ESCLUSIVO: il disegno di legge del Congresso mira a migliorare lo screening TSA delle persone trans

Martedì, la rappresentante Kathleen Rice (D-New York) introdurrà lo Screening With Dignity Act, un disegno di legge che apporterebbe cambiamenti al modo in cui la Transportation Security Administration (TSA) controlla le persone negli aeroporti e alla tecnologia di genere attualmente utilizzata che così spesso porta a disagio per i viaggiatori transgender e di genere non conforme.



Nessuno dovrebbe passare i controlli di sicurezza in aeroporto per paura di essere umiliato, discriminato o denunciato, afferma il rappresentante Rice. Ma sfortunatamente, molte persone transgender e non conformi al genere si preoccupano di questo ogni volta che si mettono in fila a un checkpoint della TSA.

Il nuovo disegno di legge è particolarmente necessario alla luce delle recenti rapporti che il Dipartimento di Stato sta rendendo difficile il rinnovo o la richiesta per le persone transgender passaporti che riflettono accuratamente la loro identità e presentazione di genere.



Il disegno di legge della Rice, co-sponsorizzato da oltre 15 membri democratici del Congresso in stati che vanno dal Texas al Rhode Island, imporrebbe che la TSA implementi nuove procedure di formazione, condotte in tandem con gruppi di difesa trans, entro 90 giorni dall'approvazione del disegno di legge. Prevede inoltre una maggiore protezione della privacy e incarica la TSA di condurre uno studio sui costi e sulla fattibilità dell'aggiornamento delle sue apparecchiature con tecnologia di imaging avanzata (AIT) per far funzionare le macchine per lo screening di tutto il corpo in modo più neutrale rispetto al genere, oppure almeno, per essere in grado di distinguere tra corpi estranei e parti del corpo umano.



Il disegno di legge è sostenuto anche da gruppi di difesa, come il Centro nazionale per l'uguaglianza trans, e dall'ACLU. In una lettera al rappresentante Rice ha condiviso esclusivamente con loro. venerdì, il direttore politico nazionale dell'ACLU Faiz Shakir e l'alto rappresentante legislativo Ian S. Thompson hanno affermato che l'attuale sistema di screening provoca umiliazione pubblica per le persone trans.

È essenziale che l'amministrazione per la sicurezza dei trasporti sviluppi nuove procedure e protocolli di formazione degli ufficiali su come schermare in modo appropriato e rispettoso i passeggeri transgender autoidentificati, si legge nella lettera dell'ACLU.

Attualmente, la TSA impone che la maggior parte dei passeggeri debba passare attraverso un cancello AIT in grado di rilevare potenziali minacce, come metallo e armi nascoste sotto i vestiti di un viaggiatore. Ma affinché le macchine funzionino, gli agenti della TSA devono dire alla macchina di scansionare un passeggero maschio o femmina. La macchina emetterà un allarme se qualcuno passa attraverso il cancello il cui corpo non è conforme al sistema di genere binario che la macchina è programmata per comprendere e quell'area del corpo verrà evidenziata.



Le chiamavano 'anomalie' e alla gente questo non piaceva, quindi ora le chiamano 'allarmi', afferma Harper Jean Tobin, direttore delle politiche presso il National Center for Trans Equality (NCTE). Abbiamo sentito da persone che gli agenti della TSA hanno detto loro cose come 'qualcosa nel tuo inguine è allarmante'. E nessuno vuole parlare con estranei dei loro genitali.

Tobin testimoniato davanti alla sottocommissione della Camera per i trasporti e la sicurezza protettiva questo febbraio. Mentre esponeva gli ostacoli che i viaggiatori trans e di genere non conformi devono affrontare, Tobin ha detto al Congresso che i problemi fanno parte di un ampio spettro di privacy e di altre preoccupazioni che interessano il pubblico itinerante in modo più ampio. Il processo di screening della TSA non comporta solo un onere aggiuntivo per le persone trans, ha affermato Tobin, ma anche per le minoranze religiose e le persone con disabilità.

Ha citato NCTE Sondaggio transgender negli Stati Uniti 2015 di quasi 28.000 persone transgender, in cui il 43% di coloro che erano passati attraverso i controlli di sicurezza in aeroporto l'anno precedente ha affermato di aver avuto esperienze negative legate allo screening come persona transgender. Tobin ha citato le storie dell'orrore del sondaggio: i viaggiatori hanno riferito di essere stati detenuti, di aver perso voli, di essere stati invitati a sollevare o rimuovere gli indumenti che coprivano aree sensibili e gli agenti di sicurezza si sono rifiutati di condurre perquisizioni sulle persone transgender. Tobin afferma anche che i membri del suo staff sono regolarmente soggetti a allarmi di screening e altre prove invasive mentre viaggiano per lavoro.

Diverse persone trans, non binarie e di genere non conformi che hanno parlato con loro. dicono di essere stati segnalati più volte dalle macchine della TSA, oltre a essere di sesso errato, trattenuti per lunghi periodi di tempo e generalmente umiliati davanti a intere folle di compagni di viaggio.

Prima del mio intervento chirurgico al sedere, dover sopportare la sicurezza dell'aeroporto come donna transgender era quella che consideravo la parte più spaventosa di ogni viaggio aereo, dice la giornalista Dawn Ennis. Gli agenti della TSA mi chiamavano spesso 'signore' - e una volta all'aeroporto di Hartford, ' esso .'



Sia Ennis che Bucky Brant, un uomo trans, hanno descritto di aver cambiato intenzionalmente il modo in cui si vestono e si presentano in inutili tentativi di rendere il processo di screening meno umiliante.

