The Stars Are Falling - Opinione pubblica sulla cattiva condotta sessuale a Hollywood



Abbiamo intervistato 700 americani per esplorare i risultati di 'l'effetto Harvey Weinstein'E valutare come si sentono riguardo alle accuse, al lavoro e alle prospettive di carriera degli accusati e alle loro esperienze sessuali.

  • Il 99 percento degli intervistati era a conoscenza degli scandali, che abbracciano film, TV, giornalismo e politica.
  • Il 60 percento ha dichiarato di ritenere che le accuse contro uomini famosi siano 'di solito vere e inesagerate'.
  • L'affiliazione politica era un fattore di convinzione: il settantasei percento dei democratici e il 45 percento dei repubblicani credono che le accuse siano generalmente vere.
  • 1 su 5 ha dichiarato di ritenere un'accusa di cattiva condotta sessuale fatta da una donna; Il 49 percento ci crede se ci sono due accusatori e il 62 percento se ce ne sono tre o più.
  • Il 10 percento pensava che alla fine Harvey Weinstein sarebbe stato perdonato per le sue azioni, rispetto al 26 percento per Kevin Spacey e al 51 percento per Louis C.K.
  • Il 22 percento degli uomini ha affermato che gli scandali li hanno fatti ripensare se hanno commesso un atto di cattiva condotta sessuale. Il 34% delle donne ha riconsiderato se sono state vittime.


Nel 2016, oltre 1.000 titoli di notizie importanti contenevano le frasi 'cattiva condotta sessuale', 'molestie sessuali' e 'accuse di abuso sessuale'. Nel 2017 erano oltre 7.000, per un totale di oltre 5 milioni di parole. Infatti, nelle prime otto settimane del 2018, ci sono state tante storie di cattiva condotta sessuale come in tutto il 2016.1



Tra ottobre 2017 (quando le accuse sul produttore cinematografico Harvey Weinstein sono state ampiamente riportate) e febbraio 2018, accuse di cattiva condotta sessuale che coinvolgono oltre 120 uomini famosi sono stati pubblicizzati per comportamenti che vanno dai commenti inappropriati allo stupro.



L'uscita di Harvey Weinstein come predatore sessuale ha creato un momento spartiacque negli Stati Uniti e in tutto il mondo. Dozzine di fama di uomini famosi sono ora a brandelli o in purgatorio, mentre il movimento #MeToo che ne risulta ha ispirato milioni di persone a condividere le loro storie e opinioni personali su molestie o aggressioni sessuali.

Chiamare l'elefante nella stanza

Il novantanove per cento degli intervistati ha dichiarato di essere a conoscenza delle recenti accuse di cattiva condotta sessuale nei confronti di uomini famosi. La conversazione pubblica sull'argomento ha evidentemente raggiunto ogni angolo della società: dal Storia di Weinstein rotto all'inizio di ottobre 2017, le 8000 notizie di notizie online più lette sulle accuse di cattiva condotta sessuale sono state condivise su Facebook più di 27 milioni di volte.1 Con almeno Il 48 percento degli americani riceve le notizie su Facebook, è facile capire la diffusione virale dello scandalo.

Se vuoi dare al tuo uomo orgasmi arcuati, arricciati in punta di piedi e urlanti che lo terranno ossessionato sessualmente con te, allora puoi imparare queste tecniche sessuali in la mia newsletter privata e discreta. Imparerai anche i 5 errori pericolosi che rovineranno la tua vita e relazione sessuale. Prendilo qui.

Pur essendo a conoscenza delle storie, non tutti le hanno seguite attivamente. Il tredici percento ha dichiarato di aver rintracciato le notizie di cattiva condotta sessuale 'molto da vicino', mentre il 50 percento ha dichiarato 'in qualche modo da vicino'. Solo l'1 per cento ha affermato di non aver 'affatto' seguito la narrativa in corso di almeno una persona accusata.

Qui non abbiamo trovato differenze significative tra i gruppi di età. Nonostante i giovani consumino notizie in modo diverso rispetto agli anziani (preferendo fonti online a TV e giornali), grandi e piccini erano ugualmente consapevoli delle storie di inadeguatezza sessuale che hanno scosso diverse industrie, tra cui intrattenimento, letteratura e giornalismo e politica.

