Good Weird Queer Bar: Hamburger Mary's offre un'esperienza queer nelle città di tutta l'America

Benvenuti al Good Weird Queer Bar, una rubrica in cui mettiamo in luce i bar e gli spazi per le immersioni LGBTQ+ che chiamiamo casa.



In molte zone del paese, il bar gay è in vita. I locali notturni iconici LGBTQ+ hanno chiuso Washington DC. , brooklyn , e Las Vegas negli ultimi sei mesi. Era la proprietà del più antico bar gay di San Diego elencato per $ 9,7 milioni alla fine dell'anno scorso. Oggi non c'è un solo bar gay nell'intero stato del North Dakota, mentre le principali città come Los Angeles, Chicago, Detroit e Portland non hanno un night club lesbico a tempo pieno.

Ma poiché la gentrificazione e l'aumento dei prezzi degli affitti rendono più difficile la sopravvivenza degli spazi LGBTQ+ storici, gli affari in diverse località di Hamburger Mary's, un franchising di ristoranti e bar queer negli Stati Uniti e in Germania, non sono mai stati migliori. All'Hamburger Mary's di Kansas City, i proprietari Jeff Edmondson e il marito Eric Christensen affermano che i clienti devono prenotare per gli spettacoli di trascinamento del fine settimana con almeno due settimane di anticipo.



I fine settimana sono anche solo posti in piedi all'Hamburger Mary's di Chicago, dove Ashley Wright, che gestisce il bar con il fratello gemello Brandon, afferma che il ristorante ha dovuto espandersi a due o tre posti il ​​venerdì e il sabato sera per soddisfare la domanda. Sebbene Mary's Attic, una lounge affiliata situata direttamente sopra il ristorante di Chicago, abbia ospitato a lungo spettacoli di burlesque, Wright dice che la sala da pranzo non ha avuto uno spettacolo di trascinamento per anni.



Eravamo impegnati con la gente che veniva a mangiare, ma abbiamo dovuto incorporare [drag show] per rimanere in vita, dice loro . Questo è ciò che ci ha tenuti in gioco. Puoi prendere un hamburger in centinaia di posti in ogni città, ma non avrai la stessa esperienza dell'Hamburger Mary's.

Hamburger Maria

Samantha Cooper

L'atmosfera del primo Hamburger Mary's, aperto a San Francisco nel 1972, era ben lontana dall'estatico drag kitsch che gocciola da molti dei luoghi di oggi. La location di Folsom Street è stata invece concepita come una fermata per camion gay-friendly per la scena della controcultura della Bay Area. Secondo il Cronaca di San Francisco , l'idea è nata da una sessione piena di pentole che ha coinvolto gli hippy e i gay che hanno aperto il ristorante, e la Mary del nome si riferiva al termine comune di tenerezza tra gli uomini gay dell'epoca.



Era come quando parli con i tuoi amici e dici: 'Ehi, Mary, cosa fai stasera?', spiega Wright. Il ristorante, quindi, ha suggerito una risposta a quell'annosa domanda: vado da Mary's.

Le posizioni odierne sono legate all'originale solo nel nome. Il franchise in erba si divise in due nel 1978, quando Tom Toulouse Mulvey assunse il controllo della località di San Francisco, mentre Jerry Trixie Jones gestiva una seconda sede a Honolulu. Quando Jones morì a causa di complicazioni dovute all'HIV/AIDS negli anni '80, il suo partner sopravvissuto fu costretto a rinunciare a tutti i diritti sul nome e sul marchio dell'Hamburger Mary in una causa, come riportato dal blog di viaggio Broke-Ass Stuart in ' La storia segreta e impertinente dell'Hamburger originale Mary's .'

