Il creatore di Trans Pride Flag ama la nuova Emoji tanto quanto te

Se avessi detto a Monica Helms nel 1999 che la bandiera blu, rosa e bianca che ha fatto sventolare alle sfilate del Pride un giorno sarebbe diventata un'emoji, non avrebbe saputo di cosa diavolo stavi parlando.



Avrei detto: 'Eh?' ha detto loro. Sembra qualcosa di sporco, lo sai. Svuota l'emoji!

Ma oggi, la donna transgender e veterana del sottomarino che ha creato la Transgender Pride Flag è entusiasta di vederla inviata via SMS e twittata in tutto il mondo, ora che sappiamo tutti cosa sono le emoji. Il 6 novembre, un aggiornamento iOS aggiunto ufficialmente la bandiera alla sua selezione di emoji dopo che l'Unicode Consortium ha approvato il simbolo all'inizio di quest'anno.



Per quanto contenta sia della crescente ubiquità della sua creazione, Helms non è disinteressato a prendere in giro gli utenti Apple, che hanno celebrato l'introduzione dell'emoji Transgender Pride Flag come se fosse uno sviluppo completamente nuovo. Sono su un Android e non siamo indietro con i tempi come gli iPhone, ride Helms, un riferimento al fatto che WhatsApp ha offerto un'emoji con la bandiera del Transgender Pride sul sistema operativo rivale di Apple dallo scorso anno.



Tuttavia, il debutto dell'emoji su iOS all'inizio di questo mese significa che alcune decine di milioni di persone nei soli Stati Uniti ora possono accedervi facilmente per la prima volta. Per Helms, che ha vissuto abbastanza a lungo per vedere la sua bandiera sventolare in tutti i continenti... compresa l'Antartide — questa è solo l'ultima visione surreale: un'enorme estensione digitale della portata già globale della bandiera.

La bandiera viene utilizzata in tutto il mondo, ora viene utilizzata, ha detto. Hai foto di persone che lo tengono e lo fanno volare, ma ora lo vedi online nei messaggi di testo.

In questo momento, potresti vedere la bandiera dell'orgoglio transgender nei messaggi di amici che dicono semplicemente: Guarda, c'è un'emoji della bandiera trans! O forse stai inviando quei messaggi a proposito di niente e, se lo sei, sei in buona compagnia. Bene, l'ho inviato alle persone, Helms impassibile, quando gli è stato chiesto cosa avesse fatto per la prima volta con l'emoji. E l'ho inviato online quando è diventato un'emoji su Facebook e Twitter e tutto il resto. L'ho inviato anche online in questo modo.



Purtroppo, però, Helms, che ha 69 anni, non riceve l'emoji Transgender Pride Flag abbastanza spesso dai suoi coetanei. Le persone sono un po' conservatrici nell'usarlo, immagino, almeno i miei amici lo sono, ha detto. Sono una persona anziana, quindi a loro non piacciono le emoji, i miei vecchi amici.

Anche se Helms è stato uno dei firmatari della proposta del 2019 per aggiungere il Transgender Pride Flag a Unicode, dice che non aveva nulla a che fare con la sua promozione. Quel lavoro è spettato al piccolo gruppo di sostenitori transgender e dipendenti tecnologici che ne hanno sostenuto l'adozione. Come AdWeek segnalato all'inizio di quest'anno, il dipendente di Google Tea Uglow ha proposto per la prima volta un'emoji Transgender Pride Flag nel 2016 , con più co-firmatari che si uniscono a lei ogni anno in seguito.

Nel gennaio del 2020, Unicode ha ufficialmente accettato la proposta più recente del gruppo, aggiungendo l'emoji a tema transgender insieme a simboli come fonduta, orso polare e teiera , rendendo più facile che mai chiedere a un amico di intingere del formaggio fuso per celebrare il Transgender Day of Visibility questo venerdì.

Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Helms vuole che le persone che hanno spinto per l'emoji Transgender Pride Flag sappiano che è grata per la loro perseveranza. Mi piace decisamente e lo uso molto, ha detto. Ringrazio davvero quelle persone che hanno messo tutto il lavoro per farlo.



La travolgente richiesta di emoji potrebbe aver contribuito a spingerla al di sopra con l'Unicode Consortium. Secondo Emojipedia — un intero sito web dedicato alle notizie sulle emoji — la bandiera Transgender Pride è stata una delle principali richieste nel 2019, 2018 e 2017. Forse non sorprende, quindi, che sia la prima bandiera LGBTQ+ oltre alla classica bandiera Rainbow Pride ad essere diventata un'emoji, ma ciò non significa che altri non seguiranno l'esempio. La Transgender Pride Flag è entrata nel Smithsoniano ed è stato visualizzato nel casa Bianca prima che l'Unicode Consortium lo approvasse, quindi evidentemente ottenere più emoji della bandiera dell'orgoglio potrebbe richiedere anni di richiesta per loro.

Le persone LGBTQ+, tuttavia, rimangono fiduciose dopo che l'ingegnere del software Tanner Marino ha avviato il processo per un'emoji con bandiera bisessuale di presentare una proposta questo febbraio .

Una proposta di design per una nuova bandiera Pride. È ora che i neri e i marroni siano inclusi nella bandiera dell'orgoglio Una riprogettazione del 2018 che include strisce nere, marroni e trans pride sta diventando virale, con alcuni che chiedono che diventi il ​​nuovo simbolo della comunità LGBTQ+. Visualizza storia

Oltre ad essere emoji, Helms ha sogni e aspirazioni ancora più grandi per la Transgender Pride Flag. Vuole vederlo volare nello spazio, forse sulla Stazione Spaziale Internazionale, e sta ancora aspettando che un amico escursionista di montagna porti una copia firmata della bandiera sulla cima del Monte Everest. Ma mentre aspetta queste pietre miliari, Helms può guardare migliaia di persone transgender e i loro alleati che si scambiano messaggi a un ritmo rapido.

Helms ha sventolato per la prima volta la sua bandiera a una parata del Pride a Phoenix 20 anni fa e le persone gliel'hanno detto , non l'avevo mai visto prima! Ma quello che una volta era un nuovo spettacolo ora è sul telefono di tutti, solo un altro promemoria di quanto lontano sia arrivata la sua creazione nella sua vita.

Almeno so di aver fatto una piccola ammaccatura nel mondo, disse.