Le accuse di cattiva condotta sessuale nei confronti di Bill Cosby sono le più note al pubblico, seguite da quelle contro il presidente Trump, Weinstein e Spacey.

Abbiamo quindi chiesto se la gente avesse familiarità con i dettagli delle accuse mosse contro 20 degli uomini più illustri che hanno subito cadute in disgrazia negli ultimi tempi. L'elenco comprendeva attori (ad es. Kevin Spacey), presidenti (ad es. Trump e Bush Sr.), giornalisti (ad es. Matt Lauer) e politici (ad es. Roy Moore e Al Franken).

Le accuse di cattiva condotta sessuale nei confronti di Bill Cosby erano le più note al pubblico, con il 93 percento che dichiarava di conoscerle, seguito dal presidente Trump (89 percento), Harvey Weinstein (86 percento) e Kevin Spacey (82 percento).

Le accuse contro Bill Cosby, che includono stupro, violenza sessuale facilitata dalla droga, batteria sessuale, e abuso sessuale di minori, si estendono oltre la maggior parte delle altre, ma quanto recenti accuse sembrano avere un effetto minore sulla consapevolezza del pubblico rispetto alla fama della persona in questione. Ad esempio, il produttore cinematografico Brett Ratner lo era accusato di stupro da una donna e cattiva condotta sessuale o molestie di altri sei. Nello stesso periodo, sono arrivate le notizie sui presunti progressi sessuali di Kevin Spacey sull'attore Anthony Rapp. Nonostante sia accusato di una cattiva condotta simile, la consapevolezza pubblica della controversia di Spacey è più di cinque volte superiore a quella di Ratner.

L'affiliazione politica divide la fiducia nelle accuse di cattiva condotta sessuale

Il diluvio di storie di cattiva condotta sessuale che coinvolgono uomini famosi ha ispirato movimenti di sensibilizzazione simili #MeToo e Tempo scaduto. Queste campagne di base utilizzano i social media per aggregare le storie di violenza sessuale dei sopravvissuti e cercano di aumentare la consapevolezza del problema in tutta la società. Su Facebook, #MeToo è stato utilizzato da oltre 4,7 milioni di persone nelle prime 24 ore, con il 45 percento degli utenti che ha un amico che lo ha pubblicato.2

Il 60 percento afferma di ritenere che le accuse di cattiva condotta sessuale siano generalmente vere e inesagerate.

Mentre #MeToo, Time’s up e il mantra 'Believe Women' risultante sono stati ampiamente elogiati, sono stati anche criticati da alcuni per aver incitato un caccia alle streghe - uno che mina la causa prendendo di mira alcuni uomini famosi le cui azioni, sebbene spregevoli se vere, non equivalgono ad un attacco sessuale (un caso principale è quello di comico Aziz Ansari).

Rispondi al quiz: do buoni (o cattivi) pompini?

Fai clic qui per rispondere subito al nostro rapido (e incredibilmente preciso) 'Blow Job Skills' e scoprire se gli piacciono davvero i tuoi pompini ...

Quando abbiamo chiesto agli acquirenti del sondaggio se ritenevano che le accuse di cattiva condotta sessuale riportate dai media fossero di solito vere e inesagerate, il 60 percento ha detto 'sì'.

L'età degli intervistati non ha fatto una differenza significativa, sebbene le donne (63 percento) fossero un po 'più propense degli uomini (56 percento) a credere alle accuse.

Tre quarti dei democratici hanno dichiarato di ritenere le accuse di solito vere, rispetto a meno della metà dei repubblicani.

Il fattore più legato alla credenza era l'affiliazione politica: Il settantasei percento dei democratici ha dichiarato di ritenere le accuse di solito vere, rispetto al 45 percento dei repubblicani.

A prima vista, questo potrebbe essere perché Hollywood è in gran parte inclinata a sinistra, ma abbiamo anche chiesto quanto spesso le persone credessero alle accuse di cattiva condotta sessuale fatte da donne normali contro uomini non famosi. I risultati furono quasi identici: il 76 percento tra i democratici e il 43 percento tra i repubblicani.

