Trump ha detto ai suprematisti bianchi di restare a guardare quando gli è stato chiesto di condannarli nel dibattito presidenziale di stasera

Donald Trump ha rifiutato di condannare i suprematisti bianchi durante il dibattito presidenziale di martedì sera, in cui ha interrotto spesso il vicepresidente Joe Biden.



Durante un teso e caotico stallo di 90 minuti, il moderatore Chris Wallace ha chiesto al presidente di censurare esplicitamente i gruppi di estrema destra che hanno intensificato la violenza alle proteste contro la brutalità della polizia in città come Minneapolis, Portland e Kenosha, Washington.

'Sei disposto, stasera, a condannare i suprematisti bianchi ei gruppi di milizie e dire che devono dimettersi?' chiese Wallace. Trump ha rifiutato di farlo, attribuendo invece la colpa agli attivisti antirazzisti.



Direi che quasi tutto quello che vedo viene dall'ala sinistra, non dall'ala destra, ha detto, anche dicendo che vuole vedere la pace.

Contenuti Twitter



Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Quando Wallace ha spinto Trump a fare una dichiarazione più definitiva che denunciasse inequivocabilmente i razzisti, si è scagliato contro il conduttore di Fox News. Come vuoi chiamarli? chiese. Dammi un nome. Dammi un nome?

Il vicepresidente Biden ha poi offerto il nome dei Proud Boys, il gruppo neofascista responsabile di numerose aggressioni sui manifestanti di Black Lives Matter. Due membri dell'organizzazione, un gruppo di odio designato dal Southern Poverty Law Center che si descrive come sciovinisti occidentali, sono stati condannati a quattro anni di carcere l'anno scorso a seguito di un attacco omofobico al 34enne Timothy Ledwith, che è stato preso di mira con insulti anti-gay prima che una banda di Proud Boys lo picchiasse selvaggiamente.



Trump, che notoriamente riferito ai suprematisti bianchi come persone molto brave, ancora una volta armeggiò con la palla. Ragazzi orgogliosi, state indietro e restate in attesa, ha detto, cosa che molti hanno sottolineato su Twitter potrebbe essere letto come un fischietto per cani codificato .

Intendeva l'attrice e comica Yvette Nicole Brown, twittata in standby. Standby e attendi ulteriori istruzioni.

Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Contenuti Twitter



Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Il rifiuto di Trump di sconfessare un gruppo di suprematisti bianchi responsabile della violenza anti-gay non è una sorpresa, dato che lui è stato approvato da ex leader del KKK e neonazisti hanno fatto chiamate automatiche a nome della sua campagna di rielezione. La sua amministrazione, che ha impiegato figure orgogliosamente xenofobe e anti-immigrati come Stefano Miller e Steve Bannon , ha intenzionalmente minimizzato la minaccia della supremazia bianca. Secondo una campagna di informatori, la Casa Bianca di Trump ritiene che alimentare i timori dei cosiddetti radicali violenti sia più utile per le sue prospettive di rielezione.

E questa non è certo la prima volta che il presidente non si pronuncia contro quella che è diventata una componente chiave della sua base. Dopo Kyle Rittenhouse, 17 anni ha sparato a morte a due manifestanti antirazzisti tra le proteste contro la brutalità della polizia di Kenosha, Trump lo difese , sostenendo che le vittime lo hanno aggredito violentemente. Rittenhouse stava cercando di allontanarsi da loro, ha detto Trump ai giornalisti ad agosto.

Durante il dibattito, Trump non è stato timido riguardo al suo record, riaffermando il suo divieto di formazione sulla diversità e sull'inclusione condotta da appaltatori federali. Li chiamava razzisti e non americani.

Donald Trump lascia la Casa Bianca.Joe Biden ha bisogno di denunciare il record anti-LGBTQ+ di Donald Trump durante i dibattiti Dopo quattro anni di attacchi incessanti alla comunità LGBTQ+, Biden ha bisogno di alzarsi in piedi ed esporre Trump per quello che è veramente.Visualizza storia

[Molte] persone si lamentavano del fatto che gli veniva chiesto di fare cose assolutamente folli, che si trattava di una rivoluzione radicale che stava avvenendo nelle nostre forze armate, nelle nostre scuole, dappertutto, ha detto. Avrebbe pagato alla gente centinaia di migliaia di dollari per insegnare idee pessime, e francamente idee molto malate, e in realtà stavano insegnando alla gente a odiare il nostro paese.

Il dibattito, che è stato ampiamente criticato a seguito delle frequenti bugie, delle interiezioni e del netto rifiuto di Trump di far parlare il suo avversario, non ha affrontato i diritti LGBTQ+, come ampiamente previsto. Uguaglianza LGBTQ+ inoltre non è stato menzionato durante uno qualsiasi dei municipi presidenziali tenuti prima del dibattito.