J.K. Rowling transfobica? Una donna trans indaga

Alla fine della scorsa settimana, attivisti queer, utenti di Twitter e fan della serie di Harry Potter si sono indignati quando è arrivata la notizia che J.K. Alla Rowling era piaciuto un tweet che si riferiva alle donne trans come uomini in abiti. Punti vendita come Settimana delle notizie e il Mail giornaliera riferito sul furore che ne è seguito; i suoi rappresentanti hanno da quando si è scusato e ha affermato che l'autore ha avuto un momento di mezza età, incolpando il modo imbarazzante in cui a volte tiene il telefono per aver apprezzato accidentalmente i tweet.



Tuttavia, questa non è la prima volta che l'autrice viene sorpresa a 'tenere in mano il telefono in modo errato' — lo scorso ottobre, Rowling mi è piaciuto un tweet promuovere un transfobico Pezzo medio scritto dalla femminista radicale Harvey Jeni, né era la prima volta che veniva accusata di transfobia.

Queste azioni non sembrano in linea con i precedenti gesti della Rowling verso l'inclusività LGBTQ+. Nel 2014, Rowling ha confermato che, sebbene non abbia scritto esplicitamente nessun personaggio LGBTQ+ nella serie di Harry Potter, ci sono Studenti LGBTQ+ a Hogwarts , twittando un'immagine quella lettura Se Harry Potter ci ha insegnato qualcosa, è che nessuno dovrebbe vivere in un armadio. Dopo aver finito di scrivere la serie, la Rowling ha rivelato che Silente era gay, ma all'inizio di quest'anno lei confermato che non ci sarebbe stata alcuna menzione dell'identità gay di Silente nella serie di film Animali fantastici.



La Rowling si è anche costantemente posizionata come alleata LGBTQ+ e persino famosa chiudere un tweet transfobico del commentatore televisivo Tomi Lahren sulla scia dell'annuncio di Trump di un divieto trans-militare lo scorso luglio, una decisione che è stata ribadito venerdì sera .

Contenuti Twitter



Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Ma anche la sua replica a Lahren non riesce a fare una distinzione tra i rapporti su Trump entrare negli spogliatoi dei concorsi di bellezza e le donne trans che usano i bagni delle donne, concentrandosi invece su Lahren e, per estensione, sull'ipocrisia di Trump.

Per uno sguardo più allarmante al processo di pensiero della Rowling quando si tratta della comunità trans, è utile esaminare una scena del suo romanzo Il baco da seta , pubblicato con lo pseudonimo di Robert Galbraith. Nella scena, una donna trans, Pippa, segue e cerca di pugnalare il protagonista, Cormoran Strike, prima di rimanere intrappolata nell'ufficio di Strike. Dopo aver richiesto il documento d'identità di Pippa, viene rivelato il suo stato trans e viene annotato il suo pomo d'Adamo visibile, mentre si nota che le sue mani erano incastrate nelle tasche. Pippa cerca più volte di scappare dall'ufficio prima che Strike finalmente dica: 'Se vai per quella porta ancora una volta chiamo la polizia e testimonierò e sarò felice di vederti andare per tentato omicidio. E non sarà divertente per te Pippa', ha aggiunto. 'Non pre-operatorio.'



Dopo il riferimento allo stupro in prigione, Pippa viene descritta come instabile e aggressiva, anche se va notato che gli altri personaggi nella scena hanno pietà di lei. È una cosa del tutto comune anche se offensivo tropo sulle donne trans - che sono aggressivi e incapaci di superare la loro natura mascolina, per non dire malvagia - che è diventato fin troppo comune dagli autori cisgender con solo una conoscenza passeggera delle persone trans.

Così è J.K. Rowling transfobica? Nel Regno Unito, dove vive, le donne trans sono state ripetutamente diffamate di corpo maschile o ' parassiti ' e uomini negli spogliatoi delle donne chi sacrificare i bambini e avere un ' presa demenziale sulla nostra società ' sulla scia del dibattito sulle riforme della legge sul riconoscimento di genere del paese. L'atto stesso controlla il processo legale per ottenere a Attestato di riconoscimento del genere , che consente poi il cambio di sesso su un certificato di nascita. È quasi inevitabile che la Rowling sia esposta a questi argomenti nella sua nazione d'origine.

In definitiva, la risposta è sì, è transfobica, almeno nei modi in cui possono esserlo tante persone cisgender medie. Tuttavia, poiché è J.K. Rowling, creatrice della serie di libri più venduta di tutti i tempi e idolo di così tanti bambini LGBTQ+ e ora adulti, viene chiamata per questo. Penso che sia giusto che riceva critiche soprattutto dalle persone trans data la sua difesa per conto delle persone queer in generale, ma anche perché ha una piattaforma enorme. Molte persone la stimano per aver creato un singolare pezzo di cultura popolare che ha un significato profondo per i fan di diversi ceti sociali, e lei ha la responsabilità di gestire saggiamente quella piattaforma.

Alla fine, è stata la scrittrice e trans britannica Shon Faye a dirlo meglio quando è stata lei twittato , La cultura trans vede l'amato autore della tua generazione come un tweet transfobico di un account di troll che ti ha più volte chiamato uomo in passato condivisione di uno screenshot di quel conto che la molestava per essere trans. Una donna bianca cis ha infranto la nostra fiducia e ci ha profondamente deluso. Ma poi di nuovo, ci siamo abituati.

Katelyn Burns è una giornalista freelance e donna trans. I suoi altri lavori sono stati presentati per The Washington Post, VICE, Elle, Esquire e Playboy, tra gli altri. Vive nel Maine con i suoi due bambini piccoli.