Come affrontare il rifiuto nel modo giusto

Non

GettyImages

Il modo corretto di trattare l'essere negato come un gentiluomo

Alex Manley, 10 maggio 2019 Condividi Tweet Flip 0 azioni

Sia che tu stia chiedendo alla tua cotta per un appuntamento, chiedendo a qualcuno la sua mano in matrimonio o inviando una richiesta di collegamento a tarda notte a una partita di app di appuntamenti, il sesso e l'amore sono tutti legati alla connessione. Quindi, naturalmente, avere il tuo tentativo di connettersi schiaffeggiato con una qualche forma di no è una cosa scadente da provare.

A seconda di quali sono i tuoi sentimenti per questa persona e di cosa stavi chiedendo, potresti registrare quel rifiuto in due modi: un piccolo pungiglione o un colpo schiacciante l'anima. Ma per quanto possa essere spiacevole essere rifiutati, l'unico modo sicuro per evitare di sentire no è non metterti mai in gioco & hellip; che è un modo stupido di vivere. A ogni ragazzo, non importa quanto bello, ricco o affascinante, ad un certo punto verrà negato. E realisticamente, lo sentirai molte volte nella tua vita, in modi molto diversi da persone molto diverse.



Il rifiuto è una parte normale e salutare degli appuntamenti: implica che le persone abbiano opinioni, preferenze e standard. Non ci stiamo semplicemente frequentando per comodità, gentilezza, gentilezza o pietà. Ciò significa che se chiedi a qualcuno che non condivide gli stessi interessi, ti abbatteranno.

Di conseguenza, è nel tuo interesse capire come gestire il rifiuto quando accade a te. Piuttosto che avere uno scatto d'ira, essere in grado di riprendersi con grazia non significa solo che sei una persona più matura, ma potrebbe anche aiutare i tuoi potenziali clienti a lungo termine.

1. Perché gli uomini reagiscono male al rifiuto?

Sfortunatamente, gli uomini hanno una cattiva reputazione quando si tratta di gestire il rifiuto romantico (specialmente da parte delle donne). Che si tratti di un senso di sé eccessivamente gonfiato o di un condizionamento sociale attorno all'importanza del successo romantico, le reazioni degli uomini al rifiuto possono variare dall'uso di un linguaggio duro in una partita di Tinder che non risponde abbastanza velocemente a molestie prolungate, stalking, violenza fisica e persino, in casi estremi, omicidio.

Allora perché diavolo gli uomini si arrabbiano così tanto quando si tratta di essere rifiutati?

Alcuni uomini prendono la terribile decisione di reagire con violenza o rabbia perché hanno interpretato male il significato del cosiddetto rifiuto, dice allenatore di incontri Connell Barrett. Pensano che quando qualcuno li rifiuta, quella persona sta dicendo: 'Non sei abbastanza. Sei al di sotto di me. >>

Quell'associazione di rifiuto e sminuire è potente che ricorre più e più volte nella cultura pop - nei film e in TV, l'uomo che viene rifiutato viene spesso fatto sembrare patetico e debole; raramente un uomo bello e desiderabile viene rifiutato per non essere un buon compagno. Nel frattempo, l'eroe della storia deve spesso affrontare un rifiuto iniziale prima che la sua persistenza alla fine ripaghi. Anche se ciò potrebbe creare una storia più drammatica, è un modello piuttosto pessimo su come affrontare il gioco degli appuntamenti.

Se un uomo sente di perdere quel senso di valore o di valore, in modo perverso, si sente forte e potente quando è arrabbiato o violento, aggiunge Barrett. Ma in realtà, quando qualcuno ti rifiuta, sta semplicemente dicendo che i suoi bisogni romantici non vengono soddisfatti. Non è un giudizio di valore personale. Si tratta di bisogni insoddisfatti.

La persona che ti rifiuta potrebbe sentire che i suoi bisogni non sarebbero stati soddisfatti, ma secondo Jor-El Caraballo, terapista delle relazioni e co-creatore di Viva Wellness , chi viene rifiutato spesso sente che anche i suoi bisogni non vengono soddisfatti.

