Ad alta voce: Lido Pimienta è l'artista queer che fa musica latina del passato e del futuro

AD ALTA VOCE

Scopri di più da Out Loud, la nostra rubrica di musica queer, qui.



Tra la pittura di giacche in vinile e la realizzazione di corone raccogliere fondi per le comunità indigene Wayuu della Colombia settentrionale, scrivendo sceneggiature per film e TV, lavorando sulla musica e crescendo due bambini, Lido Pimienta non ha avuto problemi a tenersi occupata durante la quarantena a casa a Toronto. Prendo molto sul serio essere prolifico, dice loro. per telefono. Non capisco quelle persone che dicono di essere annoiate a casa. Tipo, come?

Il musicista canadese colombiano che spinge i confini ha battuto artisti del calibro di Leonard Cohen e Feist per il Premio Polaris 2017 con la papessa (The High Priestess), il suo secondo album pop avant-garde del 2016. Il suo ultimo disco Signorina Colombia , pubblicato all'inizio di quest'anno, le è valso un altro posto nella rosa dei candidati per il premio musicale più importante del Canada, e per una buona ragione. L'album, una vetrina di ritmi afro-colombiani tradizionali rifratti attraverso una lente celestiale, mostra Pimienta che esplora la spiritualità indigena e le sue radici colombiane in un modo più esplicito che mai.



Prende il nome dal famigerato Steve Harvey 2015 Miss Universo colpo di fortuna , Signorina Colombia onora la musica colombiana, che va dalla tremula sensibilità pop di Li Saumet di Bomba Estereo su Nada (Nothing) pesante di flauto, alle tradizionali percussioni e forma di chiamata e risposta di Quiero Que Me Salves ('I Want You To Save Me') . Quest'ultimo brano presenta il leggendario gruppo tradizionale Sexteto Tabalá di San Basilio de Palenque, la prima città africana libera nelle Americhe. Per il preludio della canzone, Pimienta campiona il loro bandleader, Rafael Cassiani Cassiani, mentre offre un monologo sulla storia di come si è formato il gruppo. In queste collaborazioni, troviamo il nucleo della sua etica artistica: un feroce impegno a elevare le radici nere e indigene spesso trascurate della musica che sta facendo.



Contenuto

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Questo sforzo per riconoscere quelle radici è reso ancora più notevole dal simultaneo stravolgimento di Pimienta di questi vecchi modi. Con il suo uso di arrangiamenti di inni, vocalizzazioni fuori luogo e metafore ambigue dell'amore, Signorina Colombia vede Pimienta operare al di fuori di una rigida tradizione, mentre cerca di salvare l'amore per il suo paese e per se stessa. Il video dello straordinario Eso Que Tu Haces (That Thing That You Do), girato a Palenque e caratterizzato da ballerini vestiti in abiti tradizionali, vede Pimienta rivendicare la sua indipendenza dopo essersi persa in un amante, cantando in tono straziante di un amore che non è amore. Questo amore è palpabile in modo molto radicale: interrogare e criticare è amare, anche nell'isolamento.

loro. ha parlato con Pimienta di complicare la conversazione sull'identità di Latinx, la struttura spirituale di Signorina Colombia , e il lavoro artigianale attraverso una lente di amore radicale.



Lido Pepper nel suo studio di casa

Lido Pepper nel suo studio di casaPer gentile concessione dell'artista

Hai fatto nuova musica in quarantena?

Ho appena finito di produrre il nuovo disco di Bomba Estereo e sto lavorando alle mie cose. Sto anche collaborando con Ricky Reed e facendo una canzone con un artista spagnolo di nome Muerdo. Creo sempre, che le persone lo vedano o meno; Signorina Colombia è stato terminato nel 2015. Con le cose come stanno, chissà quanto tempo ci vorrà per pubblicare il prossimo progetto, ma ho tutto il mio piano pronto per partire.

La prima cosa su cui ha attirato la mia attenzione Signorina Colombia è che si apre con Para Transcribir (SOL) (Trascrivere [SOLE]) e termina con Para Transcribir (LUNA) (Trascrivere [LUNA]).



È l'inizio e la fine, veglia e sonno, positivo e negativo, Yin e Yang, luna e sole, immensa bellezza e immensa violenza. È quello che provo per il mio paese: se vai in Colombia e fai un lungo viaggio in auto, il paesaggio ti toglierà il fiato. Quindi, vieni fermato dai militari e ti prenderanno i soldi se ne hanno voglia. Il governo e il sistema in Colombia ti ricordano che non possiamo avere tutto. Mi sveglio con questa speranza che cambierà, ma la realtà di ciò che sta accadendo mi riporta sempre sulla Terra.

L'intro e l'outro incarnano le parti più ansiose di me. Devo continuare a ricordare a me stesso che non è affatto male. Para Transcribir sta risolvendo una grande domanda: come amo senza vergogna da dove vengo? La prima parte dell'album si occupa di complicazioni e la seconda di redenzione. [Rafael Cassiani] Cassiani è nel mezzo con Sexteto Tabalá, musica tradizionale colombiana genuina. Il mondo sta soffrendo in questo momento in modo molto radicale, e voglio poter salvare la mia speranza canalizzando l'immensa bellezza della natura rigenerandosi, prendendomi una pausa. Questo mi ispira come nient'altro.

Cosa sarebbe successo se gli africani non fossero stati portati via dalla loro terra, non fossero arrivati ​​nelle Americhe e non fossero sopravvissuti a secoli di abusi? Se non fosse per la musica afro-colombiana, dove sarei?



