Trump sceglie Amy Coney Barrett, LGBTQ+ Rights Nightmare, per la Corte Suprema

AGGIORNAMENTO (25/9):



Diverse testate giornalistiche riferiscono che Donald Trump ha scelto Amy Coney Barrett per occupare il posto di Ruth Bader Ginsburg alla Corte Suprema, come ampiamente previsto. Sabato dovrebbe fare un annuncio.

Barrett, che attualmente fa parte della Corte d'Appello del Settimo Circuito, lunedì ha incontrato Donald Trump alla Casa Bianca. Secondo a New York Times conto dell'incontro , il presidente è rimasto colpito da un giurista che i principali conservatori gli avevano detto sarebbe stata una donna Antonin Scalia. Coney Barrett era un impiegato di Scalia, il più famigerato oppositore della corte dei diritti LGBTQ+, e si diceva fosse il suo preferito .



Il Volte ' segnalazione è stata confermata da CNN e Notizie CBS .



I gruppi LGBTQ+ hanno avvertito che il discepolo di Scalia, se nominato in panchina, avrebbe seguito le orme del suo mentore. La Corte Suprema dovrebbe presto esaminare un caso che coinvolge l'equilibrio tra uguaglianza LGBTQ+ e la cosiddetta libertà religiosa, e un sesto conservatore in panchina potrebbe portare a una conclusione devastante.

All'inizio di questa settimana, il presidente della campagna per i diritti umani Alphonso David ha avvertito che Coney Barrett si sarebbe adoperata per smantellare tutto ciò per cui Ruth Bader Ginsburg ha combattuto durante la sua straordinaria carriera.

Mentre le persone stanno soffrendo in tutto il paese, invece di offrire aiuto, Trump e McConnell si stanno affrettando davanti a una giustizia della Corte Suprema, una giustizia che potrebbe infliggere un colpo mortale alle persone che mantengono le loro cure sanitarie di base nel mezzo di una pandemia, ha detto David in un dichiarazione, alludendo all'opposizione del giudice all'Affordable Care Act. Il presidente ha modificato drasticamente la magistratura per cercare di smantellare i diritti combattuti e il progresso assicurato nel corso di decenni: diritti [LGBTQ+], diritti di voto, diritti riproduttivi e altro ancora.



Tra i molti aspetti sgradevoli del suo record, HRC ha attirato in particolare l'attenzione sulla sua convinzione che le persone transgender non hanno diritto a tutele in base al sesso , che è stata la base della storica sentenza pro-LGBTQ+ della Corte Suprema Bostock contro Clayton County . Ha detto che una tale interpretazione sarebbe uno sforzo per le leggi federali sui diritti civili.

Coney Barrett, che si oppone al matrimonio tra persone dello stesso sesso, ha anche transessuali di sesso sbagliato riferendosi a loro come maschi fisiologici.

Sebbene Trump non abbia annunciato formalmente la scelta, il Volte osserva che Trump non ha intervistato altri candidati per la posizione. Fonti hanno detto al giornale che Coney Barrett è il più distinto e qualificato dalle misure tradizionali e ha il più forte sostegno tra i conservatori legali che hanno dedicato la loro vita alla corte.

Coney Barrett, se confermata, sarebbe solo la quinta donna seduta in campo. A soli 48 anni, potrebbe potenzialmente mantenere il posto per i decenni a venire.



ORIGINALE (9/21):

Secondo quanto riferito, Amy Coney Barrett è stata una delle prime nel 2018 quando il presidente Donald Trump ha sfruttato Brett Kavanaugh per sostituire il giudice uscente Anthony Kennedy sulla Corte Suprema. Ma il 2020 potrebbe essere l'anno in cui verrà chiamato il suo numero.

Secondo quanto riferito, Coney Barrett è in cima alla rosa dei candidati di Trump per sostituire la defunta Ruth Bader Ginsburg, morta di cancro al pancreas venerdì all'età di 87 anni. La morte di Ginsburg è pronta a organizzare una grande battaglia per occupare il suo posto con soli 43 giorni fino al elezione. Poche ore dopo la morte di Ginsburg, Trump ha detto che ha l'obbligo andare avanti con un candidato senza indugio, e dovrebbe avere successo, farebbe inclinare la Corte Suprema verso destra, con un margine di 6-3.



Per i critici che temono che una terza scelta di Trump rimodellerebbe i tribunali a favore dei conservatori religiosi, Coney Barrett è la manifestazione delle loro peggiori paure. Due anni fa, Lambda Legal è entrata a far parte del National Center for Lesbian Rights, Trans Law Center, GLSEN, PFLAG National e altre 22 organizzazioni LGBTQ+ in opponendosi alla sua potenziale nomina alla Corte Suprema .