Penso che molti uomini reagiscano al rifiuto con violenza e rabbia perché siamo condizionati a credere, da molti settori della società, che le cose ci appartengano naturalmente, dice Caraballo. Quando ci troviamo di fronte al rifiuto, è un colpo per il nostro ego e può essere piuttosto doloroso. Quando ci sentiamo in diritto all'attenzione di qualcuno, e questo combinato con una mancanza di educazione su come affrontare le emozioni negative, quelle reazioni possono manifestarsi in esplosioni aggressive.

2. Cosa succede quando reagisci male al rifiuto?

Immagina se una donna ti si avvicinasse in un bar e ti chiedesse se poteva offrirti da bere. No, grazie, dici. Sto solo aspettando un amico.

La probabilità che la situazione porti la donna ad essere verbalmente o fisicamente violenta è probabilmente piuttosto bassa. Non sarebbe esplosa: avrebbe rispettato la tua risposta e se ne sarebbe andata. L'inverso, d'altra parte, è fin troppo comune.

La peggiore conseguenza di gestire male il rifiuto è quando gli uomini sono violenti con le donne, dice Barrett. Secondo il Centro nazionale per la prevenzione e il controllo degli infortuni, le donne subiscono 4,8 aggressioni legate al partner intimo ogni anno. Deve fermarsi e spetta agli uomini inclini alla violenza cambiare coscienza. La violenza non va mai bene.

Potrebbe sembrare che un singolo uomo che reagisce in modo eccessivo al rifiuto sia un evento isolato, ma quando gli uomini sono violenti o abusivi, in particolare nei confronti di parenti estranei che non hanno alcun interesse nel loro benessere, queste storie vengono condivise. Ciò influenza il modo in cui noi, come società, affrontiamo gli appuntamenti.

Penso che sia abbastanza evidente che l'incapacità di controllare la propria rabbia o delusione a seguito di un rifiuto ha reso le donne (e alcuni uomini) molto diffidenti e timorose nei confronti degli uomini, osserva Caraballo. Ciò porta alla persistenza dello stereotipo degli uomini come esseri arrabbiati e violenti, il che limita notevolmente quanto siamo accessibili a coloro che desideriamo come partner.

Il motivo per cui una donna a caso è sorvegliata quando ti avvicini a lei per strada non è perché quello che stai facendo è intrinsecamente inquietante ... è perché non ha idea di come reagirai se la sua risposta non è quella che vuoi sentire.

3. Modi sani per gestire il rifiuto

Se arrabbiarsi è la reazione sbagliata all'essere rifiutati, come dovresti affrontare il fatto che ti venga detto di no?

Mi piace riformulare il rifiuto per quello che è realmente: il feedback, dice Caraballo. L'altra persona ti sta dicendo che voi due non siete in forma a lungo termine, o forse vi stanno dicendo che le vostre personalità non combaciano nel modo di cui lei o lui ha bisogno. Non è un'accusa personale nei tuoi confronti. Sono solo informazioni.

Sebbene ciò sia tecnicamente vero, ciò non rende necessariamente più facile evitare di essere rifiutati, sia online che di persona.

Di fronte al rifiuto o alla mancanza di accettazione, è difficile per noi non interiorizzare pensieri negativi sulla nostra autostima, afferma Caraballo. Il rifiuto fa emergere la crisi esistenziale della 'solitudine', che è piuttosto dolorosa e difficile da ignorare. Le esperienze altamente emotive, come il rifiuto, vengono immagazzinate nel cervello e rimangono lì grazie all'amigdala, una parte del cervello che attribuisce significato all'esperienza. Se sei qualcuno che ha lottato con il rifiuto, e questo viene rafforzato in vari scenari in modo che acquisisca significato e importanza - anche in piccoli modi - quel rifiuto si trasforma nella nostra pervasiva storia emotiva.

Ciò significa che prendere un rifiuto particolare in modo extra-duro può portare a far soffrire ancora di più il prossimo, e il prossimo, e il prossimo e così via. Non è difficile vedere come quel tipo di reazione a catena possa portare un ragazzo a perderla a un certo punto, portando inevitabilmente tutte quelle emozioni negative su una singola persona.

Il consiglio di Caraballo? Mantieni un rifiuto breve, se non dolce.