Poco più di 1 americano su 5 identificato come repubblicano a gennaio 20183, che equivale a decine di milioni di persone che dubitano o negano il giudizio su affermazioni di cattiva condotta sessuale. Quindi, quante accuse separate ci vogliono contro un uomo famoso per far credere alla maggior parte delle persone che è colpevole?

C'è forza nei numeri per le vittime di cattiva condotta sessuale?

Abbiamo chiesto quante accuse separate di cattiva condotta sessuale nei confronti di un personaggio famoso ci sarebbero volute per far sentire le persone accusate 'probabilmente colpevoli'. Il trentotto percento delle persone non ha potuto inserire un numero su di esso, sia perché non si sarebbero mai assunti sensi di colpa senza una forma di prova più forte del conto verbale, o semplicemente non riuscivano a identificare il loro punto di svolta.

1 su 5 ha affermato che un'accusa di una persona è sufficiente a convincerli che l'imputato è probabilmente colpevole, salendo al 49 percento con due accusatori e al 62 percento con tre o più.

Tra quelli che ci hanno messo un numero, Il 22 percento ha affermato che l'accusa di una persona era sufficiente a convincerli che l'imputato era probabilmente colpevole Quando un'altra persona si è presentata con un'accusa separata, quasi la metà delle persone credeva che l'imputato fosse probabilmente colpevole, e il 62 percento del pubblico ha assunto la colpa se c'erano tre o più accusatori.

Le donne avevano maggiori probabilità rispetto agli uomini di avere solo bisogno dell'account di un singolo accusatore per condannare l'accusato (26 percento contro 19 percento). Ancora una volta, la più grande differenza di opinione era dovuta all'affiliazione politica. Il 28% dei democratici riteneva che una persona famosa fosse probabilmente colpevole in base all'accusa di una persona, rispetto al solo 9% dei repubblicani.

L'uso del numero di accuse separate di cattiva condotta sessuale per valutare la probabilità di colpa è irto di problemi. Per decenni, Harvey Weinstein ha avuto zero vittime autoproclamate e nominate pubblicamente (il che non significava che non fosse colpevole di cattiva condotta), mentre oggi ha più di 80. Alcune persone considerano l'atto di più donne che si fanno avanti in rapida successione saltando sul carro, mentre altri lo vedono come una scoperta forza nei numeri. In ogni caso, anche una singola accusa nel clima mediatico odierno può provocare il caos nella carriera dell'accusato.

Reputazione frantumata nella Corte di opinione pubblica

Al momento della stesura di questo articolo, nessuno dei 20 uomini famosi descritti sopra era condannato di violenza sessuale (anche se ci sono parecchi in corso indagini penali), ma tutti hanno subito ricadute significative a causa di accuse di cattiva condotta o comportamento scorretto.

Abbiamo chiesto agli intervistati di esprimere la loro opinione su ogni uomo famoso, con 10 che sono i più favorevoli. In media, quando Bill Cosby è stato percepito come il quintessenziale padre di famiglia, è stato valutato otto su 10. Post-accuse, è sceso a uno.

Anche Bill O’Reilly e il presidente Donald Trump sono ora classificati come uno, anche se prima di essere accusati di molestie sessuali e cattiva condotta, erano solo classificati a tre. Naturalmente, l'affiliazione politica ha fatto la differenza qui. In media, i repubblicani hanno valutato Donald Trump un sette prima del famigerato 'afferrali dalla figa'Il nastro è stato rilasciato e sei dopo. Agli occhi dei conservatori, Bill O'Reilly è passato da sei a tre. La gravità delle accuse di cattiva condotta sessuale di una celebrità e il grado in cui inaspriscono il gusto del pubblico è più di quello che ha fatto o non ha fatto - dipende anche da quanto fosse amato o non amato.

Il 51 percento ritiene che Louis C.K. sarà perdonato per la sua cattiva condotta sessuale ammessa.

