Come le persone LGBTQ+ possono ottenere aiuto e risorse durante il Coronavirus

Poiché la pandemia di Coronavirus continua a diffondersi e nuovi aggiornamenti arrivano rapidamente, sta diventando sempre più difficile per le persone LGBTQ+ (e le loro famiglie) sapere esattamente dove ottenere aiuto e risorse.



Alcuni dei centri sanitari e comunitari LGBTQ+ della nazione stanno temporaneamente chiudendo, mentre alcuni stanno passando a servizi più limitati mentre si preparano all'aumento dei casi di COVID-19. Di conseguenza, molte persone queer - in particolare le popolazioni vulnerabili che possono essere immunocompromesse, sieropositive, trans, genitori di bambini a casa, lavoratori dei servizi, prostitute, incarcerati e altro - non sanno a chi rivolgersi mentre affrontano domande difficili sotto quarantena o distanziamento sociale: Come faccio a fare affitto o comprare cibo? Come accederò ai miei ormoni? A chi posso rivolgermi per il supporto della salute mentale? Cosa succede se vengo infettato dal coronavirus?

In risposta, più organizzazioni stanno condividendo e mettendo insieme kit di risorse online e reti di mutuo soccorso, mentre i call center in caso di crisi stanno aumentando per supportare le persone queer in questo momento di ansia. Di seguito, trovi un elenco di risorse virtuali a cui rivolgerti se non sai dove andare.



Chiama il tuo centro sanitario LGBTQ+ prima di entrare

Se sei preoccupato per il tuo rischio di COVID-19 o pensi di essere stato vicino a qualcuno che è risultato positivo, controlla il sito Web del tuo centro sanitario LGBTQ+ locale o del centro comunitario per visualizzare consigli aggiornati e vedere se le loro linee telefoniche sono aperti alla consultazione. Molti di questi centri stanno esortando le persone a chiamare prima di entrare, in modo da non mettere a rischio se stessi o gli altri.



Luoghi come Centro LGBT di Los Angeles , Whitman-Walker di Washington DC , Centro di San Diego , Il Gay Center di New York , e La città gay di Seattle sono solo alcune delle organizzazioni che offrono valutazioni e/o supporto per telefono o e-mail. Se hai bisogno di trovare un fornitore di servizi sanitari che afferma LGBTQ, dai un'occhiata Directory dei fornitori di servizi sanitari di GLMA , Indice di qualità sanitaria di HRC , il Il database di CDC delle cliniche sanitarie inclusive di LGBTQ , o Database del centro LGBTQ+ nazionale di CenterLink .

Kit di risorse per persone queer e popolazioni vulnerabili

Con un'ondata di raccolte fondi in crowdsourcing, reti di mutuo soccorso e informazioni sulle risorse che spuntano online, potrebbe essere difficile trovare il modo giusto per ottenere aiuti diretti in qualsiasi situazione ti trovi. In risposta, gli organizzatori stanno creando kit di risorse collettivi e database: documenti facilmente accessibili che raccolgono modi per ottenere aiuto e aiutare gli altri, sia finanziariamente, mentalmente, fisicamente o in altro modo. Raccogliendo informazioni essenziali e una serie di risorse in un unico posto, sono un modo utile per navigare ottenendo aiuto. Ecco due toolkit completi ( Questo e Questo ), oltre a questo Banca dati di risorse. Per le linee guida e i consigli specifici per LGBTQ, dai un'occhiata L'ottimo pacchetto di risorse di Trans Equality per le persone trans e COVID-19 , così come l'esplicatore della National LGBT Cancer Network, Coronavirus 2019: cosa devono sapere le persone LGBTQ+ .

Hotline telefoniche per la salute mentale e chat online

Poiché la maggior parte delle hotline e delle chat room per la salute mentale erano già completamente remote, stanno ancora andando forte. Il progetto Trevor ha più servizi di crisi disponibili per i giovani, tra cui Trevor Lifeline (1-866-488-7386), Trevor Chat e TrevorText (testo START a 678678), nonché Spazio Trevor , una comunità online per persone LGBTQ+ di età compresa tra 13 e 24 anni. Secondo un portavoce di Trevor Project, questi servizi sono attrezzati per rimanere ininterrotti e rimanere 24 ore su 24, 7 giorni su 7.



Linea di testo di crisi (disponibile anche in Canada e nel Regno Unito) non è specifico per le persone LGBTQ+, ma Ashley Womble, MPH, Head of Communications at Crisis Text Line, dice loro. in una dichiarazione che il 40% dei loro texter si identifica come LGBTQ+. Dice anche che la Crisis Text Line ha visto un costante aumento dei testi sul coronavirus nelle ultime settimane. Di queste conversazioni, l'80% discute di sentirsi ansioso e il 10% è preoccupato per le finanze.

Centro assistenza nazionale LGBT offre una hotline nazionale per giovani e anziani, nonché chat room online di supporto tra pari e una chat room settimanale per ragazzi omosessuali di età pari o inferiore a 19 anni.

Trans Lifeline , una hotline telefonica per e da parte di persone trans, incoraggia anche i chiamanti a chiedere supporto. Le persone trans si sono riunite per creare uno spazio in cui possiamo parlare tra loro per combattere quell'isolamento, afferma IV Staklo, direttore della linea diretta di Trans Lifeline in una dichiarazione a loro. Il nostro staff e i volontari condividono le esperienze vissute dei nostri chiamanti e abbiamo parlato con molte persone colpite da questa pandemia nei modi più terribili: persone senza alloggio o nei centri di detenzione e nelle carceri e persone senza sistemi di supporto.

Poiché molti di questi servizi stanno registrando un aumento di messaggi e chiamate sul Coronavirus, chiedono anche alle persone di fare volontariato e possono iniziare subito dopo aver completato la formazione a distanza. E, naturalmente, se hai bisogno di ulteriori indicazioni su come alleviare l'ansia o la depressione, puoi dare un'occhiata loro. 'S post recente di 11 consigli per la cura di sé da implementare durante la quarantena o il distanziamento sociale. Se stai cercando attivamente un terapista in questo periodo, dai un'occhiata loro. 'S guida su come trovare un terapeuta che afferma queer .

Gruppi online, webinar, conferenze e live streaming

Spettro di genere , un'organizzazione di sostegno per bambini e adolescenti LGBTQ+, continua a offrire i gruppi e i programmi online che ha gestito negli ultimi quattro anni. Dai un'occhiata al loro pagina delle risorse dove puoi registrarti per far parte di gruppi di discussione online o telefonici in corso per bambini, adolescenti, genitori, nonni, facilitatori e altro ancora. Stanno anche tenendo webinar in diretta streaming , incluso uno su come comprendere il genere per i genitori.



Al giorno d'oggi , un locale di musica dal vivo nel Queens, New York, ospita eventi e seminari serali in live streaming, alcuni dei quali includono set dal vivo di DJ queer, bagni sonori e ascolti profondi.

Credi ad alta voce , un'organizzazione religiosa che sostiene l'inclusione LGBTQ+, sta attualmente compilando un elenco di luoghi di culto inclusivi LGBTQ che trasmettono servizi in streaming online. Dai un'occhiata al loro Discussione su Twitter per trovare un servizio online.