Supereroi gay e drag queen con superpoteri: i fumetti sono più strani che mai

Passeggiando per i corridoi di Artist's Alley all'Emerald City Comic Con di Seattle all'inizio di questo mese, un partecipante alla convention potrebbe aver notato qualcosa di strano e meraviglioso: i colori vivaci della convention, l'arte fantasiosa e il cosplay oscuro ribollivano più strani che mai.



Naturalmente, c'erano i soliti pannelli e cabine che bruciavano con lo stesso archetipo spavaldo da duro che ha dominato la cultura nerd per decenni. Ma quest'anno più che mai, gli argomenti di conversazione hanno virato verso storie queer sempre più popolari come il libro sulla maturità Scremare di Mariko Tamaki ; Tilli Walden Il libro di memorie gay di pattinaggio sul ghiaccio, Filatura ; e gli ipnotici arcobaleni di Jen Bartel 's art per Marvel e Image.

Per anni, la rappresentazione queer nella comunità dell'arte sequenziale ha intrapreso un percorso di costante miglioramento e il 2019 potrebbe essere l'anno migliore fino ad oggi. Per la prova, non guardare oltre la risposta con gli occhi stellati a Quando la luce si rompe, a Steven Universe one-shot scritto da Antonio Olivera e illustrato da Vedere .



La storia vede i personaggi di serie già molto queer di Cartoon Network partecipare a una parata del Pride e suggerisce che avrebbero potuto essere più coinvolti nella storia umana queer di quanto si sarebbe potuto supporre dallo spettacolo. Sebbene la sessualità non sia mai discussa in modo esplicito, i personaggi opinano sulla bellezza di trovare l'amore di fronte all'opposizione.



I fan dello spettacolo hanno espresso gioia alla vista dei loro personaggi preferiti che si intersecano con un evento Pride. Siamo così abituati al fatto che i sottotitoli siano tutto ciò che abbiamo, ha detto Oliveira. Vedere il sottotesto salire al livello del testo è un tale sollievo.

All'inizio della sua carriera, ha detto Trujillo, il consiglio che ho ricevuto è stato 'cambia il tuo cognome e non concentrarti sugli omosessuali'. Ma le opportunità che ho avuto sono arrivate grazie a chi sono.

I fumetti hanno fornito sempre di più quei momenti di sollievo ai lettori queer, dai piccoli libri indipendenti a quelli pubblicati dai due grandi, anche se non senza qualche singhiozzo. La Marvel, ad esempio, ha elevato Iceman/Bobby Drake alla sua prima serie da solista nel 2017, in cui è uscito e ha affrontato la sua stessa omofobia interiorizzata; la compagnia ha quindi cancellato la serie nel 2018, prima di riportarlo per un'altra corsa nel 2019. Anche quella dura esperienza è stata un sollievo, Oliveira ha detto: Ricordo la sensazione quando Iceman era gay - finalmente, non devo dimenarmi crepe.



L'autrice e artista Sina Grace, che ha scritto le storie di Iceman, ha anche recentemente svelato un nuovo personaggio degli X-Men chiamato Shade. Un drag performer, Shade viaggia attraverso oscuri vuoti creati da un ventaglio pieghevole. Ho preso ispirazione dall'atmosfera di molte drag queen (Hi Shea, Hi Dax, Hi Monet, Hi The Vixen), ha inviato un'e-mail a Grace. Dopo il suo debutto in Iceman... sono scivolato più spesso nei DM di regine come Dax Exclamation Point, Meatball e Lucy Stoole.

Più di un creatore di ECCC ha espresso sollievo dal fatto che ci sia più larghezza di banda per raccontare storie queer che mai e da una più ampia gamma di prospettive.

Crescendo, non ho visto molte donne nere queer, ha detto l'artista Milgio Luigi durante una tavola rotonda. La sua serie, Agents of the Realm, presenta diverse giovani donne che esplorano poteri interdimensionali in un'intelligente evoluzione del genere Magical Girl.

Si tratta di cercare di trovare un'esperienza che non sia stata ritratta prima, ha detto lo scrittore Josh Trujillo , il cui recente libro Dodge City si concentra sui giocatori di dodgeball queer e include un personaggio sordo.



Per così tanto tempo, ogni personaggio queer ha dovuto essere un modello, ha detto l'artista Meredith McLaren allo stesso pannello. Ora, non dobbiamo essere così perfetti. Possiamo essere umani.

Ciò allevia parte della pressione sui creatori LGBTQ+ affinché lavorino su quelli che potrebbero essere chiamati libri di numeri, ovvero lavori seri che affrontano problemi come uno speciale del doposcuola. Sebbene importanti, quelle storie possono diventare emotivamente estenuanti.