Le accuse contro i 20 uomini sopra descritti variano considerevolmente. Comico Louis C.K. ammesso di esporre i suoi genitali a diverse donne dopo aver chiesto se le importavano e scendevano da un punteggio di favorevole da sette a tre. D'altra parte, lo scrittore di fumetti Stan Lee ha categoricamente negato molestie sessuali su infermiere, che sono stati segnalati in forma anonima e non supportati da rapporti di polizia o azioni civili.

Nonostante le forti differenze tra i loro casi, entrambi gli uomini hanno perso tre o quattro punti in favore dell'opinione pubblica. Con Cosby, Spacey e Weinstein, il volume e la gravità delle accuse si traducono in modo affidabile in cali significativi nell'opinione pubblica, ma qualsiasi accusa - confermata o smentita, anonima o identificata - può danneggiare una reputazione famosa.

La gravità delle accuse fa la differenza per l'opinione del pubblico sul fatto che una celebrità sarà perdonata per le sue presunte azioni. Il perdono in questi casi potrebbe significare dal pubblico, dagli accusatori o persino dalla famiglia e dagli amici dell'imputato: l'abbiamo lasciato aperto all'interpretazione dei nostri intervistati.

Harvey Weinstein ha le peggiori possibilità di perdono, dietro a Bill Cosby, Bill O’Reilly e Kevin Spacey.

Tra le persone che hanno familiarità con le singole accuse, il 75% ha dichiarato che Ben Affleck sarebbe stato perdonato per l'incidente su TRL, in cui apparentemente afferrò il seno della padrona di casa. (Sembrano essere giusti, visto che ha in programma di recitare o dirigere più film importanti nei prossimi 24 mesi.) Il destino di Harvey Weinstein è molto meno certo, poiché solo 1 su 10 pensava che sarebbe stato perdonato. Kevin Spacey, che sembra avere nessun nuovo progetto nelle opere, ha più di 1 su 4 possibilità di perdono, all'incirca la stessa di Bill O’Reilly e Matt Lauer.

Il perdono è diverso dall'oblio, e centinaia di episodi TV e film sono ora potenzialmente contaminati dalle presunte azioni delle loro star o dei loro produttori. Sulla scia di tali mostruosi passi falsi, è possibile separare l'arte dall'artista?

Accuse di cattiva condotta sessuale danneggiano il godimento dell'arte da parte delle persone

Quando un attore interpreta un personaggio spregevole in uno spettacolo televisivo o in un film, il peggio che può aspettarsi è quello di essere trasformato in ruoli futuri come cattivo. Tuttavia, se è accusato di un atto sessuale spregevole nella vita reale, il suo intero catalogo posteriore di lavori può essere colorato dalle accuse - semplicemente vedere il suo viso sullo schermo può trasformarlo in un cattivo in un determinato ruolo. Questo mette i fan in un dilemma: distinguere tra arte e artista o boicottare il lavoro dell'artista.

Il cinquantanove per cento delle persone ha dichiarato di aver trovato più difficile godersi il lavoro di un uomo famoso dopo essere stato accusato di cattiva condotta sessuale. Questo è salito all'82% se alla fine è stato condannato. Il godimento da parte delle donne dell'arte creata da o con uomini accusati era più probabile che fosse influenzato rispetto agli uomini (64 percento contro 53 percento).

Il 35 percento ritiene che le emittenti non dovrebbero trasmettere programmi o film con attori accusati di cattiva condotta sessuale.

È interessante il fatto che oltre 4 persone su 10 affermino di poter godere di un film o di uno spettacolo televisivo nonostante una persona creativa chiave, sia sullo schermo che fuori, sia accusata di cattiva condotta sessuale; parecchi prominente gli scrittori hanno discusso pubblicamente del dilemma. Forse questo è il motivo per cui il pubblico è così diviso sul fatto che le reti televisive e gli studi cinematografici debbano cessare di trasmettere programmi e film con uomini accusati.

Quasi un terzo delle persone ha dichiarato di essere indeciso sulla questione, con il 12% che ha affermato di essere fortemente d'accordo sul fatto che le reti dovrebbero smettere di trasmettere i propri spettacoli, e il 14% che non è assolutamente d'accordo sugli spettacoli non dovrebbe essere trasmesso. In altre parole, dopo la valanga di accuse innescate dal caso Weinstein, non c'è consenso su cosa dovremmo fare con il lavoro dell'accusato. Potrebbe dipendere dai dettagli più fini.

