L'unico Queer Café di Los Angeles è chiuso per sempre, ma sta trovando una seconda vita online

Questa storia fa parte di una serie su loro. commemorando gli spazi LGBTQ+ che sono stati chiusi a causa della pandemia di COVID-19, evidenziando anche altre attività che stanno lottando per sopravvivere. Leggi di più dal progetto Queer Spaces qui .



Il Cuties Coffee si è rivolto allo strano Angelenos che la nostra città spesso dimentica. L'espresso bar rosa e lime, situato in una tranquilla strada laterale di East Hollywood e fiancheggiato da una palla da discoteca sopra la sua porta, sembrava esistere in un continuum spazio-temporale diverso da un tipico mercato della carne di West Hollywood, ospitando innumerevoli gruppi di supporto tra pari, letture di poesie, bagni sonori, laboratori di kink e brunch pop-up, nonché la strana mostra d'arte e la sessione gratuita di taglio di capelli per i giovani senzatetto omosessuali nei suoi accoglienti alloggi.

L

James Emmerman per loro



Virginia Bauman, che ha fondato il negozio con Iris Bainum Houle nel 2017, ha immaginato uno spazio che promuovesse una connessione autentica offrendo alle persone, in particolare a quelle in transizione o che sperimentano nuove identità, un luogo dove essere . Questa era un'idea casualmente radicale: così tanti spazi queer, anche nelle grandi città, possono essere discriminatori in modi sia sottili che palesi, rendendo difficile per uno stabilire un senso di sé, tanto meno una comunità.



Anche quando Cuties era in supporto finanziario, i fondatori non hanno mai sofferto di una carenza di idee su come riunire angoli disparati del mondo queer sotto lo stesso tetto. Sapevo che organizzare eventi su base coerente sarebbe stato utile per coloro che avevano problemi di alloggio o lottavano con il lavoro, ha detto Bauman loro. per telefono.

Cuties è stato adeguatamente cauto quando la pandemia ha colpito per la prima volta, chiudendo tutte le operazioni di persona a marzo. Questo è anche il momento in cui il nuovo proprietario Sasha Jones, che in precedenza ha condotto viaggi di gruppo in campeggio per persone queer di colore, ha immediatamente iniziato a fornire risorse virtuali per aiutare a combattere l'isolamento e l'ansia della comunità queer, pubblicando sessioni di yoga, club del libro e sessioni di meditazione sulla pagina Instagram del bar. .

L

James Emmerman per loro



Mentre il 2020 si trascinava, la presenza online di Cuties è sbocciato in una vibrante libreria di ingegno LGBTQ+ , resilienza e guarigione, con tutto, dalle domande e risposte con comici come Cameron Esposito ai seminari di scrittura per la guarigione collettiva.

Sto cercando di assicurarmi che le persone possano provare lo stesso tipo di conforto, guarigione e sicurezza che provavano al bar, ha detto Jones.

Dopo la pandemia, si può sperare che un'iterazione in mattoni e malta di Cuties germoglia di nuovo da qualche parte a Los Angeles, ma nel frattempo puoi supportare la nuova comunità socialmente distanziata del caffè diventando un membro di Patreon qui .