Quiero Que Me Salves, e il suo preludio con Cassiani Cassiani che parla delle origini di Sexteto Tabalá, ti sembra di entrare in comunione con un antenato musicale.

Il mio compito durante quella session a San Basilio de Palenque era di dare spazio a quel gruppo di musicisti. In questo settore in cui tutti inseguono fama e denaro, a questi gruppi tradizionali viene negata l'attenzione che meritano, quando il fatto è che tutto ciò che ascoltiamo oggi deriva da questa musica. Cosa sarebbe successo se gli africani non fossero stati portati via dalla loro terra, non fossero arrivati ​​nelle Americhe e non fossero sopravvissuti a secoli di abusi? Se non fosse per la musica afro-colombiana, dove sarei? Non ci stiamo pensando, e la disconnessione è palpabile, soprattutto quando parliamo di musica nera attraverso etichette come Urban o Latin senza specificare da dove provengono questi ritmi e questi ritmi.

Come artista Latinx che fa musica sperimentale molto radicata nelle tue radici, pensi (per il pubblico anglosassone) che gli artisti Latinx, indipendentemente dal fatto che stiano facendo musica latina o meno, dovrebbero produrre un tipo specifico di suono?

Sì, e c'è un motivo. Vedi tutti questi tizi del reggaeton che ostentano la loro ricchezza perché provengono dal nulla. Quando vieni dal nulla, è un grosso problema indossare una camicia Louis Vuitton e tre Rolex. Nel frattempo, la gente indie sta dicendo che il reggaeton non è vera musica. Siamo tutti pieni di merda, e invece di parlare di merda l'uno dell'altro e dire cosa è musica o non lo è, dobbiamo fare una distinzione tra artisti e intrattenitori. Perché Bad Bunny è sulla copertina di Rolling Stone, Per esempio? Perché sta spingendo i limiti dal punto di vista sonoro e mettendo in discussione le norme.

Posso essere indipendente e non avere una macchina dietro di me, ma non sto cercando di cagare sul reggaeton perché viene dalle strade. Il reggaeton deve esistere e lo adoro. Ciò di cui abbiamo bisogno in questo momento è l'equilibrio. Dobbiamo lasciare spazio a tutti, non solo a quei musicisti privilegiati con un po' più di soldi o istruzione, qualcosa che si riflette nella loro musica. Se avessimo ancora i GRAMMY e fossi stato invitato, probabilmente mi presenterei indossando un bellissimo abito ricamato con Make Reggaeton Black Again.' Ho già esercitato il mio discorso. Prenderò il trofeo, lo guarderò e chiederò: Dov'è il mio assegno? I GRAMMY arrivano con un assegno? Perché il Premio Polaris in Canada viene fornito con $ 50.000. Sbaglio a chiedere?

Contenuto

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Pensi che la definizione di musica latina cambierà man mano che troviamo più termini per classificare la musica che esce dalla diaspora? In quanto donna afro-indigena queer, ti ho visto pubblicizzare la tua identità in bella vista.

È troppo. È difficile. Dobbiamo essere molto visibili, perché per così tanto tempo non lo siamo stati. Non mi dà fastidio mostrare la mia identità, ma quello che mi disturba sono i paragoni — Lido Pimienta è quello che succede quando combini Ibeyi con Rosalía. Tipo, davvero? Sarà sempre così perché sono nato in Colombia. Non credo che succeda ai musicisti latini di passaggio dei bianchi che fanno musica indie in inglese. Per le persone come me, dato che faccio musica sperimentale in spagnolo, è tipo, come faremo in modo che le persone conoscano questo artista senza che siano confuse? Diciamo loro che questa è una ragazza bruna che fa musica sperimentale ma è anche queer, indigena, nera, ecc. La mia identità e il mio linguaggio non sono una decorazione o una dichiarazione politica. Se volessi fare una dichiarazione politica, farei un album in Wayuunaiki [la lingua del popolo Wayuu]. La mia musica è in spagnolo e non devo forzarla, ma la mia famiglia è indigena. Un giorno, quando il momento, il contesto e il budget sono giusti, lo farò bene.

L'amore è un tema prevalente in questo disco. Per te, sembra trascendere il genere, la cultura e lo spirito. Canti dell'amore per i bambini, per la patria e per te stesso. Puoi parlare un po' di più dell'amore che vibra attraverso questo disco?

Una canzone non può essere scritta senza dolore o amore. Per odiare qualcuno, devi amare anche quella persona. L'odio si forma lentamente ed è il risultato dell'inganno, della menzogna e del tradimento. Non credo che la storia degli indigeni che si innamorano del loro oppressore. Perché romanticizziamo quelle storie? Mi sento tradito dal mio paese perché lo amo tanto, ed è necessario ricordare che ama anche me. In Colombia, mi sono sempre sentito un outsider perché sono venuto in Canada e lì ho lasciato le cose incompiute. Nel mio paese, complico la conversazione e critico questi punti di vista consolidati. È visto negativamente perché dovrei essere una donna pudica, tranquilla e sottomessa e non lo sono. Penso al motivo per cui ho lasciato il mio paese e perché ho quella paura di entrare in contatto con i musicisti colombiani che rispetto. Ho trovato così tante persone lì che hanno ammirato il mio lavoro e sono orgogliose di quello che sto facendo. Voglio amplificare questa nuova generazione di artisti colombiani con un nuovo atteggiamento e far loro sapere che non è importante se hai milioni di follower. Forse è per questo che sto intraprendendo questo nuovo percorso: sto cercando di creare canzoni che non provengano da un luogo di dolore ma da un luogo di amore.

L'intervista è stata tradotta dallo spagnolo, condensata e modificata per chiarezza.