Come faccio a sapere se sono un bottom?

La mia prima esperienza sessuale è avvenuta in una stanza d'albergo mentre altri ragazzi del mio gruppo di giovani della chiesa dormivano. Mi ha toccato. L'ho toccato. Stavamo tremando. In quel momento, il bottoming non era un concetto che capissi in modo apprezzabile. Anni dopo, avrei imparato il mio vocabolario sessuale, parole che dividevano il mio desiderio in ruoli come superiore, versatile e inferiore. Con questi ruoli sono arrivate abilità da sviluppare, stereotipi da navigare, idee sbagliate da affrontare e una sorprendente quantità di vergogna culturale.



Migliorare il fondo mi ha richiesto di vedere tutto questo e di fidarmi della mia esperienza. Nella mia mente, tornavo continuamente a quella prima esperienza. Sembrava giusto perché era Giusto. Era l'opposto della vergogna: era il mio corpo a fare quello che doveva fare.

Oggi, toccare il fondo è una parte fantastica della mia vita. Sono orgoglioso del sesso che faccio e mi piace aiutare gli altri a scoprire ciò che amano, senza vergogna. Se vuoi provare a toccare il fondo, ecco cinque suggerimenti per iniziare, con altri in arrivo nella seconda parte.



Come faccio a sapere se sono un bottom?



Cosa significa per te essere un bottom? Bene, prima di tutto, non devi essere niente. Non devi rendere qualcosa che ti piace sessualmente parte della tua identità.

Amo toccare il fondo e voglio che le persone a cui sono sessualmente interessato lo sappiano. Definirmi un bottom ha pro e contro. Da un lato, è più facile trovare i migliori: ragazzi a cui piace assumere un ruolo attivo nel sesso. D'altra parte, mettermi in una scatola è frustrante quando voglio essere in cima. (Secondo la mia esperienza, la maggior parte delle persone è versatile nella situazione giusta, o con la persona giusta, io lo sono.)

Queste etichette facilitano la ricerca di partner sessuali. Questo è tutto ciò che fanno. Non definiscono una parte essenziale di te a meno che tu non lo desideri. Prima che app di collegamento come Grindr e Scruff stabilissero queste parole come vocabolario sessuale standard, gli uomini omosessuali usavano codici stradali discreti - fazzoletti colorati, determinati tipi di abbigliamento - per dirsi discretamente che tipo di sesso stavano cercando e quale ruolo (in alto o in basso , dominante o sottomesso) volevano prendere.



Queste parole aiutano il sesso ad accadere. Non sono gabbie in cui devi vivere la tua vita.

Come faccio a sapere se mi divertirò a toccare il fondo?

Il fondo di solito non è estremamente divertente ai suoi primi tentativi. Per molti, toccare il fondo all'inizio è scomodo. Tutto il sesso è imbarazzante quando non sai cosa stai facendo.

Ma non mollare. Con la pratica arriva il piacere. Una volta presa la mano, toccare il fondo è fantastico.

Toccare il fondo è sicuro?



Il sesso anale ha lo stesso rischio del sesso vaginale di infezioni a trasmissione sessuale indesiderate come la clamidia e la gonorrea, e poiché l'HIV è più comune tra alcune popolazioni (donne transgender di colore e uomini che hanno rapporti sessuali con uomini), il sesso anale presenta un rischio maggiore di Trasmissione dell'HIV per queste persone.

Sono un uomo che fa sesso con uomini, compresi gli uomini trans, e vedo le donne transgender e le persone queer di colore come membri essenziali della mia famiglia LGBTQ+. Sono anche sieropositivo . Nel discorso culturale, l'HIV è ampiamente associato alla mia comunità, tanto che molti principianti che vogliono provare a toccare il fondo si astengono dal farlo perché pensano che sia un'attività estremamente pericolosa e ad alto rischio.

Non è vero. Tutto il sesso - toccando il fondo, toccando, succhiando, seghe - comporta dei rischi. Conoscere questi rischi e adottare le misure necessarie per ridurli al minimo (proteggersi e giocare in modo intelligente) ti dà la libertà di divertirti a toccare il fondo senza paura.

Discuto di questi rischi e di come proteggersi nella seconda parte di questa guida.

Possono due bottom avere una relazione?

Si Loro possono. Il mio ragazzo si piega in basso, e anch'io. Adoro scoparlo, e lui adora scopare me, ma a volte (spesso) entrambi preferiamo essere scopati - e lo facciamo, da altri ragazzi.

Il concetto di non monogamia potrebbe non essere qualcosa a cui sei pronto a pensare in questo momento, ma ad un certo punto scoprirai una parte fantastica della cultura maschile gay: siamo maestri di relazioni non tradizionali, non monogame, poliamorose e aperte .

Siamo stati pionieri nel movimento dell'amore libero e abbiamo una lunga storia di rapporti di successo a lungo termine tra ragazzi che giocano entrambi per la stessa squadra. Se ti connetti con qualcuno, non dare per scontato che la tua incompatibilità sessuale percepita sia un rompicapo. Parlami di ciò. Prova a farlo funzionare.

Perché mi vergogno di toccare il fondo?

Probabilmente ti è stato detto che il fondo ti rende la ragazza o ti rende più gay. Viviamo in una cultura misogina e patriarcale in cui gli uomini femminizzati spesso si vergognano e gli uomini che vengono scopati sono visti da molti come l'ultimo atto di femminilizzazione.

Forse hai ancora a che fare con alcuni problemi di accettazione di te stesso e il concetto di essere più gay è scomodo, perché non vuoi essere più gay. Potresti anche non voler essere affatto gay.

Per prima cosa: non c'è niente di sbagliato nell'essere femminili. Non c'è niente di sbagliato nell'essere gay. Anche se non ci credi ora, dagli tempo e trascorri più tempo che puoi tra la tua gente, altre persone LGBTQ+. Noi ti aiuteremo.

Ciò che ti piace sessualmente non dice nulla sulla tua importanza sociale, sul tuo potere, sulla tua mascolinità, sulla tua femminilità, sulla tua identità di genere, sulla tua attrattiva, sulla tua desiderabilità o sul tuo valore. È solo sesso. Divertirsi. Fai ciò che ti fa sentire bene.

Alessandro Cheves è uno scrittore con sede a New York City il cui lavoro è apparso su Vice, Out Magazine, Pride, Gayety, Project Q, Fenuxe Magazine e altri. Risponde alle domande sul sesso inviate dai lettori sul suo blog, The Beastly Ex-Boyfriend, e scrive la rubrica di sesso gay e appuntamenti Sexy Beast per The Advocate.