Conservanti buoni e cattivi

Conservanti buoni e cattivi Pagina 1 di 2

La maggior parte degli elenchi di ingredienti si legge come i libri di chimica del college. Cibi quotidiani come il grano e la farina sono seguiti da un elenco strabiliante di sostanze chimiche organiche e inorganiche: poli-questo, destro-quello, carbonato-l'altro. La maggior parte di questi composti confusi vengono gettati lì per impedire al tuo Wonder Bread di generare batteri meravigliosi o alla tua barra della potenza di emettere un potente fetore. La maggior parte di questi conservanti sono approvati dalla FDA e abbracciati con tutto il cuore dai produttori. Ma non tutti sono totalmente sicuri. In questo articolo vaglieremo gli additivi nocivi da quelli innocui e ti forniremo le informazioni sane di cui avrai bisogno per decifrare qualsiasi lista di ingredienti che incontrerai in futuro.

il bene

Conservanti preferiti

I seguenti conservanti sono, secondo la FDA, completamente sicuri per il consumo. Non è noto che causino reazioni allergiche o effetti negativi sulla salute se usati in piccole quantità. La maggior parte sono naturali, o estratti dai prodotti di Madre Natura o costruiti, chimico per chimico, per essere proprio come loro. E, che tu ci creda o no, alcuni di loro sono davvero buoni per te.

Vitamina C

Esatto, oltre ad essere una vitamina essenziale, un potenziale combattente contro il cancro e un ottimo integratore alimentare, la cara vecchia vitamina C è un ottimo conservante. Le stesse proprietà che lo rendono una super vitamina - principalmente la sua capacità di impedire all'ossigeno di distruggere il negozio - mantengono anche gli alimenti freschi e colorati.



Dove si trova: Poiché svolge il doppio ruolo di conservante e vitamina, la vitamina C (nota con il suo nome tecnico, acido ascorbico, nelle liste degli ingredienti) viene utilizzata in un numero sorprendente di alimenti. Si trova in salumi come pancetta e prosciutto, ad esempio, e in molti succhi di frutta. Viene anche messo in farine di cereali, gelatine e conserve, funghi in scatola e carciofi.

Acido citrico

L'acido citrico è cugino della vitamina C ed è un conservante e un additivo naturale altrettanto impressionante. Per quanto riguarda gli acidi, è piuttosto debole, incapace di mangiare un buco in un tavolo, per esempio. Tuttavia, fa miracoli nel cibo, dove aiuta a tenere a bada batteri e muffe. Stranamente, la maggior parte dell'acido citrico non deriva dagli agrumi. Viene prodotta una molecola alla volta dalla muffa: aspergillus niger. La muffa produce felicemente acido citrico purché abbia una buona scorta di saccarosio (zucchero). L'acido citrico si trova naturalmente in tutto il corpo e non provoca effetti collaterali nel 99,9% della popolazione. Una porzione molto, molto piccola della popolazione è intollerante verso la roba, ma la condizione è così rara da essere quasi inesistente.

Dove si trova: L'acido citrico è ampiamente utilizzato nelle bevande analcoliche come conservante e per migliorare il sapore. L'acido aggiunge un pugno acido a tutto ciò che contiene e si presenta in molti cibi che necessitano di un calcio extra aspro. L'acido citrico viene anche utilizzato in alcuni detergenti per la casa per bilanciare i livelli di pH.



Ancora un po 'di cose buone e poi ti presentiamo i cattivi ...

Pagina successiva