Hamburger Mary's ha iniziato a concentrarsi sempre più sull'intrattenimento man mano che il franchise si è espanso negli anni '90 e 2000, cercando di diventare una destinazione LGBTQ+ sia per i turisti che per la gente del posto. Con 17 sedi negli Stati Uniti e in Germania, Wright afferma che ognuna ha il suo sapore unico. Il ristorante di Chicago ha una fabbrica di birra, mentre l'avamposto di Kansas City è decorato mago di Oz cimeli e copertine di libri di romanzi pulp vintage gay e lesbiche. Il bagno della sede di West Hollywood presenta una discoteca e la Dancing Queen degli ABBA che suona a ciclo continuo.

Crescendo, andavi nei bar gay perché esci con i tuoi amici o volevi stare insieme, dice. Ma Mary's è un ristorante e la gente deve ancora mangiare. Abbiamo questo per noi.

Tuttavia, le catene hanno tutti alcuni aspetti in comune. Il Buffy the Hamburger Slayer Burger, completo di spicchi d'aglio e vino rosso, è un alimento base dell'Hamburger Mary, così come le Brittney Fried Spears, più comunemente conosciute come sottaceti fritti. Quasi tutti i ristoranti offrono bingo settimanali e brunch alcolici del fine settimana, con il trascinamento che è parte integrante di Mary's sin dall'inizio. Sebbene il ristorante di San Francisco abbia attirato clienti famosi come Sean Penn e Sharon Stone, il suo ospite più famigerato è stato Divine , che secondo quanto riferito ha vomitato nella grondaia della tavola calda dopo molti drink di troppo.



Ma con il successo di Drag Race di RuPaul , Hamburger Mary's si è imperniato su ciò che Edmondson paragona al teatro gay con cena. Quasi ogni singolo giorno della settimana a Kansas City è prenotato con un evento a tema drag per attirare folle, che si tratti di Trashy Trivia il martedì o di Dining With the Divas il venerdì. I clienti che rimangono dopo lo spettacolo il venerdì sera vengono trattati da Maryoke!, in cui coraggiosi locali cercano di raggiungere le note alte in Defying Gravity sotto l'influenza di troppi margarita.

Wright afferma che l'enfasi sullo spettacolo dal vivo è ciò che ha permesso all'azienda di competere con le app di appuntamenti, che sono spesso accusate di sottrarre affari ai bar omosessuali. Crescendo, andavi nei bar gay perché esci con i tuoi amici o volevi stare insieme, dice. Ma Mary's è un ristorante e la gente deve ancora mangiare. Abbiamo questo per noi.

Detto questo, il continuo successo di Hamburger Mary è dovuto a qualcosa di più delle parrucche Spanx e pizzo che riempiono le sue sale da pranzo rosa neon il sabato sera. Poiché il ristorante è un locale per tutte le età, è un rifugio sicuro per i giovani LGBTQ+. E per coloro che sono diventati maggiorenni mangiando i famosi tater tots di Mary, è un posto in cui hanno continuato a tornare per tutta la vita.

Hamburger Maria

Samantha Cooper

Jonathan Lovitz, sostenitore LGBTQ+ ed esperto di politiche pubbliche, ha iniziato ad andare da Hamburger Mary quando era un adolescente esibendosi in produzioni teatrali locali nel sud della Florida. Dice che è stata una rara possibilità di vedere le persone essere se stesse, cantare insieme alla musica e mangiare un hamburger senza giudizio. Samantha Allen, scrittrice e giornalista LGBTQ+, ha portato sua moglie da Hamburger Mary's al loro primo appuntamento quando entrambi stavano studiando al Kinsey Institute di Bloomington, nell'Indiana. Andarono insieme per un viaggio di un fine settimana a Chicago e si innamorarono, come lei ricorda, dei cheeseburger bleu.

Ero ancora uscito da poco - questo sarebbe stato il primo anno della mia transizione - e sto ancora trovando il mio posto nella terra LGBTQ, dice Allen loro . Sono stato svenuto tutta la notte. L'Hamburger Mary's è ancora il mio punto di riferimento per una tranquilla serata omosessuale quando sono in una città che ne ha uno.

