Perché la destra non vuole che i bambini parlino di genere

Alla fine, si tratta di supremazia bianca.
  Perché il diritto non lo fa't Want Kids to Talk About Gender Andy Gottschalk

La mattina dell'11 giugno, i membri del gruppo nazionalista bianco dei Proud Boys preso d'assalto la Biblioteca di San Lorenzo della Bay Area e ha minacciato di uccidere Kyle Casey Chu. Chu stava cantando la sua solita 'canzone di benvenuto' ai bambini che erano venuti per ascoltare il suo alter ego drag, Panda Dulce, leggere una storia. Gli intrusi hanno bloccato le porte quando uno ha gridato: 'Chi ha portato il trans?' La folla ha accusato Dulce ei genitori di accarezzare e abusare sessualmente dei bambini presenti. Uno indossava una maglietta nei colori giallo e nero dei Proud Boys, la sagoma di un fucile automatico blasonata con il suo slogan: 'KILL YOUR LOCAL PEDOPHILE'.



Questo è solo uno dei numerosi tentativi recenti, spesso violenti, di separare i bambini dalle persone che sovvertono le idee normative sull'identità di genere – più visibilmente, le drag queen. Il mese dell'orgoglio è iniziato con un incidente in cui i manifestanti sciamavano un brunch “Drag the Kids to Pride” in Texas, che poi li ha chiamati “trans spogliarelliste” sui social media; si è concluso con i capitoli di Proud Boys rivolti ad altri due eventi di trascinamento nelle biblioteche del Nevada e del Texas in un fine settimana . Lo stesso giorno Chu è stato aggredito, la polizia di Coeur d'Alene, Idaho, arrestato 31 membri della milizia suprematista bianca Patriot Front, che aveva pianificato di istigare rivolte in centro durante la parata del Pride della città.

Bloomberg/Getty Images

La radice di questa ansia conservatrice riguardo al genere è, a prima vista, piuttosto semplice. 'Identità di genere' e 'identità sessuale' sono correlate e, secondo loro, i bambini non sono pronti a conoscere il sesso, quindi non dovrebbero nemmeno conoscere il genere. Qualcuno insiste troppo, altrimenti probabilmente ha un'agenda inquietante . Ma semplicemente non è così che funziona il cervello dei bambini; infatti, la ricerca ha scoperto che anche i bambini possono e lo fanno interiorizzare i messaggi della società sul genere. 'I bambini piccoli conoscono le etichette di genere', dice la dott.ssa AnneMarie McClain, una ricercatrice dell'Università di Madison-Wisconsin specializzata in sviluppo infantile Loro . 'All'età di tre anni, è stato scoperto che i bambini sono in grado di articolare le loro identità di genere, ma alcuni bambini impiegano più tempo per identificare il proprio genere, e va benissimo'.



Separare i bambini dalle discussioni sul genere che vanno oltre 'il rosa è per le ragazze' e 'il blu è per i ragazzi' non significa proteggere i bambini dai danni, ma piuttosto esercitare il controllo. Proibire conversazioni sul genere, come lo sono molti sostenitori di destra cercando di fare nelle scuole e punire le infrazioni con la violenza, come gli attacchi di giugno dei Proud Boys, sono metodi per mantenere quel dominio. In verità, la destra non vuole affatto che i giovani pensino consapevolmente al genere; le drag queen e i ragazzi apertamente che non confermano il genere rendono quell'ideale visibilmente impossibile. Quindi, devono essere affrontati.



Poiché le aspettative di genere permeano tutta la società umana, il nostro senso del genere è una delle prime cose che il nostro cervello cerca di risolvere da bambini. Imporre la propria volontà sull'identità di qualcun altro è sia infruttuoso che dannoso, secondo McClain. 'Non puoi cambiare o controllare l'identità di qualcuno, nemmeno quella di un bambino', spiega. «Non dovresti... anche se tu Potevo — controllare l'espressione del bambino. Ma questo può danneggiarli molto seriamente e gli adulti non dovrebbero farlo”. McClain ha aggiunto che limitare le idee di genere dei bambini potrebbe portarli a sviluppare nozioni, stereotipi e pregiudizi dannosi che rimangono con loro a lungo termine.

David McNew/Getty Images

Chu, che fa parte di Drag Queen Story Hour sin dalla sua fondazione nel 2015 , ha assistito in prima persona al danno causato dal negare ai bambini l'accesso al linguaggio sul genere e sulla sessualità. “Se la destra credesse veramente nella 'protezione dei bambini'”, dice, “si opporrebbero moralmente a questo danno”. Sfortunatamente, proteggere i bambini per alcune persone spesso equivale a esigere una sanguinosa vendetta. Nel suo programma Fox News, il conduttore Tucker Carlson ha esplicitamente chiesto la violenza contro le persone che discutono di genere con i bambini. '[Se] qualche insegnante sta spingendo i valori sessuali sul tuo bambino di terza elementare, perché non entri e picchi l'insegnante?' chiesto Carlson nel suo programma ad aprile mentre difendeva il famigerato disegno di legge 'Don't Say Gay' della Florida. 'Non dovresti parlare con i bambini dell'asilo dell'identità di genere [...] Parli con i bambini di una persona normale di sesso all'asilo, vieni picchiato.'

