María Pero No Santa: come posso supportare il mio partner quando è depresso?

È difficile guardare i nostri cari alle prese con ansia e depressione. María affronta le tue domande sull'amore e la salute mentale nella rubrica di questa settimana.
  L'immagine può contenere una persona umana, collana, gioielli, accessori, accessorio, e Ariela Barer Diana Amaya

Benvenuto a Maria ma non Babbo Natale, una colonna in cui io, María Saldana, risponderò alle tue disordinate domande sulla vita. Cuéntame amores, cosa hai in mente? Cosa c'è nel tuo cuore? Potrei solo avere una risposta più disordinata per te.



Invia le tue domande su sesso, appuntamenti e identità omosessuali a Maria ma non Babbo Natale qui .

Ciao Maria!



La mia partner (lei/loro) attraversa spesso episodi depressivi di settimane, che inevitabilmente influiscono sulla nostra relazione in più di un modo. Tuttavia, raramente si aprono con me su ciò che sta realmente accadendo, e sono tra i terapeuti, quindi al momento non sono in grado di parlare con un professionista.



Qual è il modo migliore per tenere loro spazio quando dicono che non hanno voglia di parlare? Voglio che si sentano a proprio agio sentendosi a disagio con me; Voglio aiutare in ogni modo possibile.

Baci baci,

La Bi-Furiosa



Ciao Bi-Furiosa,

La tua domanda è così piena di amore. Lo sento nel modo in cui scrivi del tuo partner e nel tuo desiderio di supportarlo. Può essere così difficile vedere qualcuno che amiamo lottare e soffrire.

Come guaritore, qualcosa che ho scoperto è che siamo inestricabilmente intrecciati con le persone che amiamo; è naturale che le lotte del tuo partner abbiano un impatto sulla tua relazione. Spesso sentiamo la nostra unione con il nostro partner più profondamente di quanto sappiamo, e testimoniare i nostri cari in una sofferenza intensa e indefinita ferisce il nostro cuore e lo spirito.

“Avere una relazione con persone care che stanno lottando e/o soffrendo per la loro salute mentale può spesso essere così angosciante che può sembrare che tu stia soffrendo; addolorando la persona che una volta conoscevi come tuo partner, o addolorando il cambiamento nelle dinamiche relazionali ', mio ​​caro amico Ciara Monroe , racconta una strega e un terapista di guarigione radicale Loro.



A volte, supportare il tuo partner va oltre il tentativo di 'risolvere' immediatamente i suoi problemi. Invece, riflettere sul motivo per cui vuoi aiutare, valutare se hai la capacità e le conoscenze per farlo e chiedere come vogliono effettivamente ricevere supporto può essere tutti modi per alleviare il dolore che entrambi provate.

Perché il mio partner non risponde al supporto che gli mostro?

Anche se le nostre intenzioni potrebbero essere nel posto giusto, abbiamo tutti modi diversi di cui abbiamo bisogno di cure quando stiamo soffrendo. “Il modo in cui potremmo volerli sostenere e il modo in cui possiamo in realtà supportarli può sentirsi disallineato', afferma Monroe.

Questo può sembrare impotente a volte, poiché a molti di noi è stato insegnato che prendersi cura e sacrificio di sé sono i modi migliori per mostrare e guadagnare amore. Tuttavia, questo può comportare un onere ingiusto sia per te che per il tuo partner.



'La realtà è che quelle sono aspettative dannose e obiettivi spesso irraggiungibili mentre ci sforziamo per una connessione intima', dice Monroe, 'portandoci così a risentirci per i nostri cari e/o innescando la vergogna interiorizzata di essere inaffidabili e indegni quando si tratta di amore. '

È importante per noi distinguere tra quando siamo empatici con i nostri cari e quando ci sentiamo invischiati con loro. Questo può sembrare come porci domande riflessive come: 'Il mio desiderio di supportare questa persona è radicato nel potenziarle o nel cercare di essere il potere per loro?'

