Traición è la festa queer più selvaggia di Città del Messico (o più ovunque)

In un campo erboso fuori Toluca, una cittadina di montagna a 45 minuti da Città del Messico, i ballerini alla moda vestiti a rete della Casa di Mami stanno marciando tra i palchi e i venditori di cibo del Festival Ceremonia, un festival musicale di un giorno che si tiene qui ogni primavera. I Mamis tengono pali con bandiere arcobaleno tie-dye che sventolano in alto sopra le loro teste, pubblicizzando ad altri partecipanti e alleati LGBTQ+ che la cupola gestita dal collettivo di partito Traición è ora aperta al commercio. Per tutto il resto del giorno e della notte, le linee serpeggiano dall'ingresso della cupola geodetica bianca larga 262 piedi, con i partecipanti curiosi che tollerano l'attesa per testimoniare le belle esibizioni promesse all'interno.



In qualità di cronista ufficiale della festa, sguattera e conduttrice, sono stata tenuta impegnata a sistemare il muro di dildo lunghi un piede, imbracature Traición personalizzate e altri elementi essenziali per i nodi che erano stati installati all'interno. Con il sexy shop, una formazione di artisti queer trasgressivi e più occhi puntati su Polencho - la divinità azteca genderqueer e dal culo grosso di Traición - che mai, forse era inevitabile che qualcuno andasse fuori di testa.

Un membro del tradimento.

Jake Lindeman



La cupola di Traición al Festival Ceremonia è stato il momento più grande e commerciale del collettivo fino ad oggi e, in una giornata di esibizioni da capogiro, è stato lo spettacolo dell'artista di Los Angeles Rafa Esparza ad attirare l'attenzione dei media in seguito. L'aspetto di Esparza si è svolto al ritmo di reggaeton, house e baile funk. Quando è emerso sul palco, in qualche modo ha tenuto il collo dritto mentre indossava uno straordinario e assurdamente pesante fregio in cemento del dio Coatlicue, che l'artista aveva progettato per attaccarlo a un'imbracatura avvolta sopra la sua testa. Con non piccolo stupore e adorazione, Esparza sollevò una statuetta cattolica di ceramica dopo l'altra, rompendole contro la sua faccia protetta da Coatlicue.



L'uomo si strofina le figure religiose sui genitali e poi le rompe durante la cerimonia del Festival, leggi una storia a seguito dell'evento. Per alcuni dei infido , la terribile copertura è stata una benedizione per gli occhi. In Messico, lo scandalo è spesso la migliore prova di successo, e per nessuno più delle persone queer, per le quali il moralismo esiste per essere sovvertito, e l'attenzione dei media senza scandalo è rara.

Un membro del tradimento.

Jake Lindeman

Detto questo, il co-fondatore di Traición Alberto Bustamante, noto anche come il DJ e produttore Mexican Jihad, sembrava leggermente infastidito quando ho chiesto della copertura di Rafa Esparza. La reazione dei media è stata così basilare che non vale la pena di discutere o considerare, mi dice. Piuttosto che una semplice visibilità queer, il DJ cerebrale voleva parlare di economia, il fatto che all'interno di un importante festival musicale messicano fortemente sponsorizzato, nessun marchio voleva sponsorizzare la cupola di Traición. È scioccante che in un festival come Ceremonia, in cui anche l'angolo più piccolo è marchiato, il palco di Traición non sia riuscito a ottenere uno sponsor o risorse, anche quando dietro c'erano alcune delle più grandi agenzie della città, dice Bustamante. La queerness rimane 'troppo tagliente' per i marchi e gli sponsor. Se non è una bandiera arcobaleno o un matrimonio gay, non c'è modo di ottenere supporto.



Un membro del tradimento.

Jake Lindeman

Traición è stata fondata tre anni fa, quando un supergruppo di promotori LGBTQ+ con sede a Città del Messico si è riunito per costruire un nuovo tipo di evento queer. Il concetto era abbastanza semplice: organizzare una festa mensile inclusiva di genere per una cerchia estesa di festaioli, con un sistema audio eccellente e prestazioni uniche. Era previsto per la domenica pomeriggio, il giorno della settimana normalmente riservato alle riunioni di famiglia in Messico; in genere si riuniva nei cocktail bar, sebbene il collettivo abbia anche occupato piscine sul tetto, musei, gallerie d'arte e sedi di riviste, per non parlare dei club di Monterrey, San Francisco, Los Angeles e Berlino. Il suo headliner è in genere un artista performativo scelto dal curatore del collettivo, l'autore del teatro alternativo Pepe Romero. Le sue selezioni provengono dal mondo del teatro e dello spettacolo e sono lontane da quelle che potresti trovare nei nightclub tradizionali. Queste sono esibizioni che portano regolarmente a ospiti sconcertati ma commossi, come si è visto questo aprile, quando l'artista transgender sirena Lia la Novia Sirena si è tuffata in una piscina sul tetto e ha chiesto il silenzio assoluto, solo per sguazzare ferocemente con la sua coda e baciare alla francese gli spettatori umidi .

Prima e dopo l'esibizione principale, DJ e musicisti di talento della diaspora latinoamericana hanno sollevato la folla. (Traición marchia tutti gli artisti come sesso diverso, un termine coniato dal gruppo che include le persone queer, i curiosi queer e i loro alleati.) I suoni sono curati da Mexican Jihad - anche una delle menti dietro il collettivo elettronico d'avanguardia NAAFI di Città del Messico - e Lucia Anaya, nota anche come Derré Tida , una delle promotrici queer femminili più importanti della città. Diego Jímenez Labora, o DJ BJ, coordina regolarmente la logistica e gestisce l'agenzia creativa Tape, che gestisce sia i festival Ceremonia che Trópico, oltre a rappresentare artisti Latinx emergenti. Sono la tua fedele femme della porta e il fotografo PJ Rountree, la produttrice Barbara Ruíz e lo spettro della porta Orlando Duarte completano lo staff di Traición.

Dal mio punto di vista, si trattava di cercare uno spazio di riconoscimento, dice Jímenez delle origini di Traición. Molti spazi gay a Città del Messico erano davvero solo per uomini, segregando il resto della comunità queer. Anaya ha aggiunto che dall'ascesa del partyland inclusivo di genere di Traición, ha visto altri promotori seguire il loro esempio. Penso che abbia creato un ecosistema: attraverso Traición, alcuni sono stati ispirati e motivati ​​a creare i propri spazi. La diversità degli spazi è importante, soprattutto in una città grande come Città del Messico.



Un membro del tradimento.

Jake Lindeman

A marzo, ho salutato gli ospiti della nostra festa con il trucco di Titti e un reggiseno di raso bianco/braccia corta. Quella domenica, la festa si svolse in un nuovo club nel quartiere tony di Condesa, che si trovava sul percorso dei famosi autobus turistici a due piani con tetto aperto della città. Ogni 45 minuti, un autobus barcollante pieno di macchine fotografiche e cappelli di paglia da turista passava, scattando la mia foto. A livello di strada, le coppie e le famiglie eterosessuali sono passate, chiacchierando prima di chiedere se potevano venire a dare un'occhiata prima di decidere se impegnarsi e pagare la copertura della festa.

Come ogni buona donna della porta, la mia risposta è stata un sonoro no. Sono un convinto sostenitore degli spazi sicuri senza sguardi indiscreti, ovviamente. Ma questi pungenti rifiuti non sono dovuti al fatto che penso che Traición si qualifichi come underground - un termine pesante, ed è facile per i media americani schiaffeggiare praticamente qualsiasi cosa emerga dall'America Latina. Traición ha importanti legami con la vita notturna e l'industria musicale, è stata seguita ovunque, da VICE a Discovery Channel, e nonostante il fatto che possa diventare molto squallida e nuda molto velocemente sulla pista da ballo, hai bisogno di un bel po' di cambiamenti per entrare e sprecati.



L'atteggiamento senza omaggi, piuttosto, può derivare da quella cupola bella, avvincente, piena e senza sponsor. Siamo in un momento in cui il mondo ha capito il fascino delle persone queer e della nostra cultura, ma non siamo arrivati ​​al punto in cui vengono pagate. Questa è la porta che i collettivi e i promotori omosessuali sono stati lasciati al personale, e quelli buoni la custodiscono con le zanne scoperte. (Con un sorriso? Decidi tu.) Traición potrebbe essere uno dei progetti queer emergenti più famosi di Città del Messico, ma sa fin dove deve ancora arrivare.

Un membro del tradimento.

Jake Lindeman