Come mamma queer di due ragazzi queer, il significato di Hamburger Mary non è perso per Lorrie Ricker. Ricker e la sua famiglia vivono a Toledo, Ohio, che non ha uno spazio dedicato ai giovani LGBTQ+, a parte un centro di accoglienza per i giovani senzatetto. Quando il clan è andato a Chicago per visitare suo cognato alcuni anni fa, l'Hamburger Mary è diventato per breve tempo il loro centro comunitario. Voglio che i miei figli siano accettati per i bambini meravigliosi che sono, e questo non accade sempre, dice Ricker loro . È molto importante che non si sentano isolati.

L'esperienza è stata abbastanza formativa che quando il marito di Ricker, Steve, si è laureato con un MBA alla Bellevue University nel 2016, la coppia ha scherzato: E se aprissimo un Hamburger Mary's a Toledo? Dopo aver coinvolto una mezza dozzina di investitori, il campo non è più una battuta finale: il ristorante aprirà in autunno. L'esterno era originariamente dipinto di viola, ma ha dovuto essere rifatto quando il colore violava il codice della città. Ora è grigio, ma il rivestimento rimarrà vivacemente viola.

Vogliamo che tutti si sentano i benvenuti lì, dice Ricker. Ogni posto dovrebbe essere sicuro, ma in questo momento non è la realtà dei tempi.

Edmondson afferma che Mary's si distingue dai tradizionali locali notturni LGBTQ+ perché non si rivolge a una folla; dove altri bar gay di Kansas City hanno concentrato la loro attenzione su papà in pelle, ragazzi di club o appassionati di musica country, Hamburger Mary's è per tutti. Quando un'adolescente drag queen è venuta allo spettacolo del suo ristorante e ha voluto esibirsi, Edmondson gli ha dato un posto nella formazione una volta al mese. Non era il massimo, ricorda il proprietario, ma andava bene per un ragazzo di 13 anni. Ora 18enne, la giovane interprete si esibisce in spettacoli al Mary's da cinque anni e lavora come conduttrice part-time nel ristorante.

Lo fa da così tanti anni che è uno dei nostri migliori interpreti, dice Edmondson. Ogni volta che sale su quel palco, la gente impazzisce.

Hamburger Maria

Samantha Cooper

Ma Mary's non è stata del tutto immune alle pressioni che hanno costretto così tanti spazi LGBTQ+ in tutto il paese. Tre sedi nel sud della Florida - Brandon, Ybor City e San Pietroburgo - hanno recentemente chiuso dopo che il dipartimento della salute della Florida ha affermato che un lavoratore è risultato positivo all'epatite A nella sede di Ybor City l'anno scorso. Kurt King, il proprietario del ristorante, ha negato con veemenza le accuse ma ha detto al Tempi di Tampa Bay la cattiva stampa era troppo da superare. re ha minacciato di citare in giudizio , affermando che le accuse avevano intenti discriminatori.

Dopo aver affermato su Facebook di essere stato costretto a ritirarsi dai malvagi proprietari, il Portland, Oregon sede chiusa nel 2013 e deve ancora trovare una nuova casa, nonostante l'impegno a riaprire. Anche la sede originale di San Francisco è stata chiusa nel 2001 dopo che due dei suoi proprietari hanno iniziato ad affrontare un peggioramento della salute, ma è riemersa trionfante al Castro dopo 17 anni. Il Cronaca ha soprannominato l'azienda il ristorante più alla moda nel quartiere gay più famoso d'America.

Ma mentre le maree della vita notturna LGBTQ+ vanno e vengono, Wright crede che siano le relazioni che Hamburger Mary's ha costruito con la comunità che manterrà a galla il franchise. Dice che al ristorante spesso le persone festeggiano il loro 21esimo compleanno o portano i loro genitori al loro primo spettacolo di drag queen.

È davvero commovente quando puoi far parte di quell'esperienza per le persone, dice.