Guarda 13 ritratti di performance artistiche sperimentali e innovative su Fire Island

Al recente BOFFO Performance Festival, gli artisti hanno conquistato la spiaggia del famoso rifugio per queer.
  Guarda 13 ritratti di performance artistiche sperimentali e innovative su Fire Island

Fire Island è stata a lungo una specie di strano paese delle meraviglie. L'isola adiacente a Long Island ha a storia quasi mitica come destinazione di vacanza LGBTQ+, santuario degli artisti e hotspot per partiti , piscine e perversione cruisy. Eppure il rifugio queer ha anche affrontato risme di critiche per aver riprodotto le dinamiche sociali di esclusione che si trovano nei peggiori spazi LGBTQ+, vale a dire quelli che danno la priorità alla magrezza, alla bianchezza e alla ricchezza rispetto agli altri.



BOFFO , un'organizzazione no-profit con sede a Fire Island, mira a cambiare tutto questo celebrando il patrimonio artistico dell'isola e centrando voci diverse ed emarginate. Al loro recente Performance Festival, l'organizzazione ha portato nel villaggio un gruppo di artisti queer innovativi e sperimentali per due giorni di performance, musica e danza, in gran parte inseparabili dalle spiagge e dalle distese naturali che caratterizzano l'isola. Sotto, fotografo James Emmerman catturato il meglio di ciò che il festival aveva da offrire.

Vinson Fraley
Emilia Tamez
Gage Spex
Gage Spex
Moda
Giona quasi
Macy Rodman
Macy Rodman
Riccardo Kennedy
Flussi di viaggio