I libri di numeri non fanno mai per me, ha detto la McLaren. Sono per le persone eterosessuali che imparano che sono un essere umano.



Non vedo l'ora di vedere altre storie in cui l'identità sessuale di un personaggio non sarà la ragione per cui hanno un fallimento narrativo nel libro, ha scritto Grace. Alla fine della mia corsa a Iceman, Bobby Drake dichiara di entrare Uncanny X-Men: La fine dell'inverno che ha superato tutta la vergogna autoimposta ed è desideroso di vivere la sua vita. Questo tipo di dice tutto. Sono pronto per il divertimento, sono pronto per la complessità, sono pronto per altro.

Anche i lettori sono pronti per di più. Grazie in parte all'essere ambientato nella Seattle queer-friendly, ECCC è particolarmente inclusivo, per quanto riguarda i fumetti tradizionali. Posso pubblicizzare il mio libro come gay, ha detto Shannon Campbell , in piedi davanti a una mostra per un libro che hanno co-progettato intitolato Faerie Fire. Una nota scritta a mano sulla parte anteriore del libro diceva, So 80s! MOLTO gay!

Campbell ha notato che anche i frequentatori eterosessuali stanno sviluppando un gusto per i contenuti queer. Non vedi quello che vedevi prima, che è che le loro facce si abbassano e vogliono metterlo giù, hanno detto.

Sta diventando più ovvio che c'è un grande pubblico per i contenuti queer, d'accordo Levi Hastings , artista e co-creatore di libri di storia queer con Josh Trujillo.

Quel pubblico include coloro che non hanno ancora realizzato il loro pieno potenziale queer. Sono uscito più tardi nella vita come bi, ha detto illustratore Alba Carlos . L'accesso ai media queer l'ha aiutata a superare il controllo interiorizzato attorno alla sua bisessualità, che a sua volta ora presta alla sua arte. Ho molti design dei personaggi che riflettono ciò che mi circonda, ha detto. Ho meno paura di creare personaggi ora.

Editori di tutte le dimensioni se ne sono accorti, ha scritto Sina Grace, anche se aziende più grandi come Marvel e DC potrebbero non essere agili come le indie. Non sono del tutto sicuro che le case più grandi siano dove devono essere in termini di riflettere su come le persone abitano questo mondo al presente, ha detto, ma sono davvero orgoglioso di vedere che qualcosa come il ritorno di Iceman è convincere la gente a riconoscere che possiamo passare dall'avere una storia di un supereroe gay alla storia più interessante / progressista di un supereroe che sembra essere gay.

Ma non sempre funziona bene, ha detto l'autore Dale Lazarov , che ha affermato che i fumetti tradizionali sono ancora troppo cauti, facendo affidamento sulla viralità dei social media per decidere quali libri promuovere. Il fatto è che questo non significa che gli acquirenti di fumetterie e librerie li riforniranno e che i lettori occasionali li abbracceranno a lungo termine, ha scritto in un'e-mail. È un effetto dei vestiti nuovi dell'imperatore: molto interesse percepito e lionizzazione nella pubblicità seguita da cancellazione.

Negli ultimi anni, ha affermato Trujillo, più creatori hanno scoperto che non devono aspettare che i giganti del settore correggano il corso e possono semplicemente mettersi in proprio. Quando ho iniziato a fare fumetti, le persone inciampavano l'una sull'altra per essere accettate dagli editori tradizionali, ha detto. Le persone hanno capito che possono avere un impatto sul mainstream e pubblicarsi in modo indipendente.

Penso che arrivi un momento in cui usi il potere che hai come creatori di gusti, ha detto Oliveira, riferendosi ai creatori queer. Non devono rispondere al mercato, possono controllarlo. Ha citato la decisione del settore di rimuovere le raffigurazioni di sigarette dai libri come esempio del tipo di leadership che potrebbe essere mostrato quando si tratta di contenuti inclusivi.

In definitiva, il consenso dei creatori LGBTQ+ all'ECCC era che la rappresentanza sta attualmente vivendo un rapido cambiamento in meglio, indipendentemente dal fatto che i golia del settore vogliano o meno partecipare a quel cambiamento culturale.

All'inizio della sua carriera, ha detto Trujillo, il consiglio che ho ricevuto è stato 'cambia il tuo cognome e non concentrarti sugli omosessuali'. Ma le opportunità che ho avuto sono arrivate grazie a chi sono.

Ottieni il meglio da ciò che è queer. Iscriviti alla nostra newsletter settimanale qui.