Ecco perché il tuo lavoro d'ufficio è così faticoso

GettyImages



Notizie di tendenza: ti senti assonnato al lavoro? Ecco il vero motivo per cui

Matt Shea, 26 settembre 2018 Condividi Tweet Flip 0 azioni

Ti senti un po 'assonnato alla tua scrivania oggi? Non sei solo. In effetti, il crollo di metà pomeriggio è così comune nei luoghi di lavoro che quasi lo diamo per scontato. Ma la psicologia alla base del motivo per cui il tuo lavoro d'ufficio ti rende così dannatamente assonnato non è ancora del tutto risolta. Come possiamo passare un'intera giornata a non fare altro che scrivere e leggere e-mail e tornare a casa completamente esausti?

All'inizio di questo mese, Vox ha prodotto una storia affascinante su questo argomento, nel tentativo di far luce sul fenomeno. La storia si tuffa nelle due teorie che dettano il motivo per cui siamo così incazzati seduti alle nostre scrivanie dopo aver fatto non così tanto - in un certo senso.





SVILUPPIAMO UN NEGOZIO INTERNO DI ENERGIA

Questo dovrebbe essere abbastanza semplice da capire. L'idea si chiama esaurimento dell'ego. Usiamo la forza di volontà per raggiungere un obiettivo e quando questo negozio si esaurisce, ci stanchiamo. Facile.



Ma gli psicologi non sono così sicuri che questa sia la risposta, fondamentalmente perché tutta la scienza indica che un cervello che lavora sodo difficilmente attinge più energia di un cervello a riposo - la maggior parte del nostro dispendio energetico va in secondo piano per mantenere in funzione i nostri organi.

Il che porta alla seconda ipotesi.



HA TUTTO A CHE FARE CON LA MOTIVAZIONE E LA TENTAZIONE

La teoria è questa: mentre lavoriamo lottiamo per concentrarci su un compito e alla fine perdiamo interesse e motivazione per completarlo. Allora siamo attratti dalle cose che vogliamo fare ed è questa tensione tra il compito e ciò che vogliamo che causa stanchezza.

La storia di Vox richiama l'attenzione su un nuovo studio sugli infermieri nel Regno Unito che lavorano su turni di 12 ore. È interessante notare che la loro fatica non corrispondeva a quanta attività fisica eseguivano durante il turno (alcuni trovavano lo sforzo fisico drenante, altri tonificanti). Né c'era una correlazione tra la stanchezza e quanto impegnativi trovassero il loro lavoro.

La correlazione che esisteva era che coloro che sperimentavano meno fatica si sentivano maggiormente in controllo del proprio lavoro e anche i più ricompensati. I ricercatori hanno pensato che questo avrebbe potuto aumentare la loro motivazione e, a sua volta, la loro percezione di quanta energia avevano.



Se stai digitando al lavoro e se sei come me, hai alcuni browser aperti, hai Twitter aperto. Questi ci conducono in queste tane di coniglio che portano a tentazioni, ha detto a Vox Michael Inzlicht, uno psicologo dell'Università di Toronto. La tentazione prosciuga la nostra motivazione per il lavoro, ed è questo che ci fa sentire stanchi.

QUAL È LA RISPOSTA?

Tuttavia, sono necessarie molte più ricerche prima di individuare un legame definitivo tra stanchezza e motivazione. Nel frattempo, se stai lottando per portare a termine il lavoro senza addormentarti sulla tastiera, questi suggerimenti potrebbe tornare utile.


voi Potrebbe anche scavare



  • Le decisioni più importanti che gli uomini prendono nella loro carriera
  • Mancanza di motivazione al lavoro? Ecco come cambiare le cose

  • 20 CEOS maschi nelle loro routine mattutine