I sostenitori gay di Trump hanno partecipato al tentativo di colpo di stato al Campidoglio degli Stati Uniti

Secondo quanto riferito, i sostenitori di Trump gay sono stati avvistati nel caos che è seguito mercoledì quando violenti insurrezionisti hanno preso d'assalto il Campidoglio degli Stati Uniti per fermare la certificazione della vittoria del college elettorale di Joe Biden.



Intorno alle 13:00 Ora orientale, centinaia di rivoltosi pro-Trump assediò l'edificio armato di bombe molotov, mattoni, gas lacrimogeni e pistole. Almeno un ordigno esplosivo fatto in casa è stato trovato sul posto, sebbene non sia stato fatto esplodere. La scena includeva saccheggi, finestre rotte e l'evacuazione dei membri del Congresso presenti per il voto di certificazione. Finì con la fucilazione di un insurrezionista; altri tre sarebbero morti dopo essere stati ricoverati in ospedale per le ferite riportate nella rivolta.

Mentre le riprese video del tumulto circolavano online, gli utenti dei social media hanno individuato le bandiere arcobaleno presenti tra l'infarinatura degli stendardi confederati e l'attrezzatura Q Anon che inondava le sale del Congresso.



Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Contenuti Twitter



Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Contenuti Instagram

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Contenuti Instagram



Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Questi partecipanti, va detto, sembrano costituire un numero estremamente ristretto di presenti e i sostenitori di LGBTQ+ Trump sono già un'estrema minoranza della grande comunità. Nonostante la speculazione che Trump vantava un supporto storico tra le persone queer e trans nelle elezioni del 2020, gli exit poll di GLAAD hanno mostrato che solo il 14% degli elettori LGBTQ+ ha votato per l'incumbent; che lega il suo record più basso di quattro anni prima.

Nel frattempo, non è noto se i rivoltosi LGBTQ+ fossero formalmente affiliati a qualche organizzazione politica, poiché la maggior parte dei gruppi conservatori gay che continuano a sostenere il presidente sono rimasti in silenzio sui social media all'indomani della rivolta. L'ultimo tweet dei repubblicani di Log Cabin è stato pubblicato martedì a sostegno del senatore in carica David Perdue, sconfitto da Jon Ossoff al ballottaggio in Georgia, e della sua pagina Facebook è curiosamente inattivo dal 1° dicembre .

La filiale di Los Angeles dei Log Cabin Republicans, che ha visto defezioni diffuse dopo aver continuato a sostenere un presidente che ha attaccato la comunità LGBTQ+ 180 volte, l'ultima volta postata su Facebook martedì . L'organizzazione ha pubblicato parole di sostegno per il rappresentante uscente della Camera Tulsi Gabbard, che l'ha fatto ha usato i suoi ultimi giorni in carica per attaccare le donne trans .

Gay per Trump, nel frattempo, ha lasciato un post criptico su Facebook lamentando le ricadute delle rivolte del Campidoglio come un incubo. Il gruppo ha continuato, tuttavia, a raddoppiare le false e infondate affermazioni di Trump di frode elettorale, riferendosi al presidente eletto Biden come un dittatore e un elettivo della Repubblica delle banane.

I sostenitori di Pro-Trump prendono d La risposta della polizia al tentativo di colpo di stato evidenzia un doppio standard con le proteste del BLM Mentre gli insurrezionisti pro-Trump hanno fatto irruzione in Campidoglio in un tentativo di colpo di stato, i social media hanno richiamato la tiepida risposta della polizia rispetto alle proteste per le vite dei neri. Visualizza storia



Non accettiamo QUESTE ELEZIONI o QUALSIASI ELEZIONE IN AVANTI!!! il gruppo ha detto in una dichiarazione sul flusso di coscienza. Anche il ballottaggio elettorale [sic] ha visto gli stessi SPIKES che abbiamo visto in Georgia, IL CHE NON È NORMALE!

Le continue affermazioni di Trump secondo cui i Democratici hanno rubato le elezioni sono state ampiamente citate come incitando al disturbo di mercoledì , classificato da molti come un tentativo di colpo di stato del governo federale. All'inizio dello stesso giorno, Trump ha tenuto una manifestazione di Save America in cui ha invitato il Congresso a ribaltare i risultati delle elezioni del 2020, che Biden ha vinto con un margine di sette milioni di voti.

Ora spetta al Congresso affrontare questo eclatante assalto alla nostra democrazia, ha affermato.

Nonostante le obiezioni di alcuni legislatori repubblicani, il Congresso ha ignorato la richiesta di Trump dopo essersi riunito mercoledì sera per completare la certificazione della vittoria del college elettorale di Biden. Il presidente eletto entrerà in carica il 20 gennaio controllando entrambe le camere del Congresso dopo che i Democratici hanno vinto entrambe le gare nel ballottaggio critico della Georgia.