Molte volte finisco per presentarmi un po' più femminile nei giorni di viaggio, proprio per evitare di essere interrogato dalla TSA e poi uso il bagno al gate per rimettermi i vestiti normali prima del mio volo, dice Brant, osservando che, ironia della sorte, se passo abbastanza bene che l'operatore indichi 'maschio', quindi sono quasi certo di essere segnalato come anomalia.

In passato, Ennis dice di aver provato anche quel trucco, vestendosi in modo più maschile nel tentativo di passare per maschio in modo da non far scattare la macchina, ma non ha funzionato, perché era già in fase di transizione.

La prima volta che sono stata definita un''anomalia' dalla TSA è stata a Jacksonville, dice Ennis, quando indossavo una maglietta a compressione per nascondere il mio seno di taglia DD, e ho dovuto sopportare che le mie tette venissero palpate da un agente maschio di fronte a altri viaggiatori. Non è divertente.

Alla domanda sulla politica della TSA per i viaggiatori transgender, la portavoce della TSA Lisa Farbstein ha scritto in un'e-mail venerdì che l'agenzia riconosce le preoccupazioni che alcuni membri della comunità transgender potrebbero avere con determinate procedure di screening di sicurezza ai controlli di sicurezza della nazione.

La macchina ha un software che guarda l'anatomia di uomini e donne in modo diverso, ha scritto Farbstein. L'apparecchiatura esegue una scansione e indica le aree del corpo che richiedono un'ulteriore ispezione, se necessario. Se c'è un allarme, gli ufficiali della TSA sono addestrati a cancellare l'allarme, non l'individuo. Viene condotto uno screening aggiuntivo per determinare se è presente un articolo proibito.

I viaggiatori trans e di genere non conforme, ha osservato Farbstein, possono sempre chiedere di saltare lo screening tramite AIT e ottenere invece una perquisizione, condotta da un agente dello stesso sesso del passeggero si presenta. Ma le persone trans che passano attraverso la macchina e fanno scattare un allarme finiranno comunque per essere perquisite. Per maggiori dettagli, ha indicato a video sul sito web della TSA volto ad aiutare le persone transgender a prepararsi per lo screening in aeroporto.

Farbstein non ha risposto direttamente a una domanda che chiedeva se le macchine possono essere riformulate per essere neutre rispetto al genere o semplicemente per distinguere le parti del corpo umano e gli oggetti estranei, eliminando così le 'anomalie' che sono contrassegnate dal sistema binario.

Non c'è motivo per cui la TSA dovrebbe acquistare altre di queste macchine, afferma Tobin. Abbiamo sentito, ed è stato accennato in un rapporto della commissione del Senato, che ci sono body scanner utilizzati in altri paesi che sono neutrali rispetto al genere. Quindi la TSA sta parlando con altri paesi di ciò che funziona per loro? Ho chiesto loro aggiornamenti su come stanno andando con quegli sviluppi e non abbiamo ricevuto risposta.

Anche se la TSA potesse in qualche modo trovare un modo per rendere la sua tecnologia di imaging binaria basata sul genere più inclusiva per i corpi delle persone transgender, non funzionerebbe per il numero crescente di persone che non solo si identificano come non binario , ma che sono in possesso di documenti di identità legali che lo rispecchiano.

nell'Oregon; DC; Maine; Washington; New York; Providence, Rhode Island; e California, le persone possono optare per a marcatore 'X' neutro rispetto al genere sulle patenti di guida o sui certificati di nascita o su entrambi. Il Massachusetts sta rivedendo legislazione ciò consentirebbe anche ID neutri rispetto al genere e le persone intersessuali hanno compiuto progressi significativi nell'ottenere documenti di identità che non hanno indicatori di genere maschili o femminili.

E poi ci sono quelli il cui aspetto semplicemente non aderisce a come la maggior parte degli ufficiali della TSA si aspetta che appaiano una donna o un uomo.

Nella società più ampia sono abbastanza genderqueer da avere sempre il mio genere confuso, afferma Steph White, direttore esecutivo di Equality Michigan. Quando passo attraverso la TSA, ho un'anomalia segnalata nell'inguine o nel petto, a seconda che premono il pulsante rosa o blu.

White è una donna cisgender dall'aspetto maschile e dice di essere segnalata il 90 percento delle volte mentre viaggia attraverso i controlli di sicurezza dell'aeroporto.

Un tempo produceva ansia, imbarazzante, fastidioso e ingiusto. Ora è ancora ingiusto, ovviamente, ma ho in programma un po' di tempo in più e sono abituato a estranei che mi passano le mani lungo l'inguine e dentro la cintura, dice White.

Nel 2015, l'hashtag #viaggiandotrans ha acceso una discussione su Twitter dopo Shadi Petosky, produttore dello spettacolo animato di Amazon Pericolo e uova , twittato dal vivo la sua esperienza di screening in aeroporto invasiva e umiliante. Il calvario dello screening di Petosky le ha fatto perdere il volo e ha detto che i dipendenti delle compagnie aeree hanno cercato di convincere la polizia a scortarla fuori dall'aeroporto, cosa che non solo la polizia rifiutato fare, ma ha risposto chiedendo che a Petosky fosse assegnato un posto su un volo sostitutivo.

La storia di Petosky ha fatto notizia a livello nazionale, ma sembra che poco sia migliorato nei tre anni successivi. Il rappresentante Rice e i co-sponsor democratici sperano che lo Screening With Dignity Act cambierà le cose.

Nel 2018, il mantenimento di standard di sicurezza elevati e lo screening dignitoso di tutti i passeggeri non possono escludersi a vicenda, afferma Rice. La comunità transgender merita di essere trattata con equità e rispetto in tutti gli aspetti della vita e i viaggi non fanno eccezione.