How Boy Erased fallisce il suo carattere gay centrale in un appello al pubblico etero

Di solito, le proiezioni pubbliche in occasione di eventi come il Toronto International Film Festival sono un miscuglio. Spesso, la folla è più rumorosa di quanto potresti aspettarti, brulica di energia mentre guarda film che potrebbero non essere distribuiti per mesi. Seduto al Princess of Wales Theatre lo scorso settembre, la proiezione a Toronto di Joel Edgerton Ragazzo cancellato sembrava un affare importante. La folla era insolitamente, quasi inquietante per tutto il tempo, assorta mentre guardava un ragazzo di nome Jared (Lucas Hedges) essere inviato a un programma di terapia di conversione guidato da Victor Sykes (interpretato dallo stesso Edgerton). Cioè, sono rimasti muti fino a una scena alla fine del film, quando la madre di Jared, Nancy (Nicole Kidman), scopre come Jared è stato maltrattato, si precipita da lui e lo porta via. Tutti sono scoppiati in applausi.



Questo non è un gran spoiler; il film è basato su Garrard Conley L'omonimo libro di memorie, che racconta la storia della propria esperienza di essere inviato alla terapia di conversione dai suoi genitori battisti. Indipendentemente da ciò, la mia reazione istintiva agli applausi è stata di delusione, sia per l'apparente disponibilità del pubblico a congratularsi solo per essere presente, sia per l'esecuzione stessa del film. Non il suo messaggio, cioè, ma il modo in cui quel messaggio viene consegnato. Perché ho cominciato a vederlo Ragazzo cancellato non è rivolto ai Jared of America, quelle persone queer le cui vite saranno direttamente influenzate dai danni della terapia di conversione; o anche persone ostinatamente timorate di Dio come il padre predicatore di Jared (Russell Crowe), che era la forza trainante dietro l'iscrizione di Jared. Piuttosto, è rivolto ai Nancy: quelle persone in conflitto, apparentemente liberali che vogliono congratularsi con se stesse per la loro capacità eroica di vedere i gay come persone.

La terapia di conversione, a volte chiamata terapia riparativa, rimane una realtà per migliaia di persone LGBTQ+ in tutta l'America. Come testo di chiusura a Ragazzo cancellato nota, almeno 700.000 persone l'hanno attraversato negli Stati Uniti e rimane legale in oltre 30 stati. Per molto tempo, la terapia di conversione è consistita in lobotomie rompighiaccio, castrazione chimica e terapia d'urto; le iterazioni più recenti (finanziate e gestite in gran parte da gruppi cristiani fondamentalisti) si concentrano principalmente su consulenza, guarigione spirituale e psicoanalisi. Ragazzo cancellato , come un altro film uscito quest'anno, La cattiva educazione di Cameron Post , mira a evidenziare e sostenere direttamente la fine della pratica. Questo di per sé è innegabilmente ammirevole. Ma quello che resta è quello Ragazzo cancellato è un film realizzato principalmente da e per persone eterosessuali, ed è strutturato in modo tale da minare qualsiasi opportunità reale per Jared di crescere, o per consentire al pubblico di sperimentare effettivamente la sua soggettività al di là del disegno della tragedia del trauma-porno di ciò che le persone attraversano in questi programmi.



Parte della particolare complessità di Nancy come personaggio (e madre) deriva dalla relazione in corso di Jared con entrambi i suoi genitori. Il padre di Jared, Marshall, rimane impegnato a mantenere Jared nel programma di terapia per tutto il film e non crede a Jared quando chiama per lamentarsi di ciò che sta sopportando, dalle strazianti sessioni di terapia di gruppo all'essere consigliato di evitare il college e rimanere nel programma invece. Nancy sostiene principalmente suo marito (lo chiama in linea) fino a quando Jared non raggiunge un punto di rottura, costringendola ad andare da lui e vedere le cose da sola. La missione di salvataggio di Nancy riceve un trattamento eroico nel film (e vale la pena notare che la madre di Conley, Martha, è una presenza importante nella sua vita e una figura importante nel tour pubblicitario del film, mentre il padre nella vita reale rimane un personaggio più piccolo). parte della sua vita e decisamente assente dalla promozione del film).



Mettendo da parte la realtà del loro dramma familiare personale, tuttavia, il film sembra semplicemente confuso nel modo in cui concilia il suo messaggio sociale con la trama e le caratterizzazioni. Mentre La cattiva educazione di Cameron Post occasionalmente immerso nella mano pesante, per lo più dà un'espressione specifica all'esperienza di Cameron con sottigliezza e tenerezza, lasciandola recitare in modo cinematografico ma non disonesto. Ragazzo cancellato , d'altra parte, è più interessata a celebrare la navigazione di Nancy del suo dilemma morale, fornendole un arco del personaggio che alla fine si conclude con una nota trionfante, mentre il racconto di Jared è uno di costante dolore. Questo non solo serve ad assolvere Nancy dal suo coinvolgimento nel mandare suo figlio alla terapia di conversione (era ignorante e ha corretto il suo errore una volta scoperta la profondità della sua ignoranza), ma priva anche la storia delle sue sfumature, in particolare quella di Jared.

Ragazzo cancellato gioca nel fascino del casting acrobatico (Flea, Troy Sivan , e Xavier Dolan fanno tutti cameo estesi), ma più significativamente, tradisce il suo soggetto offuscando il suo imperativo morale con la sua dedizione alla realizzazione di un film importante che mette in luce il dilemma etico di una madre e gli orrori di una pratica sociale in corso. Sì, trascorriamo la maggior parte del nostro tempo con Jared e Lucas Hedges dà quella che probabilmente è la sua migliore interpretazione fino ad oggi, inizialmente apparendo composto e a suo agio, poi rivelando lentamente quanto sia ferito e ferito. Ma la storia tangenziale di Nancy è quella che riceve il trattamento hollywoodiano, che non argomenta tanto per la fine della terapia di conversione quanto premia un pubblico già pronto ad accettare il ruolo di responsabilità personale. Sono orgogliosi di lei per aver fatto i passi giusti verso la salvezza e si sentono a proprio agio nella loro stessa mancanza di ignoranza. La storia di Jared, d'altra parte, non ha lo stesso tipo di catarsi. È bloccato come un oggetto che deve essere spostato da un punto all'altro, senza la possibilità che il suo pathos emotivo arrivi a una conclusione. Sappiamo a malapena cosa pensa di tutto questo, a parte il fatto che sta lottando.

In verità, forse non c'era un modo per fare questo film per un pubblico queer, o un modo per fare appello sia al pubblico queer che agli omofobi contemporaneamente, se è per questo. Perché ciò accada, il film dovrebbe essere disinteressato a fare appello a tutte le parti. Eppure sembra anche insufficiente che un film con uno scopo così chiaro e legittimamente nobile non interiorizzi la storia di Jared; invece, dà la priorità alle vite dei responsabili per lui, che dovremmo credere agiscano solo nel suo migliore interesse. Questa è una narrazione drammatica, ma non è incisiva o giusta. È un peccato, perché questa è presumibilmente la versione più seria di questa storia rispetto a Posta Cameron (che è, non a caso, diretto da una donna omosessuale ). Ma le corde crescenti sulla partitura che punteggiano qualsiasi momento altrimenti emozionante e l'insistenza nel soddisfare un pubblico etero e liberale sacrificando la voce di Jared, mi dicono che il cuore di Joel Edgerton potrebbe essere stato nel posto giusto - proprio come lo era quello di Nancy - ma è anche un ricorda che la strada per l'inferno è lastricata di buone intenzioni.