Ora Elenco 2021: Torrey Peters vuole raccontare storie disordinate e complesse di Trans Life

Torrey Peters non ha paura di dirti a chi è rivolto il suo lavoro. È tutto lì nel nome del suo romanzo di successo a sorpresa: Detransizione, piccola , un film drammatico sulla maternità queer, le donne trans e gli strani percorsi che il crepacuore ci manda giù. Di usare quella parola polarizzante Detransition, un termine che è stato usato come arma negli ultimi anni dai media sensazionalisti e dagli attivisti anti-trans per delegittimare le persone trans, l'autore dice: Se non riesci a superare quella [parola], se il titolo ti offende , non ti piacerà quello che c'è nelle pagine.



Peters si è abituata a prendere queste posizioni di sfida nel suo lavoro di spingere i confini. Il suo precedente 2016 romanzi sotterranei , La maschera e Infetta i tuoi amici e i tuoi cari , affronta gli aspetti più vergognosi, difficili e oscuramente divertenti della vita delle donne trans. Uno è un ritratto complesso di una giovane femminuccia vestita di maschera di silicone che deve scegliere tra la sua fantasia di femminilizzazione forzata o la transizione per vivere come una donna, mentre l'altro segue le donne trans armate di armi incapaci di risolvere i loro conflitti interpersonali in un prossimo futuro apocalisse ormonale.

Tuttavia, poco avrebbe potuto preparare Peters per il contraccolpo transfobico che è venuto quando Detransizione, piccola è stata nominata a marzo per il prestigioso Women's Prize for Fiction nel Regno Unito, un paese attualmente attanagliato da panico anti-trans morale . Ironia della sorte, il conseguente furore dei media ha guidato le vendite del libro. Ora, il best-seller nazionale è in corso adattato in una serie televisiva , con Peters destinato alla produzione esecutiva.



Quest'anno, loro. sta onorando Peters come parte di la nostra Now List annuale , i nostri premi per i visionari LGBTQ+. Si è incontrata con l'amico e collega scrittore Morgan M. Page per parlare del passaggio alla TV, della scarsità di impegno critico con il lavoro di scrittori emarginati e dell'importante ruolo della comunità nel plasmare la sua sensibilità letteraria.



La maternità nelle sue numerose iterazioni è uno dei temi centrali del romanzo. Ricordo che anni fa, quando mi descrissi per la prima volta questo libro, mi avevi detto che ne parlava caccia agli insetti - l'atto per lo più mitico di una persona che persegue la sieroconversione all'HIV - qualcosa che ha finito per avere un ruolo minore. Ci sono temi su cui sei rimasto sorpreso dal fatto che poche persone abbiano ripreso?

[ Ride ] Prima di tutto, questa è una domanda carica da te personalmente, la cosa della maternità! Ovviamente non ho parlato dell'intera faccenda della maternità con te, ero tipo, sì, si tratta di cacciare insetti, niente a che fare con gli anziani e la comunità. Sei la persona più divertente a fare questa intervista, perché non posso mentirti!

Penso che qualcosa di cui hanno parlato altri scrittori trans e minoranze in questo è che le persone non vogliono parlare molto di artigianato quando sei trans. Non è che questo è solo un ottimo mestiere, è come, oh, questo è trans ed è per questo che le persone prestano attenzione. Non mi vengono poste molte domande su come è stato messo insieme, qual è la lingua, cosa sto cercando di fare. Sai, ho passato anni a sviluppare uno stile e un insieme di abilità, e penso che lo stile sia strettamente legato a quello che sto cercando di dire. La voce di Reese e il modo in cui è dispettosa, non sono solo io sulla pagina, sono tutte cose intenzionali.



Sono entusiasta che tu abbia scritto un pilot per un adattamento televisivo di Detransizione, piccola. Hai particolari preoccupazioni sull'adattamento di elementi più controversi, come scegliere un personaggio detransizionale come Ames?

Il formato della mezz'ora è davvero divertente, perché in pratica hai a che fare solo con una o due piccole cose in ogni singolo episodio e la cosa più importante è essere divertenti. Ciò significa che [il formato] seleziona già ciò che desideri dal libro. Mezzo episodio, ad esempio, non sarà un flashback, quindi sai che gli aspetti del flashback DB non saranno gli stessi.

Ho qualcosa nella manica per il personaggio detransizionato. In un certo senso non posso rovinarlo in questo momento, ma è sufficiente dire che non funzionerebbe per oltre 400 pagine di prosa, ma funziona in televisione per fare cose come cameo o cambi di genere o si sposta in [ animazione]. Non sto dicendo che nessuna di queste cose sia ciò che [sarà l'espediente finale], ma puoi fare quel genere di cose in TV. In qualche modo sei molto meno nudo in televisione, non sei solo tu e qualunque sia la tua idea. Puoi vestirlo.

Tu ed io veniamo entrambi da un ambiente artistico molto specifico dell'ormai defunta Topside Press, che era una casa editrice trans di breve durata ma molto influente. In che modo l'immersione in una scena letteraria trans ha influenzato la creazione di Detransizione, piccola ? Pensi che sarebbe un libro diverso se non fossi stato parte di quel mondo?



Assolutamente. Ci sono letteralmente battute in quel libro che sono per te, Morgan Page.

C'è letteralmente una linea che è a partire dal io!

[ Ride ] Shh! Accusato di plagio nel mio loro. colloquio! Ma sì, penso che questo dica tutto. Scrivi alle persone che ti circondano. E a volte dimentichi quali linee sono le loro e quali sono le tue. Ma ci sono battute lì dentro che sono letteralmente per te.



E la sensibilità. La gente mi chiede continuamente, perché usi la parola transessuale? Uso quella parola perché era ciò che tutti usavamo quando parlavamo. La gente pensa che sia un'enorme dichiarazione politica o che faccia parte di una resurrezione dei transessuali, ma no. Se scrivo per te e usassi la parola transgender, saresti tipo, Cosa fai? Chi ti credi di essere? Quindi sarebbe un libro completamente diverso senza che questo informi la sensibilità.

Questa conversazione è stata modificata per lunghezza e chiarezza.