1998, dopo che diverse commissioni atletiche statali non riuscirono a liberare un atleta dalla sua massa per competere, la WWE non ebbe altra scelta che liberare Yokozuna dal suo contatto. Nel 2000 Anoa'i è deceduta a causa di un edema polmonare. Aveva solo 34 anni. Al momento della morte, secondo quanto riferito, Yokozuna pesava quasi 580 libbre.

MostrarePagina 15

Sensazionale Sherri Martel

Sherri Martel è stata una delle donne più difficili ad entrare in un ring di wrestling professionistico. Anche se ha servito come manager delle star per la maggior parte della sua carriera, non commettere errori, Sherri avrebbe potuto prendere a calci in culo così tanti di quei ragazzi se avesse voluto. E nel backstage, quando le telecamere non giravano, la leggenda narra che NON fosse qualcuno con cui scherzare. Mentre a un certo punto ha gareggiato da sola, Sherri è forse meglio ricordata per aver gestito una litania di grandi: superstar come Million Dollar Man Ted Dibiase, Macho Man Randy Savage, Booker T e un giovane Shawn Michaels. Dopo aver prosperato in quasi tutte le società di wrestling immaginabili, Sherri Martel ha consolidato il suo posto come una delle donne di maggior successo mai entrate nel mondo degli affari, un settore che è stato storicamente dominato dagli uomini.

Purtroppo, nel giugno del '07, a 49 anni, Sherri morì a seguito di un'overdose di droga.

MostrarePagina 16

Eddie guerrero

Latino Heat Eddie Guerrero era praticamente il perfetto wrestler professionista. Non aveva difetti degni di nota, né molti veri coetanei. Dopo essere nato nel business, Eddie, senza dubbio il membro più affascinante della famigerata famiglia di wrestling Guerrero, era liscio come la seta sul ring. Eppure possedeva anche così tanti beni immateriali innati che sono riservati solo alla vera crema del raccolto nel business del wrestling. Eddie era onestamente notevole sul ring, ma era anche pura magia al microfono. Senza nemmeno allacciarsi gli stivali, Eddie Guerrero potrebbe convincerti a entrare nell'edificio. Poteva far sì che i fan lo detestassero con veemenza, ma, se volesse, potrebbe altrettanto facilmente farti innamorare di lui. Sebbene nomi come Hulk Hogan e The Rock siano ricordati come alcuni dei grandi di tutti i tempi della WWE - e lo sono - l'industria del wrestling nel suo insieme riconosce ampiamente Eddie Guerrero come forse il migliore del settore. Mai.

Purtroppo, dopo aver combattuto con successo le dipendenze del passato e aver trovato Dio, il cuore di Eddie ha ceduto nel novembre del 2005. È stato inserito postumo nella Hall of Fame della WWE l'anno successivo. Viva La Guerrero.

MostrarePagina 17 Metodi di allenamento approvati dallo spazio che porteranno il tuo regime di fitness a nuovi livelliMetodi di allenamento approvati dallo spazio di allenamento che porteranno il tuo regime di fitness a nuovi livelliLeggi di più Gli affondi meritano un posto nella tua routine di allenamento il prima possibileAllenarsi Gli affondi meritano un posto nella tua routine di allenamento il prima possibileLeggi di più Tutto ciò che devi sapere per piazzare scommesse intelligenti sulle tue squadre preferiteSoldi Tutto ciò che devi sapere per piazzare scommesse intelligenti sulle tue squadre preferiteLeggi di più

Doink The Clown

Nella prima metà degli anni '90, Matt Borne ha interpretato il ruolo di Doink The Clown, uno dei personaggi più ridicoli nella storia della WWE. E mentre molti ricordano Doink come un felice pagliaccio di wrestling - che è ciò che il personaggio alla fine è diventato - quando Osborne era dietro la pittura, quel personaggio era tutt'altro che gioviale. Il Borne's Doink era in realtà stratificato, complesso e piuttosto sadico. Questo era un pagliaccio davvero inquietante, uno che perseguitava i suoi avversari fuori dal ring, non diversamente da Pennywise del terrificante Stephen King It .

Poiché la WWE possiede la proprietà intellettuale del personaggio Doink, ogni tanto quel maledetto clown si manifesterà in qualche modo su Monday Night Raw . Tuttavia, l'uomo dietro l'originale personaggio agghiacciante, Maniac Matt Borne, è purtroppo scomparso nel giugno del 2013. La causa della morte è stata giudicata un'overdose accidentale di morfina e idrocodone.

MostrarePagina 18

Ravishing Rick Rude

Rick Rude è ampiamente considerato come uno dei duri ragazzi legittimi di tutti i tempi nella storia del wrestling professionistico. Per quanto credibile fosse il suo lavoro sul ring, nessuno osava attraversare The Ravishing One fuori dal ring. Questo nativo di Minneapolis è notoriamente ricordato per il suo divertente lavoro di microfono, dove prima di ogni partita trovava abilmente un modo per dire non solo come ogni donna presente voleva dormire con lui, ma anche come ogni uomo presente fosse fuori forma maiale sudato. Il ridicolo equipaggiamento da wrestling di Rude è stato memorabile tanto quanto i suoi promo. Ad un certo punto un cartone animato della moglie della vita reale di Jake The Snake Roberts è apparso sul suo inguine. Dopo aver subito un infortunio alla schiena durante una partita del 1993 con Sting, Rude è stato costretto a ritirarsi dalla competizione attiva. Tuttavia, è tornato in azienda nel 1997, ma a livello manageriale, lavorando per brevi periodi in ECW, WWF e WCW.

