Il giudice blocca la legge dell'Idaho che esclude le donne trans dal praticare sport

Un giudice federale ha bloccato il disegno di legge anti-trans sport dell'Idaho con l'ennesima vittoria per l'uguaglianza LGBTQ+.



Lunedì, il giudice capo della corte distrettuale degli Stati Uniti dell'Idaho David C. Nye ha emesso un decreto ingiuntivo contro House Bill 500 - fino a quando un tribunale non decide sulla costituzionalità della legge. In una sentenza di 87 pagine presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto dell'Idaho, Nye ha affermato che è probabile che gli oppositori dell'HB 500 riescano a stabilire che l'atto è incostituzionale come attualmente scritto, sostenendo che la legge è in netto contrasto con le politiche di corpi atletici d'élite che regolano gli sport sia a livello nazionale che globale.

Nel prendere questa decisione, non sono in questione solo i diritti costituzionali delle ragazze e delle atlete transgender ma, come spiegato sopra, i diritti costituzionali di ogni ragazza e atleta dell'Idaho, ha scritto, aggiungendo che HB 500 grava su tutte le atlete di il rischio e l'imbarazzo di dover 'verificare' il loro 'sesso biologico' per praticare sport femminili.



Conosciuto anche come Fairness in Women's Sports Act, HB 500 è uno dei due progetti di legge anti-trans che sono stati firmati in legge dal governatore dell'Idaho Brad Little il 31 marzo, che è anche il Trans Day of Visibility. L'altro è HB 509, che limita le capacità delle persone trans ottenere un certificato di nascita con il proprio genere.



L'American Civil Liberties Union dell'Idaho intentato una causa contro Little , un repubblicano al primo mandato, per conto di Lindsay Hecox, un'atleta trans studentessa di 19 anni alla Boise State University e un anonimo senior cisgender alla Boise High School. Quest'ultima ha espresso preoccupazione per la legge poiché la maggior parte dei suoi amici più cari sono ragazzi, ha una corporatura atletica, indossa raramente gonne o vestiti e, a volte, è stata considerata 'maschile', secondo l'ingiunzione preliminare.

Dopo che la sentenza è stata emessa, Hecox ha detto di provare un grande senso di sollievo. Amo correre e parte di ciò che mi piace di questo sport è costruire relazioni con una squadra, ha detto in a dichiarazione rilasciata dall'ACLU . Sono una ragazza e la squadra giusta per me è quella femminile. È tempo che i tribunali lo riconoscano e sono così felice che la sentenza del tribunale lo riconosca.

Le atlete trans e intersessuali sono spesso escluse dagli sport femminili per paura che possano avere vantaggi genetici, anche se non esiste un consenso scientifico ampiamente accettato sull'argomento. L'ordine di Nye rileva che milioni di studenti-atleti hanno gareggiato nella NCAA da quando ha adottato la sua politica nel 2011 di consentire alle donne transgender di competere nelle squadre femminili dopo un anno di terapia ormonale che sopprime il testosterone, senza che siano stati segnalati esempi di alcun disturbo agli sport femminili come un risultato dell'inclusione transgender.



Joshua D. Safer, direttore esecutivo del Center for Transgender Medicine and Surgery presso il Mount Sinai Health System, ha affermato in una dichiarazione fornita a sostegno di Hecox e dell'ACLU che il patrimonio genetico di una persona e l'anatomia riproduttiva interna ed esterna non sono indicatori utili delle prestazioni atletiche.

Non vi è alcun motivo intrinseco per cui le caratteristiche fisiologiche [di una donna trans] relative alla prestazione atletica debbano essere trattate in modo diverso dalle caratteristiche fisiologiche di una donna non transgender, ha aggiunto.

Hecox contro Little ricorda il caso di Caster Semenya, mezzofondista olimpico e medaglia d'oro che lo è stata accusato di avere alti livelli di testosterone , nonostante non abbia mai rivelato pubblicamente la sua storia medica. Semeya ha sfidato le regole stabilite dall'Associazione internazionale delle federazioni di atletica leggera che richiedono alle atlete i cui corpi producono alti livelli di testosterone di assumere farmaci per abbassare il loro testosterone e ha spesso affrontato razzismo e intersessismo da parte di altri atleti e dei media.

L'ACLU definisce la legge dell'Idaho il primo divieto assoluto alla partecipazione di atleti transgender in qualsiasi parte del mondo, il che significa che il risultato finale di Hecox contro Little potrebbe potenzialmente diventare un caso fondamentale per i diritti civili per le persone transgender e intersessuali, proprio come quello della Corte Suprema recente sentenza sulla discriminazione LGBTQ+ sul posto di lavoro .



Dopo la storica vittoria in Bostock contro Clayton County , questo caso è una delle numerose cause legali che promettono di essere un altro passo verso la piena inclusione delle persone LGBTQ+ nella vita di tutti i giorni. Lunedì, un giudice federale ha bloccato la regola sanitaria anti-trans dell'amministrazione Trump, mentre un giudice dell'Idaho ha emesso un'ingiunzione contro HB 509 all'inizio di questo mese.

Nessuna di queste azioni, tuttavia, abroga le leggi in questione. Potrebbero volerci anni prima che questi casi si facciano strada nei tribunali.