Un gruppo di uomini ha aggredito Iyanna Dior, una donna trans nera, a Minneapolis

Questo articolo discute gli atti di violenza transfobica.



Un video girato il 1 giugno mostra il brutale pestaggio di una donna trans nera di nome Iyanna Dior all'interno di un negozio a Minneapolis, Minnesota. La clip, che sta circolando sui social media anche se non sarà collegata qui, ritrae un gruppo di almeno una dozzina di persone, la maggior parte delle quali sembrano essere uomini neri, colpendo insensatamente Iyanna finché non si mette finalmente al riparo dietro il registratore di cassa. Secondo Fuori , l'incidente si è verificato a seguito di una piegatura del parafango.

Un giorno dopo l'attacco, Iyanna preso a Facebook Live per confermare che era sopravvissuta al terrificante incontro, sebbene avesse subito una serie di ferite. L'intero lato della mia faccia è gonfio. Fa così male... Sulla mia fronte, se ci passi sopra le mani, questi sono nodi. È un'intera macchia di graffi [indica graffi sulla fronte] , ma quelli sono nodi [sotto], dice. Il mio cazzo di braccio è solo gonfio, fa così male. Devo andare in ospedale... Le mie labbra sono tagliate all'interno. Sono successe un sacco di cazzate.



Iyanna ha seguito la diretta con un post che leggere , NERO TRANS VIVE CONTA.



In mezzo alla ribellione nazionale incitata dagli omicidi di George Floyd , Breonna Taylor e Tony McDade dalla polizia, oltre alla recente uccisione di Nina Pop , gli attivisti chiedono il pestaggio di Iyanna per attirare l'attenzione sul fatto che la liberazione dei neri deve includere tutti i neri, in particolare la comunità trans nera. Come la scrittrice e regista Janet Mock twittato , Dobbiamo smettere di centrare gli uomini eterosessuali cis e le loro esigenze. Non ignoreremo la violenza che alcuni di questi uomini mettono in atto sulla vita delle nostre sorelle e dei nostri fratelli. Abbiamo bisogno che i nostri fratelli neri cis si arrotolino SUBITO. Siamo la tua famiglia.' Ha aggiunto: 'Pronuncia il nome di Iyanna Dior - tutti i nomi dei nostri fratelli trans neri - tanto quanto abbiamo urlato il tuo'. Vi amiamo tutti. Ci presentiamo per tutti voi. Arrotolare! Ora fatti vedere per noi.

Quello che è successo a Iyanna Dior (una donna trans nera) è una dimostrazione di ciò che molte persone lgbt nere sapevano già: non abbiamo nessuno da cui dipendere se non noi stessi, ha scritto l'attivista e vlogger AdrianXpression. Dobbiamo combattere i bianchi razzisti E i neri transfobici/omofobi allo stesso tempo. Proteggi le donne trans nere.

Raquel Willis, scrittrice ed ex organizzatrice nazionale del Transgender Law Center, ha scritto , Cosa accadrà a noi donne nere, persone LGBTQ+ nere, donne trans nere se continuiamo a radunarci solo attorno alla violenza di stato che gli uomini neri devono affrontare?



La polizia, lo stato e la supremazia bianca ci stanno uccidendo, ma lo è anche una versione insicura della mascolinità che vede la femminilità nera, la transessualità e la queerness come una minaccia. continuato . Se non ti stai radunando dietro le vittime trans nere della violenza tanto quanto sei un cishet nero, non credi davvero che Black Lives Matter.

Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Contenuti Twitter



Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Organizzazioni liberazioniste nere tra cui Collettivo di visioni nere e Radicali delle donne nere ha anche offerto commenti sull'atto di violenza transfobico.

La transfobia è violenza e NON saremo liberi a meno che le nostre sorelle, fratelli e fratelli trans neri non siano liberi/al sicuro. Una sorella è stata aggredita la notte scorsa. Il suo nome è Iyanna Dior, ha scritto Collettivo Black Visions,

Come radicali delle donne nere mettere it, se il tuo concetto di Black Liberation non include Black trans, queer e persone disabili, non sei per Black Liberation.

Per supportare Iyanna durante questo periodo doloroso, è possibile trovare il suo Cashtag ($NajaBabiie). qui .


Altre storie sulle proteste di George Floyd e sul movimento per la giustizia razziale: