Gli spazi queer sobri stanno offrendo alle persone LGBTQ+ un posto dove stare

In un dato giorno a Los Angeles, i locali e i turisti LGBTQ+ hanno poche scelte quando si tratta di trovare altre persone queer e trans, almeno in uno spazio che non è un bar. I go-tos, soprattutto per gli uomini gay cisgender maggiorenni, sono i bar gay, che si trovano in gran parte nella tonica città di West Hollywood. Ma per tutti gli altri che si identificano come LGBTQ+, tali spazi sono tutt'altro che ideali, e per i giovani e coloro che sono sobri o in via di guarigione, non sono affatto un'opzione.



Questo è uno dei motivi per cui Virginia Bauman e il suo socio in affari Iris Bainum-Houle hanno aperto Carini , un caffè di proprietà, gestito e focalizzato su omosessuali a East Hollywood. Aperto tutti i giorni dalla mattina al tardo pomeriggio, con eventi spesso organizzati la sera, Cuties è un luogo accessibile e analcolico per le persone LGBTQ+. essere - qualcosa che Bauman dice non esiste molto altrove in città.

'Non c'è alcun conforto nel bighellonare al Centro LGBT', dice Bauman. 'Non c'è motivo per cui devi essere a Cuties; tu no. E questa è una delle cose magiche del caffè: è incredibilmente accessibile.'



Patron e baristi si riuniscono fuori dal Cuties Coffee a Los Angeles.



Patroni e baristi si riuniscono fuori da Cuties Coffee a Los Angeles.

Caffè carino

Cuties potrebbe essere unico nel suo genere a Los Angeles, ma è uno dei tanti spazi LGBTQ+ sobri negli Stati Uniti, che si tratti di luoghi fisici o eventi pop-up. I bar gay sono stati a lungo un punto fermo della comunicazione omosessuale, dell'organizzazione, della protesta e, naturalmente, del collegamento, ma gli ambienti incentrati sull'alcol non sono l'ideale per una sfaccettatura considerevole di una comunità che affronta anche un rischio maggiore di dipendenza e abuso di sostanze problemi.

Anche i caffè e le librerie LGBTQ+ sono stati a lungo una parte importante della nostra storia, ovviamente, ma spesso sono stati anche più difficili da sostenere rispetto ai locali notturni, soprattutto considerando quanto spendono i marchi di alcolici per corteggiare il prezioso dollaro rosa.



'L'iniziazione alla vita queer di solito coinvolge alcol e vita notturna', dice Josh Hersh, un ex compratore di vino che vive a New York City. 'Ma possiamo immaginare altri modi?'

L'anno scorso, Hersh è stato ispirato a creare un progetto chiamato Queeret , un 'movimento globale' che unisce gli introversi queer fornendo eventi mensili chiamati Qalm, che offrono spazi tranquilli e sobri per il caffè e la conversazione. Era Lo speciale Netflix di Hannah Gadsby Nanette che gli ha dato l'idea per Queeret, che sta attualmente lavorando per espandere in sette nuove città.

Un mecenate saluta un altro a un evento Queeret a New York City.

Un mecenate saluta un altro a un evento Queeret a New York City.

Queeret

'[Hannah ha scherzato] 'Dove vanno i gay tranquilli?' e quando l'ho sentito... è stato una specie di momento di lampadina e ha parlato davvero di qualcosa che stavo provando', dice. 'Ero a New York da circa due anni e mezzo e quando ho sentito che ero tipo 'Dove fare vanno i gay tranquilli? Come li trovo?' Quindi mi è sembrato una vocazione davvero profonda che ho sentito per un po'.'



Sia per Bauman che per Hersh, l'aspetto sobrio dei rispettivi spazi è stato integrato nel loro lancio iniziale, principalmente per l'accessibilità. Cuties è sempre stato concepito come uno spazio intergenerazionale, dice Bauman, e Hersh, che non beve più, dice di vedere l'alcol come antitetico a ciò che cercano gli introversi che vengono ai suoi eventi.

'L'alcol può darti questa sensazione di essere più coraggioso o coraggioso, ma allo stesso tempo non porta allo stesso tipo di connessione che gli introversi amano davvero', dice. 'Dà in qualche modo un falso senso di connessione.' Hersh aggiunge che gli introversi hanno bisogno di ambienti che non siano eccessivamente stimolanti come tendono ad essere i locali notturni.

'Quando siamo in grado di creare un ambiente che non sia intenso sui sensi, allora non abbiamo bisogno di [alcool', dice, 'perché non stiamo lottando contro l'ambiente. Quando ti senti a tuo agio e al sicuro, allora possiamo aprirci.'

Questa non è nemmeno una nozione specifica per gli introversi. 'Non devi essere sobrio per volere spazi sobri', sottolinea Bauman. Ha detto che quando hanno esaminato le opzioni che le persone LGBTQ avevano a Los Angeles, ha deciso che Cuties potrebbe 'creare più valore ... concentrandosi su spazi che si prestano a essere sobri'.

'Più spazi abbiamo che non sono incentrati su un'attività, a cui non devi dare una ragione per essere lì, è una cosa rivoluzionaria', dice Bauman.