Account di social media come Libri di TikTok e quelli di recente formazione Gay contro toelettatori sono stato legato a numerosi attacchi come quello che Chu è sopravvissuto. (Chu ha anche recentemente condiviso su Instagram che le forze dell'ordine hanno deciso che non c'erano prove sufficienti per perseguire le accuse di crimini ispirati dall'odio.) Sebbene i creatori di questi canali non invitino esplicitamente alla violenza, distribuiscono informazioni sui drag show e sugli eventi pro-trans ai loro pubblico di conservatori radicalizzati accanto a post che descrivono tali eventi come abusivi e pedofili, una tattica con radici almeno fin da di Anita Bryant Campagna 'Save Our Children', che ha preso di mira gli insegnanti queer ed è, in qualche modo, a primogenito alle bollette di oggi 'Non dire gay'. Come ha sottolineato Emma Grey Ellis Cablato , associare i propri oppositori alla pedofilia è spesso usato per razionalizzare qualsiasi tipo di violenza. 'Stabilire la tua opposizione come una bestia subumana è stata la giustificazione per le forme più dure di ritorsione', ha scritto Ellis. Questo mette a nudo lo scopo di questi post sui social media: convincere le persone spaventate e arrabbiate che hanno bisogno di prendere le armi contro un'insidiosa campagna di molestie sistemiche su minori spazzando il paese.



Queste affermazioni potrebbero essere ridicole se non diventassero così ampiamente accettate e non ispirassero futuri atti di violenza. Recentemente, gli avamposti dell'Ohio per Equitas Health, una raccolta di centri sanitari comunitari che forniscono cure trans-affermative, sono stati chiusi dopo ricevere minacce telefoniche da uno sconosciuto a Dayton, mentre firma sul sito di un futuro centro per anziani LGBTQ+ a Boston furono vandalizzati con messaggi tra cui 'Die Slow', 'We Will Burn This' e 'There Are Two Geners'. Alla radice di questo odio c'è una propaganda mirata che alcuni non sanno come iniziare a sfatare. 'Un ragazzo ha detto che Story Hour è [in realtà] persone trans che si spogliano e fanno la doccia ai bambini in single', ha detto Chu. 'Tipo, da dove inizi con quello?'

Per Chu, che ha un master in assistenza sociale e oltre un decennio di esperienza nel lavoro con i giovani, è particolarmente sconvolgente vedere che la loro arte è collegata alla violenza o al danno. 'Pensare che siamo sotto attacco perché i suprematisti bianchi non riescono a gestire il fatto che le persone LGBTQ+ esistono è appena oltre', dice. Ma, beh, ovviamente non possono. Dopotutto, l'ala destra statunitense non ha bisogno né vuole bambini con una mentalità indipendente. Ciò che desidera, più di ogni altra cosa, è dritto, bianca bambini, e il maggior numero possibile di loro.

'Il nazionalismo bianco è un movimento profondamente pro-natale', ha detto il giornalista Seyward Darby Il taglio nel 2020. 'L'intera narrativa è che l'America bianca è minacciata e dovresti avere quanti più bambini bianchi puoi'. Cis donne bianche e la loro capacità di avere figli, come il blogger di alt-right che ha postato un ' sfida del bambino bianco ” nel 2017 o il Movimento faretra descritto in media come il documentario Netflix Nostro padre , sono sia l'arma definitiva che il premio per far avanzare la supremazia bianca. 'I bambini, proprio come le donne, dovrebbero ispirare questo istinto di protezione con tutti i mezzi necessari', ha spiegato Darby. 'Sta giocando molto sull'idea che sono i più vulnerabili agli sconvolgimenti sociali'.

Non dovrebbe sorprendere, quindi, che i Proud Boys e i loro compagni lo siano minacciando i fornitori di aborti anche in numero crescente; né che Chris Rufo, lo stesso propagandista che ha guidato gli attacchi della destra alla 'teoria critica della razza', sia anche dietro il rebranding delle drag queen come ' spogliarelliste trans. Per i Proud Boys, i membri del Patriot Front e i loro alleati negli Stati Uniti, prevenire il danno immaginario del 'multiculturalismo' o di qualsiasi idea esterna, compresi i ragazzi in gonna, è diventata la loro forza trainante.

'Il capro espiatorio delle comunità emarginate è una tradizione americana, non importa quanto sia isterica l'accusa', dice Chu. “Esistono LGBTQ+ e Trans. Traumatizzare i bambini agli eventi in biblioteca non cambierà le cose'. Non solo attaccare questi eventi non riuscirà a negare l'esistenza trans e queer, ma traumatizzerà solo i bambini a breve termine e negherà loro importanti lezioni a lungo termine. 'I bambini possono vedere la bellezza e la fiducia in tutti i tipi di espressioni e identità di genere', dice McClain delle ore di storia di Drag Queen a cui ha partecipato. “Ho visto [drag queen] dire con sicurezza ai bambini che sono meravigliosi così come sono. I bambini hanno bisogno di questo tipo di modellazione e hanno bisogno di credere in se stessi ferocemente'.



Provocatori e venditori ambulanti di violenza a destra possono illudersi nel pensare di difendere i bambini, ma sono solo un altro braccio del progetto di supremazia bianca americana, che sta diventando sempre più dominante di giorno in giorno. La verità è che i bambini hanno bisogno di essere protetti da coloro che li soffocano e negherebbero loro la capacità di comprendere meglio la propria identità. E per quanto siano favolose, le drag queen non saranno in grado di prestare quella protezione da sole. I bambini hanno bisogno che genitori e tutori parlino loro del genere prima che un fascista lo faccia per loro.