Burkini fuorilegge della città francese

Getty Images



Notizie di tendenza: una città francese ha appena vietato i costumi da bagno a queste donne

Ian Lang 12 agosto 2016 Condividi Tweet Flip 0 azioni

Perché questo è importante?

Perché questo sembra certamente il modo sbagliato per affrontare un problema.

Per farla breve

La città di Cannes, in Francia, ha bandito i 'burkini', costumi da bagno che consentono alle donne musulmane praticanti di godersi la spiaggia o la piscina. L'ordinanza è stata approvata alla luce dei recenti attacchi terroristici della Francia.



Lunga storia

Per quanto il 2 ° emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti sia nelle notizie ultimamente, è facile dimenticare un altro emendamento, molto più importante: il 1 °. Tra le altre cose, proibisce qualsiasi legge che inibisca la libera pratica di (qualsiasi) religione. A parte alcune stranezze, non ci pensiamo spesso. E questo è un po 'il punto: essendo attivi, non possiamo andare avanti per le nostre vite avendo a pensarci. Ma la libertà di religione non è un principio universale, come hanno appreso recentemente i cittadini di Cannes, in Francia.



Il sindaco di Cannes David Lisnard ha emanato un'ordinanza vietare a qualcosa chiamato 'burkini' di essere un lavoro in pubblico. Un mix di 'burqa' e 'bikini', il costume da bagno consente alle donne musulmane aderenti di godersi la piscina o la spiaggia rimanendo coperte in conformità con le loro credenze religiose. Sì, potrebbe ancora essere considerato regressivo dai non musulmani, ma data la libertà che offre è in generale un'invenzione positiva.

Lisnard, tuttavia, ha vietato il burkini in mezzo al contraccolpo derivante dalla serie di recenti, orribili attacchi terroristici della Francia. Di recente, un 'burkini pool party' a Pennes-Mirabeau è stato cancellato dopo che la gente del posto ha protestato e il sindaco ha espresso il suo desiderio di chiudere l'evento. L'ordinanza del sindaco Lisnard sembrerebbe intesa a evitare simili graffi.

L'accesso alle spiagge e al nuoto è vietato a chiunque indossi abiti impropri, non rispettosi dei buoni costumi e della laicità.



'L'abbigliamento da spiaggia che mostra ostentatamente affiliazione religiosa, quando la Francia ei luoghi di culto sono attualmente l'obiettivo di attacchi terroristici, è suscettibile di creare rischi di interruzione dell'ordine pubblico', afferma la sentenza.

È un po 'strano incolpare un costume da bagno per aver `` interrotto l'ordine pubblico' 'piuttosto che le persone che lo fanno effettivamente, ma non è inaudito per la Francia: nel 2011 è diventata il primo paese in Europa ad approvare una legge che vieta a pieno titolo. veli in pubblico. In effetti, quella sentenza del 2011 è il punto cruciale della nuova regola - poiché la legge riguarda solo i veli a pieno facciale, non è chiaro se l'ordinanza che vieta i burkini (che coprono solo la testa, non il viso) abbia una qualche legittimità.

Più dannoso è quello, secondo Tempo , altri capi di abbigliamento religioso (come kippah ebraici e croci cristiane) saranno comunque ammessi in spiaggia. Non è chiaro come siano in qualche modo meno 'ostentate manifestazioni di affiliazione religiosa'. Com'era prevedibile, le persone si sono rivolte ai social media per esprimere la loro disapprovazione per il divieto, che durerà per tutto agosto.

'QD sei più turbato da un Burkini per la presenza di un pervertito è solo che sei islamofobo nel punto più alto!'



'Quelli che vietano il burkini sulle spiagge sono gli stessi che ci proibivano i monokini 40 anni fa.'

Le persone sorprese a violare il divieto rischiano una multa fino a 38 euro ($ 42).

Possiedi la conversazione

Fai la grande domanda

È la cosa giusta da fare o una reazione eccessiva?

Interrompi il tuo feed

Non possono vedere la foresta per gli alberi. Potrebbero avere problemi con il terrorismo islamico, ma uno stupido costume da bagno non è uno di questi.

Lascia perdere questo fatto

La personalità del cibo britannico Nigella Lawson è nota per nuotare in un burkini, non per appartenenza religiosa ma per coprire e proteggere la sua pelle.