Gli scienziati iniziano a testare gli estrogeni come trattamento per il COVID-19

Due diversi campi di scienziati negli Stati Uniti stanno iniziando studi clinici utilizzando gli ormoni sessuali estrogeni e progesterone come trattamento per i pazienti con COVID-19, il New York Times rapporti.



Studi multipli hanno dimostrato che gli uomini cisgender infetti da COVID-19 sono stati ricoverati più frequentemente in unità di terapia intensiva e hanno maggiori probabilità di morire a causa della malattia. Uno studio italiano, ad esempio, ha rilevato che l'82% di coloro che sono stati ricoverati in terapia intensiva erano uomini cis. La tendenza radicale, che secondo i ricercatori vale indipendentemente da fattori comportamentali come il tasso di fumo, ha portato i medici a chiedersi se gli ormoni prodotti in quantità maggiori dalle donne assegnate alla nascita potrebbero essere usati come potenziale trattamento.

La scorsa settimana, i medici di Long Island hanno iniziato a curare alcuni pazienti affetti da COVID-19 (uomini cis adulti e donne cis di età superiore ai 55 anni) con estrogeni. La prossima settimana, i medici di Los Angeles inizieranno a curare i pazienti di sesso maschile cis con progesterone. Secondo il Volte , si ritiene che entrambi gli ormoni siano sicuri se usati per brevi periodi e i partecipanti saranno avvertiti di possibili effetti collaterali, come tenerezza al seno e vampate di calore.



C'è una notevole differenza tra il numero di uomini e donne nell'unità di terapia intensiva, e gli uomini stanno chiaramente peggio, Dr. Sara Ghandehari, pneumologo e medico di terapia intensiva al Cedars-Sinai di Los Angeles e ricercatore principale per lo studio sul progesterone , ha detto al Volte . Ha aggiunto che il 75 per cento dei pazienti in terapia intensiva dell'ospedale e quelli in ventilazione sono uomini.



Il dottor Ghandehari ha anche scoperto che le persone in gravidanza, che di solito sono immunocompromesse ma hanno alti livelli di estrogeni e progesterone, tendono ad avere un decorso lieve della malattia. Altri scienziati sottolineano che gli estrogeni possono avere un effetto su una proteina nota come enzima di conversione dell'angiotensina 2 (ACE2), un recettore su alcune cellule che il coronavirus utilizza come punto di ingresso.

Altri esperti, tuttavia, hanno avvertito che gli ormoni potrebbero non essere la chiave per il trattamento del COVID-19, considerando che gli individui in post-menopausa, che nonostante abbiano livelli ridotti di estrogeni e progesterone, stanno sopravvivendo ai loro coetanei maschi cis. Sottolineano anche fattori comportamentali di genere, come il fatto che gli uomini cis hanno meno probabilità di lavarsi le mani rispetto alle donne cis, potrebbero svolgere un ruolo.

La notizia degli studi ha suscitato critiche tra alcune persone trans, che hanno lasciato intendere che esistesse un doppio standard sull'accessibilità degli ormoni tra le persone cis. Un utente di Twitter ha risposto al Volte segnalare con un post, scrivere , ho dovuto combattere con le unghie e con i denti per i miei estrogeni e qui siete ragazzi cis forzati. Un altro utente commentato : Quando i suoi uomini cis è improvvisamente ok per darlo all'istante giusto? ma quando sono persone trans dobbiamo aspettare 4 anni e merda.



L'attivista e scrittrice transfemminile Julia Serrano ha commentato il Volte rapporto che esprime diffidenza verso le implicazioni dei processi. Teoricamente sono d'accordo con questo, a patto che 1) gli uomini cis non inizino ad accumulare estrogeni, 2) promettono di non scrivere alcun 'Ho preso estrogeni per Covid-19 e ora sono un esperto di genere' op- eds, lei ha scritto . Ha anche sottolineato che la terapia antiandrogena potrebbe essere più promettente per Covid-19, che bloccherebbe o sopprimerebbe l'effetto del testosterone nel corpo.

Le prove stanno iniziando anche in un periodo in cui molte persone trans non può accedere alla terapia ormonale sostitutiva a causa della chiusura degli studi medici o dell'aumento del rischio di esposizione nelle sale d'attesa degli ospedali. Anche molti interventi chirurgici di affermazione del genere hanno stato rinviato a causa della pandemia.


Come il coronavirus sta cambiando le vite degli omosessuali