Un numero record di adulti conosce qualcuno che usa pronomi neutri rispetto al genere

Un nuovo studio rivela che più adulti che mai conoscono qualcuno che è transgender o usa pronomi al di fuori del binario di genere.



Un rapporto pubblicato lunedì dal Pew Research Center ha rilevato che il 42% degli americani conosce qualcuno che è trans. Questa cifra rappresenta un aumento del 13% rispetto al 2017, quando il 37% degli americani ha detto al think tank no profit di avere qualcuno nella propria vita che è transgender.

Il numero di americani che conoscono qualcuno che usa pronomi neutri rispetto al genere, nel frattempo, è aumentato drammaticamente negli ultimi anni. Oltre un quarto degli intervistati (26%) ha un amico, un familiare, un collega o un conoscente che si chiama loro, xe o qualsiasi altro pronome diverso da lei o lui. Si tratta di un enorme aumento del 44% rispetto al sondaggio Pew del 2018, quando il 18% degli americani ha riferito di conoscere qualcuno che utilizzava pronomi neutri rispetto al genere.



Alcuni gruppi di persone avevano più probabilità di altri di avere persone trans nella loro vita. Oltre la metà delle persone con meno di 30 anni - o il 53% - ha detto a Pew di conoscere una persona trans o qualcuno che usa pronomi neutri rispetto al genere. Ciò rappresenta un aumento significativo del 20% in quattro anni. È interessante notare che anche il numero di persone tra i 50 ei 64 anni che conoscono una persona trans è aumentato di un margine ancora maggiore: 32%.



Questi cambiamenti non erano veri per i dati demografici di altre età. Ad esempio, le persone di età compresa tra i 30 e i 49 anni e quelle di età superiore ai 65 anni hanno avuto la stessa probabilità di conoscere una persona trans nel 2017 come nel 2021.

Anche le persone che hanno riferito di conoscere persone trans sono state divise lungo linee partigiane, sebbene il numero di repubblicani e democratici sia aumentato rispetto al rapporto precedente. Nel complesso, i Democratici avevano maggiori probabilità di riferire di conoscere una persona trans: 48%, un aumento dell'11% rispetto al 2017. Mentre un minor numero di repubblicani (35%) ha riferito di avere una persona trans nella propria vita, quel numero rappresenta un cambiamento molto più grande, in aumento del 25% .

In tutte le fasce d'età e i partiti politici, gli intervistati avevano maggiori probabilità di conoscere qualcuno che usa pronomi neutri rispetto al genere nel 2021 rispetto ai sondaggi precedenti. La fascia demografica che ha visto l'aumento più drammatico è stata quella degli adulti di età compresa tra i 18 e i 29 anni: 46%, un massiccio rimbalzo del 43% dal 2018.



Mentre si potrebbe sperare che questi numeri rappresentino maggiori progressi per il movimento LGBTQ+, altri risultati del rapporto di lunedì indicano il contrario. Mentre circa la metà degli americani afferma di sentirsi molto o in qualche modo a suo agio nell'usare pronomi neutri rispetto al genere, questa cifra non è cambiata dal 2018. La maggior parte degli adulti americani (56%) crede anche che il genere sia determinato dal sesso assegnato a quello nascita, una cifra deludente.

La notizia non è del tutto negativa, tuttavia: la maggior parte degli adulti di età inferiore ai 30 anni (56%) ha detto a Pew che il sesso non è necessariamente determinato dal sesso alla nascita. Solo circa un adulto su quattro nei gruppi di età più avanzata riferisce la stessa convinzione.

Caterina Oltre il 25% dei giovani LGBTQ+ si identifica come non binario, secondo uno studio innovativo Il rapporto pubblicato prima della Giornata internazionale del popolo non binario dimostra l'ampia ampiezza delle identità non binarie tra i giovani. Visualizza storia

Il modo in cui gli americani si trovano a proprio agio nell'usare pronomi neutri rispetto al genere è anche stratificato per età e partito politico. La maggior parte degli adulti di età compresa tra 18 e 29 anni (61%) ha espresso conforto con pronomi che non rientrano nel binario, ma che diminuisce con l'età. Democratici e repubblicani erano immagini speculari invertite l'uno dell'altro quando si trattava di accettare: il 68% dei repubblicani afferma che si sentirebbe molto o alquanto a disagio nell'usare pronomi neutri rispetto al genere, mentre il 67% dei democratici afferma che si sentirebbe molto o alquanto a proprio agio nel farlo .

Sebbene lo studio non nomini esplicitamente le persone non binarie, la questione dei pronomi neutri rispetto al genere significa che è l'ultima aggiunta a un crescente corpo di ricerca sulla crescente popolazione non binaria americana. Stime recenti hanno rilevato che oltre 1 milione di adulti non binari negli Stati Uniti identificarsi come non binari , compreso a quarto dei giovani LGBTQ+ di età compresa tra 13 e 24 anni .