Per più di un anno, Cuties ha ospitato una riunione regolare del gruppo di recupero di queer e offrono il loro negozio dopo l'orario di lavoro ad altri che hanno bisogno di uno spazio di raccolta e supporto.

Un altro vantaggio dell'essere uno spazio sobrio è l'accessibilità per le persone omosessuali di tutte le situazioni economiche.

'Quando le persone vengono in città, siamo uno dei pochi posti visibili dove andare per incontrare persone al di fuori di un evento serale incentrato sull'alcol che è anche economico', dice Bauman, 'e questo è un grosso problema'.

Al di fuori degli eventi di Cuties e Queeret, molti altri spazi queer sobri sono stati in grado di fornire la stessa opportunità di comunicare in tutto il paese. quello di New York Calze blu la libreria organizza un evento regolare chiamato Sober Queer Drink and Draw e Safer Spaces NYC's Mixer Queer sobrio , un'alternativa alla club culture che offre caffè, conversazioni e giochi al Think Coffee. Caffè strano della volpe a Greenpoint è di proprietà gay, così come Long Beach, in California java caldo e un nuovo negozio di proprietà dei neri a Los Angeles, Caffè Bloom & Plume , ha appena aperto proprio accanto al suo negozio di addobbi floreali preesistente. di New York Corpo politico Il collettivo di benessere femminista queer organizza eventi regolari tra cui club del libro, escursioni e seminari, tutti senza alcol.

Ci sono anche molte opportunità per un incontro sobrio al di fuori di New York e L.A.. Filadelfia ospita la storica libreria LGBTQ+ e femminista Camera di Giovanni . C'è Torna alla macinatura a Riverside, California, e Serata della zuppa strana , un evento pop-up con sede a Brooklyn ma con eventi in tutto il Nord America, alcuni dei quali sono sobri. A San Francisco, Wicked Grounds Kink Cafe e Boutique è completamente sobrio, così come il leggendario Castro Country Club , che serve caffè e panini e ospita anche riunioni giornaliere in 12 fasi per chi si sta riprendendo.

Nel sud, ci sono eventi come Meetup mensile Queer Sober e pratica yoga di Queer Kentucky , così come Charlotte, nella Carolina del Nord Caffè della ragazza comica (che vende anche fumetti e graphic novel). Solo due ore di auto verso ovest ti porterà alla libreria radicale di proprietà collettiva Tempesta di fuoco , un punto fermo di Asheville sin dalla sua apertura nel 2008.

Nel Midwest, la gente del posto ama gli spazi di proprietà degli omosessuali Panetteria Arcobaleno a Bloomington, Indiana, così come a Chicago Caffè cablato con vista sul lago . A Hazel Park, Michigan, Studio Weq fornisce uno spazio di workshop aperto per le persone LGBTQ+ per accedere a programmi artistici gratuiti ea basso costo, workshop, studi aperti e proiezioni, nonché altri eventi senza alcol.

Il Pacifico nord-occidentale ha le donne omosessuali di Seattle di proprietà Costolette Di Scoiattolo , mentre Portland, nell'Oregon Caffè macinato è senza alcol. quello di Denver Caffè delle informazioni sull'ammutinamento , che è aperto fino a tardi, vende libri e funge anche da luogo occasionale per spettacoli.

Come per qualsiasi spazio per persone emarginate con una popolazione significativa che lotta finanziariamente, la difficoltà sta nel tenere le porte aperte e gli eventi prosperi. Cuties ha recentemente raccolto $ 12.000 con successo Patreon campagna, ma ha comunque dovuto ridimensionare il personale per tenere il passo con i costi di gestione di un'attività positiva per il flusso di cassa.

'Stiamo lavorando per creare più valore aziendale in modo da non dover fare affidamento sul Patreon per sempre', afferma Bauman. 'Ma il Patreon ci ha dato il tempo di capirlo e ci stiamo affrettando a trovare la risposta.'

Detto questo, Bauman non crede che Cuties sarà costretto a chiudere il suo spazio altamente necessario nel prossimo futuro. I loro eventi hanno successo e i follower sono fedeli, dedicati allo spazio come lo è a loro.

'Abbiamo solo bisogno che gli spazi ci siano', dice Bauman, sottolineando che ama le altre attività analcoliche di proprietà LGBTQ+ di Los Angeles, come Folklore Salon e Project Q. 'Ma non puoi semplicemente entrare e occupare spazio, ' dice di loro. 'Semplicemente non è costruito per quello e hanno un'attività da gestire'.

'Più spazi abbiamo che non sono incentrati su un'attività, a cui non devi dare una ragione per essere lì, è una cosa rivoluzionaria', continua Bauman.

Rivoluzionario, suggerisce Hersh, come bar gay.

'Penso che i bar abbiano ancora un ruolo da svolgere. Non penso che dovrebbero essere chiusi o cose del genere. Non è come la sottrazione, è l'addizione', dice, 'creando più opzioni, più spazi, l'uno per l'altro'.

Ottieni il meglio da ciò che è queer. Iscriviti alla nostra newsletter settimanale qui.