Dua Lipa, Elton John denunciano lo sfogo omofobo di DaBaby sulle persone con HIV

Da Baby è la più grande controversia nell'industria musicale in questo momento.



Il rapper ha fatto uno sfogo omofobo al festival musicale Rolling Loud di Miami durante il fine settimana, rivolto in particolare alle persone che convivono con l'HIV. Se oggi non ti sei presentato con l'HIV, l'AIDS o una qualsiasi di queste malattie sessualmente trasmissibili mortali che ti faranno morire in due o tre settimane, allora accendi il cellulare, ha detto. Ragazzi, se non state succhiando il cazzo nel parcheggio, accendi il cellulare!

A seguito dei commenti non provocati e ampiamente offensivi, DaBaby è stato abbandonato dalla linea di abbigliamento BooHoo, che ha rilasciato una collezione di 100 pezzi con il rapper June, e diverse celebrità hanno condannato pubblicamente lo sfogo di DaBaby. Una delle prime a farlo è stata la pop star Dua Lipa, che ha caratterizzato DaBaby in un remix della sua canzone di successo del 2020 Levitating.



Sono sorpresa e inorridita dai commenti di DaBaby, ha detto martedì in un post su Instagram Stories, riportato da più punti vendita. Non lo riconosco davvero come la persona con cui ho lavorato. So che i miei fan sanno dove sta il mio cuore e che sono al 100% con la comunità LGBTQ. Dobbiamo unirci per combattere lo stigma e l'ignoranza sull'HIV/AIDS.



Lipa non ha dichiarato se intende ritirare il remix di DaBaby di Levitating, che attualmente si trova al terzo posto della Billboard Hot 100. La traccia con la sua strofa ospite è disponibile su servizi di streaming come Spotify.

Mercoledì, Elton John è intervenuto rilasciando una dichiarazione in cinque parti su Instagram attraverso la sua omonima fondazione per l'AIDS, un'organizzazione no-profit che sostiene la prevenzione dell'HIV, denunciando la disinformazione che ha caratterizzato le osservazioni di DaBaby. Questo alimenta lo stigma e la discriminazione ed è l'opposto di ciò di cui il nostro mondo ha bisogno per combattere l'epidemia di AIDS, ha affermato il cantante in una dichiarazione congiunta con il marito David Furnish.

Contenuti Instagram

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.



Tra le imprecisioni nello sfogo di DaBaby c'è che l'HIV e l'AIDS non sono più condanne a morte grazie ai progressi nella medicina. Inoltre, una persona con HIV che assume i farmaci prescritti può rimanere viralmente soppressa e non rilevabile, quindi non trasmissibile. (Questo è spesso indicato con l'acronimo U=U.)

Per educare il pubblico su quella che rimane un'epidemia globale in corso, John ha fornito ulteriori informazioni sullo stato dell'HIV, che colpisce oltre 70 milioni di persone in tutto il mondo. Secondo i Centers for Disease Control (CDC), gli uomini omosessuali neri negli Stati Uniti hanno un rischio del 50% per tutta la vita di contrarre l'HIV. In confronto, l'americano medio ha solo l'1% di rischio di diventare positivo.

Lo stigma e la vergogna per l'HIV e l'omosessualità sono un enorme fattore di questa vulnerabilità, ha scritto John.

La modella e personaggio televisivo Amber Rose ha chiamato non solo DaBaby, ma anche il rapper T.I. per averlo pubblicamente sostenuto. TI, chi è stato accusato di numerosi conteggi di traffico sessuale e aggressioni sessuali negli ultimi mesi, ha twittato che Lil Nas X può prendere a calci la sua merda in pace, quindi DaBaby dovrebbe essere autorizzato a essere omofobo.

Rose, che è bisessuale, ha scritto su Instagram Stories: 'Cosa c'è nell'omofobia???' 'Voi siete tutti così arrabbiati che @lilnasx sta vincendo! Essere questo omofobo è come se stessero combattendo qualcosa internamente. Questa non è uguaglianza, questo è odio. Periodo.



Rose ha continuato osservando che questo tipo di odio e violenza è il motivo per cui ha fondato l'Amber Rose SlutWalk Festival, una propaggine degli eventi nazionali che denunciano la cultura dello stupro e la violenza sessuale che sono con la comunità LGBTQ, ha detto. Dovremmo sentirci tutti al sicuro a un concerto, non importa quale sia il nostro status, chi amiamo o a chi vogliamo dare la testa.

Vale la pena notare che DaBaby ha tentato di scusarsi con le persone che vivono con l'HIV prima di raddoppiare insultando l'intera comunità LGBTQ +.

Chiunque sia mai stato colpito dall'AIDS/HIV ha il diritto di essere sconvolto, quello che ho detto era insensibile anche se non ho intenzione di offendere nessuno, ha detto in un tweet di martedì. Quindi le mie scuse. Ma la comunità LGBT... Non vi inciampo tutti, vero. tutti gli affari sono tutti affari.

Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

DaBaby non ha risposto pubblicamente a queste chiamate né ha rilasciato scuse di follow-up.