[Abbiamo] concluso che le opinioni [di Coney Barrett] sulle questioni dei diritti civili sono fondamentalmente in contrasto con l'idea che le persone [LGBTQ+] abbiano diritto all'uguaglianza, alla libertà, alla giustizia e alla dignità secondo la legge, hanno scritto i firmatari in una lettera.

Tra gli aspetti più preoccupanti del record di Coney Barrett, secondo i gruppi per l'uguaglianza, ci sono le sue opinioni sulle unioni dello stesso sesso e sulla non discriminazione LGBTQ+. Prima della sua conferma alla Corte d'Appello del Settimo Circuito nel 2017, lei firmato una lettera che descrive il matrimonio come impegno indissolubile di un uomo e di una donna. La lettera ha continuato a parlare del significato della differenza sessuale e della complementarità di uomini e donne.

I sostenitori hanno espresso preoccupazione per come Coney Barrett concilierà le sue opinioni pubblicamente dichiarate con sentenze come Obergefell v. Hodges e Bostock contro Clayton County , che ha affermato i diritti al matrimonio equo e alla non discriminazione LGBTQ+.

La stessa Coney Barrett ha rifiutato di fare luce sulla questione. Il 48enne, ad esempio, ha respinto l'importanza del precedente della Corte Suprema in casi come Roe contro Wade , una storica sentenza di aborto che lei ha affermato di essere stato creato con decreto giudiziale. Ma mentre ha espresso apertura all'idea di super-precedenti - che ha descritto in un articolo di revisione della legge del 2013 come decisioni che nessuna persona seria proporrebbe di annullare anche se sbagliate - Coney Barrett non dirà se i casi di diritti LGBTQ+ si qualificano .

Non ho offerto la mia definizione di superpredecente né intrapreso un'analisi indipendente per verificare se un caso particolare si qualifichi come superprecedente secondo la definizione impiegata dagli studiosi di cui ho citato il lavoro, ha scritto in un questionario del 2017.

Mentre Coney Barrett ha avuto poche possibilità di pesare sui diritti LGBTQ+ come membro della Corte d'Appello del Settimo Circuito, i dettagli della sua vita professionale non alleggeriranno le menti. Ha iniziato la sua carriera come impiegato per il defunto giudice della Corte Suprema Antonin Scalia, notoriamente ha paragonato le persone LGBTQ+ ad assassini e abusatori di animali in un dissenso del 1996 sulle leggi sulla non discriminazione, e secondo quanto riferito era il suo preferito .

Nel frattempo, Coney Barrett ha una relazione intima con i gruppi di odio LGBTQ+. Organizzazioni come l'American Family Association, che era dietro il boicottaggio del bagno di Target , e l'American Principles Project, che annunci anti-trans recentemente trasmessi in Michigan , ha sostenuto la sua nomina nel 2018 , in parte perché credono che lei li aiuterebbe a distruggere l'uguaglianza LGBTQ+. Lei ha anche legami con Alliance Defending Freedom , quale ha difeso il fornaio anti-gay del Colorado Jack Phillips in una causa della Corte Suprema del 2018 e ha redatto bollette del bagno anti-trans in dozzine di stati americani.

Non è noto, al momento, se Coney Barrett sia il candidato preferito di Trump per la Corte Suprema. Una selezione è prevista entro la fine di questa settimana, e Politico riporta che i repubblicani stanno spingendo un altro nome dietro le quinte: Barbara Lagoa, giudice della Corte Suprema della Florida, cubano-americana. Il governatore Ron DeSantis e il membro del Congresso Matt Gaetz credono che scegliere Lagoa, una donna di colore, lo aiuterebbe a conquistare i latinos in Florida, uno stato critico.

Ma gli stravaganti continuare a favorire Coney Barrett a seguito di un Asso rapporto pubblicato lo scorso anno che suggerì che stava già aspettando dietro le quinte . La sto salvando per Ginsburg, avrebbe detto in quel momento.

Se Trump dovesse assicurarsi i 51 voti necessari per confermare Coney Barrett al Senato controllato dal GOP, rappresenterebbe un importante capovolgimento rispetto al suo predecessore. In qualità di co-fondatrice dell'American Civil Liberties Union's Women's Rights Project, Ginsburg ha combattuto contro la Corte Suprema per riconoscere le donne come una classe protetta nella legge antidiscriminazione, che gettò le basi per la sua successiva espansione di tali diritti alle persone LGBTQ+.