Questi sono alcuni degli artisti queer neri che hanno contribuito a plasmare il Rinascimento

Con una delle maggiori influenze, ovviamente, essere il defunto zio gay di Beyoncé, Jonny.
  Questi sono alcuni degli artisti queer neri che hanno contribuito a plasmare'Renaissance' Getty Images

Anche se viviamo in tempi quasi apocalittici, nel caso non l'avessi sentito, Beyoncé è qui per salvarci tutti. Di fronte a vaiolo delle scimmie , l'aumento criminalizzazione della transesistenza , il continuo Pandemia di covid-19 e temperature elevate da record, la superstar della musica ha pubblicato il suo tanto atteso settimo album in studio Rinascimento venerdì scorso. È la perfetta fuga edonistica di un'ora, le sue transizioni vellutate evocano la sensazione di ballare fino a quando le canzoni e i corpi si fondono in un insieme scintillante e senza soluzione di continuità.



È anche la lettera d'amore di Bey alle persone e alle culture queer e trans nere, che hanno a lungo sostenuto il Beyhive sulle loro spalle e a cui Rinascimento gli stili musicali di sono indebitati. Lo ha detto in modo sincero lettera che ha pubblicato sul suo sito web la sera prima dell'uscita dell'album, ringraziando la sua 'madrina' gay, suo zio Jonny, che l'ha presentata a 'molta musica e cultura che servono da ispirazione per questo album'.

Beyoncé ha inoltre ringraziato 'tutti i pionieri che danno origine alla cultura, a tutti gli angeli caduti i cui contributi non sono stati riconosciuti per troppo tempo'. È sicuro dire che con l'aiuto del suo ampio elenco di collaboratori LGBTQ+, Rinascimento rende omaggio ai ricchi lignaggi musicali degli artisti neri LGBTQ+, passati e presenti. Perché Rinascimento deriva da decenni di quei lignaggi, oltre 101 scrittori e 32 produttori sono accreditati nell'album Genio pagina, quindi non ci sarebbe modo di mettere in evidenza ogni persona queer direttamente coinvolta nella realizzazione dell'album. Dalle icone contemporanee dell'R&B indie a rimbalzare, ecco solo alcuni degli artisti queer e trans presenti Rinascimento .



Grande Freedia



Questa è la seconda volta che la leggenda del rimbalzo di New Orleans ha contribuito con la voce a un singolo principale di Beyoncé. Può essere ascoltata in 'Break My Soul', che istruisce gli ascoltatori a 'rilasciare la tua rabbia, liberare la tua mente, liberare il tuo lavoro, liberare il tempo', che è un campione della canzone dell'artista del 2014 ' Esplodere .” Freedia in precedenza poteva essere ascoltata con una battuta altrettanto leggendaria su 'Formation', quando ha detto: 'Non sono venuta a giocare con voi puttane. Sono venuto per uccidere, cagna!

Sud

Il rubacuori di Internet che ha formato la sua band La rete nel 2011 con il collega cantautore queer Steve Lacy ha ottenuto il suo primo credito di produzione che non era per una canzone né per se stessa né per la sua band con 'Plastic Off the Sofa' di Beyoncé. Non troppo malandato! Dalla voce ansimante alle linee di basso sottilmente groovy ai testi incredibilmente saffici, l'influenza della cantante R&B lesbica sul punto centrale dell'album è cristallina.

Contenuti Instagram



Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina da.

Miele Digione

La leggenda della house di Chicago Honey Dijon ha prodotto quelli che sono forse i tributi più espliciti dell'album alle persone queer e trans nere, vale a dire 'Cozy' e 'Alien Superstar'. In un Instagram post, ha ringraziato Beyoncé, scrivendo che l'esperienza di lavorare con lei ha 'cambiato la vita'. “Condividere le mie radici musicali house di Chicago, la cultura black queer e trans con te e il mondo è profondo ed emozionante”, ha scritto.

Contenuti Instagram

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina da.

Ts Madison



Tra la descrizione dei colori della bandiera di avanzamento, 'Cozy' campiona ampiamente l'audio da 'Puttana sono NERO', un video di YouTube pubblicato da reality star e attrice Ts Madison nel giugno 2020, quando ha avuto luogo la rivolta nazionale contro la brutalità della polizia. Nel video, Madison invita la sua comunità a includere ulteriormente le persone LGBTQ+ nere nella lotta contro l'oppressione, definendo 'Cozy' come una lettera d'amore definitiva alle persone trans nere.

Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina da.

Grazia Jones

Grace Jones, che si è descritta come dotata sia di un 'lato femminile' che di un 'lato maschile' nel suo libro di memorie dal nome ironico, Non scriverò mai le mie memorie , è ampiamente presente su 'Sposta'. La canzone è un tributo alle dissolute serate fuori, rendendo Jones, molto probabilmente l'emblema per eccellenza della vita notturna di New York degli anni '80, la persona perfetta per dire agli ascoltatori di allontanarsi. Anche all'età di 74 anni, Jones rimane la persona più cool che sia mai esistita.

Kevin Aviance

'Pure/Honey', la penultima traccia dell'album, è un buffet di musica house di New York. Ciò include un campione della canzone del 1996 della drag queen Kevin Aviance, 'Cunty', che secondo Aviance è stata ispirata da 'ragazzi omosessuali che vanno in giro al molo di Christopher Street', per Varietà . 'È una dea per me', ha detto Aviance alla pubblicazione. “Lei è la mia regina nera. Per lei tenere in braccio qualcuno che è nero e gay, è così bello.

Mike Q

La leggenda della sala da ballo MikeQ, che DJ per lo spettacolo da sala da ballo di HBO Max Leggendario , è presente anche in 'Pure/Honey'. Il campione non è della New York degli anni '90, però; è da una traccia del 2011 chiamata “ Si sente come, ”che MikeQ ha scritto è stato registrato nella sua camera da letto a East Orange, nel New Jersey, in un Instagram inviare. Avendo precedentemente remixato 'Formazione' nel 2016, il produttore ha definito il campione un 'momento del cerchio completo'. 'Che benedizione!' ha scritto. “GRAZIE BEYONCÉ!! Andiamo CULTURA DA SALE!!”

Contenuti Instagram

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina da.

Io René

La defunta drag queen Moi Renee viene campionata in 'Pure/Honey', forse dando il titolo alla canzone, come traccia di Renee del 1992, 'Signorina Miele' può essere ascoltato nell'outro della canzone. È un primo esempio di 'cagna traccia', che era un sottogenere della musica house, secondo id . 'Miss Honey' è uno sguardo al suono dei club gay degli anni '90 e, sebbene Moi Renee sia morta per (presunto) suicidio nel 1997, la loro eredità sopravvive.