Come la cattiva educazione di Cameron Post sta sovvertendo gli standard di Hollywood per i film queer

Durante il mio corso di letteratura dell'ultimo anno, il mio insegnante ha integrato la nostra lettura di Arthur Miller Il crogiolo con l'adattamento cinematografico PG-13 Hytner con Daniel Day-Lewis e Winona Ryder. Ma invece di permettere alla videocassetta di fare il suo corso da anteprime in forte espansione a crediti ignorati, lei - in un gesto che ora capisco essere raffinato dopo semestri di attenta censura - ha fatto avanzare frettolosamente il film scena introduttiva . Mentre le giovani donne del 17° secolo Salem si divertivano tre volte intorno al fuoco di Tituba, linee bianche orizzontali di tracciamento tagliavano violentemente glutei, cosce e seni pallidi. Ancora oggi, le menzioni della commedia di Miller mi ricordano il momento in cui la ribellione adolescenziale è stata messa in atto da un'insegnante che aveva bisogno di coprirsi il culo. La mia educazione non è stata compromessa da un barlume di carne, ma da tutto il clamore su di essa.



Durante la presentazione al vertice dell'Alleanza di genere e sessuale di New York per gli adolescenti delle scuole pubbliche questo gennaio con il NewFest, ho sentito gli insegnanti discutere del loro desiderio di rendere giustizia ai loro studenti LGBTQ+ senza compromettere la propria posizione professionale. Gli amministratori erano molto ostili, sussurrò un insegnante di salute, verso gli insegnanti che proiettavano qualsiasi cosa con classificazione superiore a PG-13, e i film LGBTQ+ erano spesso ingiustamente considerati simili alla pornografia. Una valutazione PG-13 era accettabile. PG è stato preferito. Cos'altro c'era? Ho esitato alla domanda.

Ai ragazzi queer viene spesso richiesto di crescere velocemente ed esercitare un'introspezione sulle relazioni in un modo in cui i loro coetanei etero non devono farlo; il melodramma e l'arguzia sono spesso utilizzati come meccanismi di coping. I film su di loro tendono a riflettere in modo maturo, o almeno a ossessionarsi, su quella lotta. Rispecchiare una qualsiasi delle loro esperienze attraverso il cinema richiede un certo grado di conforto con la sessualità e il loro candido linguaggio di sopravvivenza.

di Desiree Akhavan La cattiva educazione di Cameron Post , in apertura il 3 agosto, è la luce nell'oscurità dell'adolescenza queer. Adattato da un romanzo per giovani adulti e vincitore del Gran Premio della Giuria per i film drammatici al Sundance di quest'anno, Cameron è la storia di 90 minuti di un adolescente ( Chloë Grace Moretz ) che viene spedita a God's Promise, un programma di terapia riparativa rurale, dopo essere stata trovata a fare sesso con un'altra ragazza la sera del ballo di fine anno nel 1993. Lì, si mette con un gruppo di ragazzini disordinati (interpretati da Forrest Goodluck, Sasha Lane e Emily Skegg) che si mantengono sani l'un l'altro durante il lavoro faticoso dello studio della Bibbia e delle uscite di concerti rock cristiani. Una parte di commedia di amici secchi e una parte di dramma familiare teso, Cameron accede alle reazioni istintive - l'angoscia, l'autocoscienza, l'assurdità - di come ci si sente ad essere un adolescente marginale.



Cameron Post non è semplicemente una vittima delle sue circostanze. Le è concesso un tragico difetto: la sua stessa testardaggine. Può anche criticare gentilmente l'ipocrisia religiosa, avere una presentazione di genere ingombrante, fare amicizie di colore che servono come qualcosa di più che oggetti di scena e fare sessioni di pomici che vivono al di fuori del film epilogo . Cameron diventa completo. La cosa più piacevole per gli spettatori adulti sarà il legame del personaggio del titolo con la cultura e la storia queer. Durante un'uscita con i suoi compagni di God's Promise, cerca di borseggiare una copia di The Breeders' Ultimo spruzzo . Un'altra scena fondamentale si svolge come Cuori del deserto , uno dei primi film narrativi lesbici, viene riprodotto su un box televisivo sullo sfondo.

Dato il suo ambiente freddo e i suoi adolescenti irriverenti, Cameron è destinato a essere paragonato alla commedia di Jamie Babbit del 1999 per ex-campi gay Ma sono una cheerleader . Eppure ogni film tiene molto bene il suo. La loro somiglianza chiave non ha nulla a che fare con la trama e tutto a che fare con la consapevolezza dei loro registi che il sistema di classificazione della Motion Picture Association of America (MPAA) non si preoccupa dei giovani queer. Non diversamente dal Codice Hays che ha censurato i film sulla base della 'moralità' per la maggior parte del 20° secolo, l'MPAA ha causato danni irreparabili al cinema queer in America.

Volevo davvero che gli adolescenti lo vedessero e mi sentivo come se gli adolescenti più importanti a cui mostrarlo fossero quelli che sentono di essere gli unici. Soprattutto quelli che vengono mandati in questi campi di riabilitazione per omosessuali, ha detto Babbit Cheerleader nel 2006 doc Questo film non è ancora valutato .



Ho ricevuto una chiamata dalla scheda di valutazione e mi hanno detto 'hai un NC-17' ed ero davvero arrabbiato e devastato perché non c'era nudità. Ma la cosa veramente offensiva era quella torta americana era appena uscito e avevo visto il trailer un milione di volte di Jason Biggs che si masturbava in una torta di mele.

Babbit ha finito per dover tagliare diverse scene, essenzialmente censurando il proprio film per assicurarsi un punteggio R ed entrare nelle sale. Oggi, Cheerleader il contenuto di non sembra più scandaloso di Cattive ragazze . Ma questo caso, e innumerevoli altri, sono solo un motivo per registi come Akhavan e il suo distributore indipendente, FilmRise, di evitare del tutto l'MPAA.

È stata una decisione consapevole quella di non averlo La cattiva educazione di Cameron Post valutato con l'MPAA per garantire che possa raggiungere il pubblico più ampio possibile, compresi gli adolescenti omosessuali che potrebbero avere paura di vedere il film se dovessero mostrare un documento d'identità o partecipare con un adulto, Cameron l'addetto stampa mi ha detto in una e-mail.

È una mossa che, se abbinata a un distributore più piccolo, potrebbe sembrare un bacio della morte. Ma Cameron si sta preparando per sovvertire gli standard stabiliti dalla Hollywood contemporanea per i film queer. È un film che rievoca gli anni '90, quando film avventurosi e a basso budget sulla gioventù queer, come quello di Isaac Julien Giovani anime ribelli (1991) e di Tom Kalin Svenire (1992) - stavano raggiungendo il pubblico e il plauso della critica senza una valutazione o la benedizione di un distributore di pesi massimi. E senza andare avanti veloce attraverso le parti più oneste della crescita.