Il contesto di presunti abusi influisce sulla nostra capacità di continuare a guardare

Quando una persona non famosa è accusata di cattiva condotta sessuale, la sua famiglia, i suoi amici e colleghi devono decidere fino a che punto vogliono continuare la loro relazione con lui. Nel caso di una celebrità, quella scelta si estende a potenzialmente decine di milioni di persone in tutto il mondo ed è espressa attraverso biglietti per il cinema, abbonamenti a servizi di streaming e persino passivamente guardando repliche.

Quando le accuse contro Bill Cosby sono salite ai titoli dei giornali nel 2014, sono state prese le ripetizioni di 'The Cosby Show' TV Lande NBC e Netflix hanno accantonato i progetti che lo coinvolgono. Entro il 2015, lo spettacolo per famiglie precedentemente salutare era completamente fuori onda e non è stato utilizzato fino a dicembre 2016, quando Bounce TV ha iniziato a ri-mandarlo in onda a causa della 'domanda popolare'. Un portavoce della rete ha affermato che '... la ricerca ha dimostrato che i consumatori afroamericani vedono una distinzione tra Bill Cosby, l'uomo e l'iconico personaggio televisivo Cliff Huxtable.'

Il 78 percento delle persone trova più difficile guardare uno spettacolo o un film interpretato da un accusato se sanno che trarranno beneficio finanziariamente dalla loro visione.

Quando abbiamo chiesto alla gente quali fattori li hanno resi ancora meno propensi a guardare uno show televisivo o un film associato a un uomo accusato di cattiva condotta sessuale, sono emersi tre temi principali. Se l'imputato ha beneficiato finanziariamente del lavoro, il 78 percento delle persone ha affermato che sarebbe più difficile guardare il proprio spettacolo o film.

Una proporzione quasi identica afferma che sarebbe più difficile guardare se si verificasse un presunto incidente durante lo stesso periodo in cui è stato girato lo show televisivo o il film. E se l'imputato avesse un ruolo sullo schermo, anziché essere dietro le quinte come dirigente, il 57 percento delle persone troverebbe il contenuto più difficile da digerire. Ognuno di questi tre fattori aggravanti ha avuto un effetto maggiore sulla propensione delle donne a continuare a guardare rispetto agli uomini.

Uno dei casi più pubblicizzati e caldamente discussi del lavoro di una celebrità influenzato da accuse di cattiva condotta sessuale è Kevin Spacey, Oscar, Tony e il vincitore del Golden Globe, che nell'ottobre 2017 è stato accusato di aver fatto un avanzamento sessuale sul quattordicenne attore Anthony Rapp. Altri quattordici da allora hanno asserito un simile abuso.

La maggior parte delle persone pensa che Kevin Spacey meriti di perdere la sua carriera

Kevin Spacey è stata una delle stelle più brillanti di Hollywood e solo a poche settimane dal ricevere un Emmy Founders Award per i suoi contributi creativi alla televisione quando è stato accusato di cercando ubriaco di sedurre un attore minorenne ad una festa in casa nel 1986. Entro poco più di una settimana, altri 12 uomini si sono fatti avanti con accuse che Spacey aveva molestato, aggredito o tentato di violentarli.

Con Spacey previsto in diversi film in uscita, c'era una diffusa incertezza su come procedere. Alla fine, Ridley Scott riprese il ruolo di J. Paul Getty in 'All the Money in the World' (spendendo oltre $ 10 milioni per cancellare la sua presenza), e il suo personaggio era scritto della stagione finale di 'House of Cards'. Gli studi cinematografici e televisivi comprendono i vantaggi finanziari e l'imperativo morale di rispondere alle accuse con azioni contro il presunto. Ma cosa pensa il pubblico?

Se Netflix avesse mantenuto Spacey nella sesta stagione di 'House of Cards', fino a 2,8 milioni di persone avrebbero potuto decidere di non guardare a causa delle accuse contro di lui.