Il modo migliore per gestire il rifiuto è dire 'OK' e andarsene, dice. Vai avanti. Qualunque cosa convincente o meno, anche se non intesa a esserlo, può sembrare intimidatoria o aggressiva. Se qualcuno dice una versione qualsiasi di 'no' o 'non interessato', non è compito tuo convincerlo del tuo valore. Per quanto sia difficile, taglia le tue perdite, lascia quella scena e fai quello che devi fare per affrontare il dolore del rifiuto, ma non nel tempo di quella persona.

Barrett, nel frattempo, osserva che ci sono cose su cui sperare ancora.

Ricorda che ci sono moltissime opzioni di appuntamenti là fuori, spiega. Il rifiuto può ferire così tanto perché un ragazzo potrebbe sentire di avere pochissime scelte di alta qualità. [Ma] una volta che ti rendi conto che non rimarrai mai a corto di persone meravigliose fino ad oggi e che avrai sempre di più da offrire, trovi la fiducia dentro di te e puoi respingere il rifiuto e dire: 'OK, Il prossimo!'

4. Come migliorare la gestione del rifiuto

Come per molte cose nella vita, il modo per migliorare in qualcosa è acquisire esperienza. Quando si tratta di rifiuto, significa, beh, essere rifiutati di più.

Penso che una cosa importante da sapere sia che tutti noi sperimentiamo un rifiuto romantico e veniamo rifiutati per una serie di motivi, dice Caraballo. Può riguardare il nostro aspetto, la nostra personalità, i nostri interessi, tutta una serie di cose. Ma, mentre quel rifiuto sembra orribile, sappi solo che non ti toglie chi sei come persona. Essere rifiutato da qualcuno non significa che sei antipatico o non amabile; significa solo che non eri adatto a quella persona.

Barrett concorda sul fatto che il takeaway non dovrebbe essere su ciò che ti manca o hai fatto di sbagliato, ma semplicemente sul fatto che non c'era una corrispondenza tra voi due.

Forse non ti sei connesso abbastanza con loro, o non li hai fatti sentire speciali o belli, o non li hai rispettati abbastanza, osserva. Il rifiuto si verifica quando i bisogni non vengono soddisfatti. Non è un giudizio sul tuo valore come uomo. Forse hai solo bisogno di capire meglio cosa vogliono le persone in una relazione: amore, connessione, rispetto, sentirsi speciali.

E ricorda: provare un senso di tristezza non ti renderà meno uomo. Non ingoiare quelle emozioni e permetti a te stesso di affrontare il rifiuto a testa alta.

Penso che, come molte altre esperienze, spesso diciamo alle persone che i loro sentimenti non contano e che dovrebbero 'semplicemente superarli', afferma Caraballo. Dobbiamo darci spazio per riprenderci dal dolore del rifiuto. Va bene sentirsi in quel modo. Tutti lo sperimentano ed è dura. Invece di sentirti come se dovessi farcela immediatamente, sii gentile con te stesso. Prenditi del tempo per guarire veramente e leccarti le ferite e tornare là fuori quando ti senti come se fossi abbastanza forte da rischiare di nuovo.

Aggiunge che se stai lottando con l'autostima quando si tratta di appuntamenti e rifiuto romantico, la terapia potrebbe non essere una cattiva idea. Barrett, nel frattempo, nota che il rifiuto, per quanto doloroso, può essere l'inizio di una nuova storia positiva per te.

Pensa di essere rifiutato o abbandonato come un'opportunità di crescita e auto-miglioramento, suggerisce. La maggior parte degli uomini vede il rifiuto come qualcosa che ti accade. Lo vedo come qualcosa che accade per te. Se hai commesso errori che hanno portato al rifiuto, impara da loro e diventa un uomo migliore, un appuntamento migliore, un fidanzato migliore. Se vieni rifiutato, chiediti: 'Come sta succedendo a me? Che vantaggio ne verrà fuori? 'Questa domanda può riformulare l'esperienza come un'opportunità per diventare un uomo migliore.

Inoltre, accettare un rifiuto senza sminuire l'altra persona comunica che sei un ragazzo in piedi - il che, se hanno un solo amico che pensano potrebbe essere più adatto a te, potrebbe funzionare a tuo favore a lungo termine. Per lo meno, non andranno in giro a parlare di che idiota sei.

Potresti anche scavare: