Top 10: i concerti più frequentati di tutti i tempi

Pagina 3 di 3

Numero 4

Festival degli Stati Uniti del 1983 di Steve Wozniak

670.000 persone



Steve Wozniak è uno dei co-fondatori di Apple Computers e voleva restituire qualcosa alla comunità per averlo reso ricco oltre i suoi sogni più sfrenati. Nel 1982 e nel 1983 ha organizzato il Festival degli Stati Uniti, un'orgia musicale e tecnologica di ogni stile immaginabile.

Nel 1983, si è tenuto dal 28 maggio al 30 maggio, con una giornata di musica country il 4 giugno, a Devore, in California. C'erano tutti i più grandi artisti dell'epoca come Flock of Seagulls, Willie Nelson, Motley Crue, Hank Williams Jr., Wall of Voodoo, Scorpions, INXS, U2, Stevie Nicks, Van Halen e David Bowie. Quel secondo e ultimo anno si è tenuto il festival, 670.000 persone si sono presentate, anche se Wozniak aveva bisogno di 800.000 persone per raggiungere il pareggio.



Evidenziare: Nel secondo giorno del festival del 1983, artisti hard rock come Ozzy Osbourne, Judas Priest, Triumph e Quiet Riot sono saliti sul palco. Quel giorno è considerato da alcuni come il miglior concerto metal della storia e divenne noto come 'Heavy Metal Sunday' del Festival statunitense.



Garth Brooks, Credito: Capitol Records

Numero 3

Garth Brooks a Central Park

750.000 persone

Chi avrebbe mai pensato che una star country potesse attirare una tale folla? Il 7 agosto 1997, Garth Brooks è diventato uno dei rari artisti a cui è stato concesso l'accesso a Central Park per un concerto. Non solo lo spettacolo è stato trasmesso in diretta su HBO, ma era anche gratuito per chiunque volesse partecipare.



Oltre a eseguire alcune delle sue canzoni più famose, la folla ha ricevuto un raro piacere. Mentre nessuno se lo aspettava, due guest star a sorpresa sono apparse sul palco con Garth: Billy Joel e Don McLean. Insieme hanno offerto una versione acustica del successo di McLean 'American Pie'. Inutile dire che questo ha fatto crollare la casa, o in questo caso il parco.

Evidenziare: Come regalo per i newyorkesi, Brooks e Joel si sono riuniti e hanno cantato 'New York State of Mind'.

Numero 2

Filarmonica di New York a Central Park

800.000 persone

L'orchestra della Filarmonica di New York ha una lunga tradizione nell'offrire la sua musica a persone di tutto il mondo. In estate, suona spesso concerti gratuiti a Central Park di New York. Ma il 5 luglio 1986 ha battuto i record.

Durante questo periodo, la gente di New York stava celebrando il fine settimana della Statua della Libertà e la Filarmonica di New York ha suonato sotto la direzione di Zubin Mehta. Fino ad oggi, le 800.000 persone presenti formano il pubblico più numeroso per un concerto di musica classica, che all'epoca era la più grande folla mai vista.



Evidenziare: Andiamo, è un recital di musica classica; convincere 800.000 newyorkesi a sedersi è un momento culminante di per sé!

Numero 1

Rod Stewart alla spiaggia di Copacabana

3,5 milioni di persone

Era il 31 dicembre 1994 e gli abitanti di Rio de Janeiro erano pronti a dare il via al nuovo anno in grande stile. Nel più grande concerto rock gratuito di tutti i tempi del Guinness dei primati, Rod Stewart ha fatto le cose in modo diverso.

Invece di optare per un luogo tradizionale come uno stadio - e quei tifosi brasiliani di calcio ne hanno sicuramente di grandi - Stewart si è esibito, a modo suo, e ha organizzato il concerto alla spiaggia di Copacabana come regalo ai tanti poveri di Rio. Si stima che 3,5 milioni di persone si siano presentate per ascoltare i più grandi successi di questo rocker.

Evidenziare: Tre milioni e mezzo di brasiliani che fanno il conto alla rovescia per il nuovo anno con Rod Stewart è semplicemente fenomenale. Statisticamente, sono quasi due milioni di donne in attesa dello scoccare della mezzanotte e del successivo bacio. Allettante...

rock & roll, piccola!

Sebbene i prezzi dei biglietti aumentino ogni anno per massimizzare i profitti, ci sono band che le persone sono disposte a pagare un sacco di soldi per vedere e, fortunatamente, ci sono anche concerti gratuiti che consentono alle superstar di restituire ai loro fan. È sempre divertente essere i destinatari e la tendenza non è certo finita. Sei pronto per il rock?