Il sessanta percento delle persone ha affermato di avere meno probabilità di vedere Kevin Spacey sullo schermo ora che è stato accusato di cattiva condotta sessuale, compreso il 28 percento che ha affermato di essere 'molto meno probabile'.

Netflix non pubblica dati di visualizzazione, ma Nielson circa 4,6 milioni di persone hanno visto la premiere della quinta stagione di 'House of Cards'. Estrapolare le nostre scoperte usando questa cifra suggerisce che Netflix ha fatto la mossa giusta assecondando Spacey, dato che tra 1,3 e 2,8 milioni di persone potrebbero aver scelto di non guardare la sesta stagione di 'House of Cards' in risposta alle accuse.4 Ovviamente, questo non spiega la morbosa coorte di curiosità: le persone che avrebbero guardato vedere il dramma svolgersi se fosse stato tenuto dentro.


In precedenza abbiamo visto che la maggior parte delle persone pensava che Ben Affleck, James Franco, Stan Lee, Dustin Hoffman, Al Franken e Louis C.K. sarebbe perdonato per il loro presunto comportamento. Ma che dire di Kevin Spacey? Solo il 26 percento credeva di avere una possibilità di perdono.

Essere perdonati è diverso dal lavorare di nuovo, però. Il quarantanove per cento ha pensato che la carriera di Spacey sarebbe sopravvissuta allo scandalo, il 33 per cento ha dichiarato di non esserne sicuro e il 18 per cento ha dichiarato che era destinato al fallimento. Però, mentre quasi la metà ha dichiarato di ritenere che Spacey non avrebbe perso la sua carriera, poco più della metà (54 per cento) ha dichiarato di si meritato per perderlo. Solo il 15% ha dichiarato di non meritare di perdere di nuovo la possibilità di lavorare a Hollywood.

La corte dell'opinione pubblica può essere brutale, ma con 15 persone nominate che fanno accuse separate e scioccanti contro Spacey, è comprensibile il motivo per cui così tanti vogliono che il suo accesso a Hollywood venga revocato per sempre.

Le donne sono più propense degli uomini a sentire una cattiva condotta sessuale nella vita reale come in Hollywood

È difficile per un membro medio del pubblico considerare l'industria cinematografica e televisiva come rappresentativa della vita delle persone più normali poiché sono diverse per definizione: piene di persone ricche, famose e belle. Tuttavia, le persone ricche e famose sono ancora persone che vivono vite reali, se non privilegiate. In che modo la prevalenza della cattiva condotta sessuale differisce tra Hollywood Boulevard e Main Street? Gli assalti sessuali tra il ricco e famoso gruppo sono paragonati al resto della popolazione?

Il quarantanove per cento delle donne e il 37 per cento degli uomini ha affermato di ritenere che la cattiva condotta sessuale fosse almeno comune nella 'vita reale' come tra le persone famose. Gli uomini avevano una probabilità significativamente maggiore rispetto alle donne di affermare che la cattiva condotta sessuale è più diffusa a Hollywood che nella vita di tutti i giorni (62 percento contro 48 percento). Ancora una volta l'opinione pubblica appare divisa. Un recente sondaggio di USA Today delle 843 donne che lavorano nel settore dello spettacolo hanno rivelato che il 94% ha subito molestie o aggressioni sessuali durante la loro carriera, che vanno da commenti e battute sessuali non graditi (87%) a apparire nudi per un'audizione inaspettatamente (10%). Tra le nostre donne intervistate, il 58% ha dichiarato di essere stata vittima di violenze sessuali. Altri studi offrono numeri diversi, che variano in base alla definizione di violenza sessuale. L'indagine nazionale di Stop Street Harassment del febbraio 2018 ha riferito che l'81% delle donne ha riferito di 'aver subito qualche forma di molestia sessuale e / o aggressione nella propria vita'.

È estremamente difficile paragonare Hollywood al resto della società, ma qualunque sia il numero che osserviamo, la maggior parte delle donne in entrambe le sfere ha riferito di sperimentare un'attenzione sessuale indesiderata a tassi allarmanti.