Mentre si allenava per un ritorno sul ring nel 1999, Rude è purtroppo scomparso. Un rapporto dell'autopsia ha mostrato che è morto per overdose di 'farmaci misti'.

MostrarePagina 19

John Kronus

I fan della famigerata prima incarnazione di Extreme Championship Wrestling probabilmente ricordano John Kronus come metà di uno dei tag team più sottovalutati di tutti i tempi: gli Eliminators. Collaborando al fianco di Perry Saturn, questo tosto di Boston a volte volava sul ring come un cruiserweight, quando in realtà aveva 6'4 e 250 libbre. Il lavoro di Kronus non è stato sempre lucido e raffinato, ma mentre si spaccava il culo nelle sudate sale da bingo che ECW era noto per il tutto esaurito, Kronus si è guadagnato il rispetto del settore. Nel 1997, Saturn lasciò l'ECW per uno stipendio più alto offerto dal World Championship Wrestling, eliminando di fatto gli Eliminators. In seguito, la carriera di Kronus è stata un po 'stagnante, anche se ha vinto l'ECW Tag Team Championships un'ultima volta, questa volta insieme a un nuovo partner, New Jack.

Nel luglio del 2007, Kronus è stato trovato morto nella sua casa nel New Hampshire. La causa della morte è stata dichiarata insufficienza cardiaca. Aveva solo 38 anni.

MostrarePagina 20 Metodi di allenamento approvati dallo spazio che porteranno il tuo regime di fitness a nuovi livelliMetodi di allenamento approvati dallo spazio di allenamento che porteranno il tuo regime di fitness a nuovi livelliLeggi di più Aumenta la tua produttività con questi hack di esercizi supportati dalla scienzaAllenamento Aumenta la tua produttività con questi suggerimenti per esercizi basati sulla scienzaLeggi di più Lo stile perfetto per i capelli per ogni tipo di visoCapelli La perfetta acconciatura per il viso per ogni tipo di visoLeggi di più

Lance Cade

Lance Cade era un grande e forte concorrente che apparentemente aveva tutto il potenziale del mondo. Dopo essere stato allenato da Shawn Michaels, il più grande atleta a tutto tondo della storia della WWE, questo texano 6’5 ha fatto il suo debutto in WWE nel 2003. Con un amato Hall of Famer che lo difendeva, Cade sembrava pronto a navigare nelle acque politiche della WWE piuttosto facilmente. Aveva le dimensioni. Aveva l'abilità. Aveva amici di alto livello. Tuttavia, per quanto possa essere triste, Lance Cade non ha mai veramente realizzato il suo potenziale all'interno del settore che amava. È riuscito a catturare il WWE Tag Team Championship in tre occasioni, insieme al partner Trevor Murdoch, ma molti si aspettavano che Cade sarebbe cresciuto anche come star da single ad un certo punto. Non si è mai materializzato. Per quanto innato fosse questo giovane grappler, ha lottato con i demoni per tutta la sua breve carriera.

Lance Cade - il cui vero nome era Lance McNaught - è morto il 13 agosto 2010. Aveva solo 29 anni. Secondo quanto riferito, l'intossicazione ha complicato una cardiomiopatia.

MostrarePagina 21

Brian Pillman

A un certo punto annunciato come Flyin 'Brian, questo nativo di Cincinnati è stato uno dei wrestler professionisti più innovativi mai saliti sul ring. Sebbene sia sempre stato un fantastico talento sul ring, è stato quando Pillman ha adottato il suo memorabile personaggio di Loose Cannon che ha davvero brillato artisticamente. Ad un certo punto, durante la fine della sua corsa nel campionato mondiale di wrestling, Pillman ha infamemente rotto il quarto muro del wrestling. Mentre era in diretta su Pay Per View, l'eccentrico wrestler ha riconosciuto che il prodotto era sceneggiato, facendo uscire il collega di lotta Kevin Sullivan come booker dell'azienda. che è il vernacolo del wrestling per scrittore. E questa non è stata l'unica volta in cui Pillman è stato coinvolto in controversie in diretta TV. Uno degli episodi più selvaggi della storia di Monday Night Raw si è concluso con Pillman che ha sparato con una pistola contro uno Stone Cold Steve Austin che invadeva la casa.

Sfortunatamente, il 5 ottobre 1997, mentre si preparava a lottare con Mick Foley al Bad Blood Pay Per View della WWE, Pillman morì. Un'autopsia ha rilevato che una condizione cardiaca precedentemente non rilevata ha causato un attacco di cuore.