Inoltre, il tuo partner potrebbe voler ricevere il tuo supporto ma potrebbe avere difficoltà a farlo. A molti di noi è stato insegnato che la vulnerabilità è una cosa pericolosa o addirittura sciocca da stare con gli altri. Di conseguenza, molti di noi hanno sviluppato tecniche di sopravvivenza come essere emotivamente distanti o emotivamente insensibili, rendendo difficile ricevere o fidarsi dell'amore, anche se proviene da una persona sicura. Quindi, anche quando sembra personale, molto probabilmente è qualcosa che hanno in mano e non un riflesso di te.

Quando siamo abituati a non chiedere o a non sentirci a nostro agio nel ricevere aiuto, permettere alle persone, anche a quelle che amiamo, di vederci in stati vulnerabili richiede tempo, autoriflessione ed esplorazione. Alcuni di noi sono in grado di farlo con l'aiuto di un professionista, ma si verifica anche in relazioni sicure e consapevoli. Con il tempo e la pratica, possiamo cominciare a discernere quando è giusto usare le nostre spine protettive e quando è il momento di ricevere una rosa.

Come posso sapere quando è utile per me fornire supporto e quando è il momento per un professionista?

Può anche essere difficile sia supportare qualcuno che sta affrontando sfide di salute mentale sia impedirci di passare alla modalità custode quando lo vediamo farlo. Non voler alzarsi dal letto, piangere incantesimi e irritabilità possono essere tutti indicatori che la persona amata sta attraversando un momento difficile. Invece di saltare subito a 'sistemare' i nostri partner, dovremmo chiederci se abbiamo la capacità e la capacità di aiutare. Potresti chiederti: 'Se questa ferita emotiva fosse una ferita fisica, sarei in grado di ripararla o curarla?'

Ad esempio, se la persona amata si è rotta una gamba, se non siamo medici addestrati a mettere un gesso, non saremmo in grado di ripararlo per loro. Tutto ciò che potremmo fare è portarli dal dottore e aiutarli a fare cose che non sarebbero in grado di fare con una gamba rotta.

Come posso sostenere il mio partner quando non ha voglia di parlare?

“Anche se non possiamo far cambiare paradigma ai nostri cari, curare i loro stili di attaccamento appresi/condizionati, parlare con noi o cambiare la chimica del loro cervello (non importa quanto lo vogliamo), questo non svaluta il significato che il nostro supporto può avere nel loro recupero e/o sollievo', afferma Monroe.

Ci sono modi per offrire supporto al tuo partner che potrebbero non implicare la conversazione. Forse il tuo partner non è pronto o non sa come parlare di ciò che prova o attraversa. Prova un approccio creativo per interagire con loro che vada oltre il parlare; per esempio, se sai che il tuo partner ha difficoltà a mantenere il suo spazio pulito e organizzato, offrirgli di fare alcune faccende per lui può essere un ottimo modo per dimostrare che sei lì per lui.

'Renderli un pasto nutriente e offrire comfort sensoriali come una coperta ponderata o un abbraccio può fornire altre forme di supporto e può aiutare il tuo partner a prendere quella boccata d'aria per arrivare al giorno successivo', aggiunge Monroe.

Mi piacerebbe anche estendere un gentile promemoria a te, Bi-Furiosa, di prenderti cura di te tanto quanto ti prendi cura del tuo partner. Possiamo essere così presi da ciò che stanno passando i nostri cari che ci mettiamo al secondo posto. La mia abuelita mi ricorda sempre che non possiamo lasciare che le nostre tazze si impolverino. Quando ci riversiamo in noi stessi, rafforziamo la nostra capacità di mostrarci pienamente, per noi stessi e per gli altri. E, come sono sicuro che tu possa testimoniare nel tuo partner, i nostri cari sono più resilienti di quanto potremmo dare loro credito. Il tuo partner potrebbe sorprenderti mentre navigano in questo viaggio e potresti sorprendere te stesso mentre entrambi ti avvicini a questa stagione della tua relazione.

Abbracci,

Maria ma non Babbo Natale