Tempo scaduto?

L'effetto Weinstein ha portato alla luce centinaia di casi di cattiva condotta sessuale nell'industria dell'intrattenimento e potrebbero essercene altre migliaia. Con l'arrivo di nuove accuse nel dicembre 2017, sono stati lanciati quattro professionisti della pubblicità Mele Marce, un database di ricerca contenente resoconti dei media su cattiva condotta e inadeguatezza sessuale presumibilmente commessi da oltre 19.000 attori, registi, produttori e altri nel corso di decenni. Centinaia di migliaia di persone l'hanno usato per verificare se uno spettacolo o un film che un tempo amavano è ora 'marcio' grazie alle azioni segnalate dalle sue star o dai loro produttori. Il sito costituisce una piccola parte della montagna di copertura mediatica che sta inaugurando una nuova era di responsabilità tra le élite dei media che una volta hanno usato il potere e l'influenza per farsi strada.

Non sappiamo quali saranno gli effetti a lungo termine, ma ci sono segni che l'effetto Weinstein sta facendo sì che le persone ripensino le proprie esperienze. Il 34% delle donne intervistate ha dichiarato che gli scandali li hanno fatti riconsiderare se fossero stati una vittima, mentre il 22 percento degli uomini ha riconsiderato se le loro azioni passate fossero state considerate una cattiva condotta sessuale.

Speriamo finalmente che tempo è per molestie sessuali una volta intoccabili e maltrattamenti sia all'interno di Hollywood che oltre le sue colline.



Informazioni sul sondaggio

700 americani sono stati reclutati per rispondere a domande sugli scandali di cattiva condotta sessuale nel settore dello spettacolo. Gli intervistati non avevano alcuna affiliazione o conoscenza di BadGirlsBible.com che potesse potenzialmente influenzare le loro risposte. La loro età variava dal 19 al 73. Il cinquantaquattro percento era di sesso femminile e il 46 percento era di sesso maschile. Coloro che hanno affermato di non essere a conoscenza dei recenti scandali (1 percento) non hanno ricevuto ulteriori domande sulle celebrità. Solo le persone che sapevano qualcosa delle accuse contro ciascuno dei 20 uomini famosi selezionati sono state invitate a dare voti favorevoli. Per ulteriori informazioni su come abbiamo posto domande e interpretato le risposte, contattare [Email protected]

Riferimenti

  1. Basato sulla ricerca più condivisa di BuzzSumo.com, febbraio 2018
  2. https://www.cbsnews.com/news/metoo-more-than-12-million-facebook-posts-comments-reactions-24-hours/
  3. http://news.gallup.com/poll/15370/party-affiliation.aspx
  4. 1,3 milioni si basano sulla percentuale di persone che hanno affermato di essere 'molto meno propensi' a guardare le post-accuse di Spacey (28 percento). 2,3 milioni di persone contate che hanno dichiarato 'leggermente meno probabile' o 'molto meno probabile' (50 percento). Queste cifre dovrebbero essere considerate solo indicatori; nessuno sa cosa sarebbe successo se Spacey fosse stato mantenuto da Netflix.

Dichiarazione sull'uso corretto

BadGirlsBible.com vorrebbe che tu diffondessi il messaggio di questa ricerca nel mondo. Sentiti libero di usare le immagini per scopi non commerciali. Ti chiediamo solo di tornare a questa pagina per dare credito al team di ricerca e ai lettori di accedere ai nostri risultati completi.

Guarda questo: video tutorial di Blow Job

Contiene una serie di tecniche sessuali orali che daranno al tuo uomo orgasmi che scuotono tutto il corpo. Se sei interessato a imparare queste tecniche per mantenere il tuo uomo dipendente e profondamente dedicato a te, oltre a divertirti molto di più in camera da letto, allora potresti voler dare un'occhiata al video. Puoi guardarlo cliccando qui.



| DE | AR | BG | CS | DA | EL | ES | ET | FI | FR | HI | HR | HU | ID | IT | IW | JA | KO | LT | LV | MS | NL | NO | PL | PT | RO | RU | SK | SL | SR | SV | TH | TR | UK | VI |