Tutto quello che devi sapere sulla terapia ormonale femminilizzante

La TOS femminilizzante, o terapia ormonale sostitutiva, è un trattamento comune per la disforia di genere.
  Flacone di siringa di pillole di estrogeni di estradiolo Foto Getty Images; collage loro

Per persone transfemminili guardando alla transizione medica, la terapia ormonale femminilizzante offre la possibilità di alleviare disforia di genere sia in senso mentale che fisico.



Conosciuto anche come terapia ormonale sostitutiva femminilizzante (TOS), il regime cambia il proprio corpo attraverso l'introduzione di ormoni come estrogeni e progesterone riducendo la quantità di ormoni androgeni come il testosterone. Ciò porta a cambiamenti nelle caratteristiche sessuali secondarie del corpo come la crescita del seno e lo sviluppo di una pelle più morbida. Per alcune persone, la terapia ormonale sostitutiva femminile può far sentire il loro corpo più in linea con la loro mente.

'Il corso del trattamento può variare per molti, soprattutto quando si tratta di sentirsi a casa nel proprio corpo', ha detto Dallas Ducar, CEO di Transhealth Northampton e infermiera transgender. Loro . 'È importante sottolineare che alcuni individui possono anche notare cambiamenti emotivi o cambiamenti nella loro libido'.



Stai pensando di femminilizzare la terapia ormonale sostitutiva o ti stai chiedendo quali effetti potrebbe avere? Leggi questa guida per rispondere alle domande più frequenti sull'argomento, ad esempio: Cos'è la terapia ormonale sostitutiva femminilizzante ? È per me ? Cosa accadrà al mio corpo durante la terapia ormonale sostitutiva ? Come prendo la terapia ormonale sostitutiva femminilizzante ? Curerà la mia depressione ? E come accedo alla terapia ormonale sostitutiva ?

Che cos'è la terapia ormonale femminilizzante?



Ci sono due componenti principali della terapia ormonale sostitutiva femminilizzante: gli ormoni stessi e i bloccanti ormonali, come gli antiandrogeni. Questi farmaci lavorano insieme per stimolare la pubertà femminile nel tuo corpo, che può portare allo sviluppo di caratteristiche sessuali secondarie come il seno e la ridistribuzione del grasso corporeo.

L'estradiolo è usato come ormone femminilizzante, in quanto è una versione sintetica dell'estrogeno prodotto dalle ovaie umane. Assumerlo può portare alla crescita del seno, all'ammorbidimento della pelle e alla ridistribuzione del grasso. Per alcuni pazienti transfemminili, i medici prescrivono il progesterone durante le parti della terapia ormonale femminilizzante per aumentare la crescita del seno e la libido.

Gli antiandrogeni sono farmaci che bloccano la produzione di testosterone nel corpo. Possono causare restringimento dei testicoli, diminuzione della libido e assottigliamento dei peli del corpo. Ci sono più farmaci antiandrogeni che può essere prescritto durante la TOS femminilizzante. L'antiandrogeno più comune è lo spironolattone, sebbene sia noto che vengono utilizzati anche Bicaludemide, Finasteride e Dutasteride.



Decidere se assumere o meno farmaci anti-androgeni è una scelta personale a seconda di come sta andando la tua transizione medica.

'Non hai necessariamente bisogno di farmaci, tutto dipende dai tuoi obiettivi', afferma Ducar. 'Puoi decidere di assumere o meno farmaci anti-androgeni, ma dipende da cosa vuoi come risultato'.

In che modo la terapia ormonale femminilizzante influenzerà il mio corpo?

Le due diverse parti della terapia ormonale sostitutiva femminilizzazione assumono funzioni diverse durante la transizione.

Gli estrogeni influenzeranno il corpo di:

  • Ammorbidire la pelle, che può causare lividi più facilmente
  • Seni in via di sviluppo
  • Ridistribuire il grasso verso pancia, fianchi e gambe
  • Possibilmente causando sbalzi d'umore o ansia

I farmaci anti-androgeni sopprimono il testosterone naturale del corpo, che può causare:

  • Diradamento dei peli del viso e del corpo
  • Diminuzione della massa muscolare
  • Cambiamenti alla tua libido
  • Riduzione delle dimensioni del pene e dei testicoli
  • Una diminuzione del numero di erezioni che si verificano



Per le persone transfemminine in terapia ormonale sostitutiva femminilizzante, parlare con il medico di farmaci per la disfunzione erettile come il Viagra o il Cialis può aiutare a compensare la mancanza di erezione quando si cerca di rimanere sessualmente attivi. Tale medicina è diventata molto più facilmente disponibile in anni recenti .

La terapia ormonale sostitutiva femminilizzante non eliminerà completamente i peli del viso, quindi dovrebbero coloro che cercano di rimuovere i peli dal viso o dal corpo prendere in considerazione la depilazione laser. Utilizzando i laser, le cliniche possono ridurre drasticamente i peli scuri e spessi sul corpo. Tuttavia, elettrolisi – una procedura che arriva alle radici dei capelli – è necessaria per eliminare completamente alcuni peli del corpo. Per le persone con pelle melanata, l'epilazione laser richiede un Laser Nd:YAG per penetrare oltre il pigmento della pelle.

Ci sono dei rischi nel femminilizzare la terapia ormonale sostitutiva?

Esistono rischi associati praticamente a ogni trattamento medico e la terapia ormonale sostitutiva femminile non fa eccezione. È importante notare che multiplo principale le associazioni mediche sostengono che la terapia ormonale sostitutiva può essere un trattamento necessario dal punto di vista medico per alleviare la disforia di genere, quindi i benefici possono superare questi rischi.

Alcuni dei possibili rischi della terapia ormonale sostitutiva femminile includono:

  • Infertilità
  • Diabete di tipo 2
  • Trigliceridi alti nel sangue
  • Cardiopatia
  • Aumento di peso
  • Ictus

È importante notare che molti di questi rischi, in particolare coaguli di sangue, trigliceridi alti e malattie cardiovascolari, sono simili a quelli associati a TOS per persone cisgender , come le donne cis che cercano un trattamento per la menopausa.

Sebbene ci siano state ricerche limitate che collegano la terapia ormonale sostitutiva femminile a tassi più elevati di cancro al seno nelle donne trans rispetto agli uomini cis, uno studio del 2019 trovato questo rischio è ancora inferiore a quello delle donne cis.

Poiché ci sono poche ricerche a lungo termine sugli effetti corporei della TOS femminilizzante, è importante parlare con il medico prima e durante il trattamento. Il corpo di ognuno è diverso, quindi i rischi variano.

Come prendo la terapia ormonale femminilizzante?

La terapia ormonale sostitutiva può essere prescritta in diverse forme a seconda del consiglio del medico.

Comunemente, i pazienti inizieranno prendendo farmaci anti-androgeni per ridurre i livelli di testosterone prima di iniziare a prendere l'estradiolo per via orale, con test regolari per controllare i livelli ormonali. estradiolo può essere assunto anche per via transdermica tramite un cerotto, una lozione o uno spray, o tramite un'iniezione . Il metodo preciso utilizzato dipende dalle preferenze personali e dalla guida di un medico.

Durante l'inizio della terapia ormonale sostitutiva , avrai un follow-up con un medico ogni tre mesi circa per controllare i livelli ormonali. Una volta che questo si è stabilizzato, la durata tra le visite aumenta.

Persone che si iniettano può farlo per via sottocutanea o intramuscolare. Le iniezioni sottocutanee vengono eseguite con aghi più piccoli, nello strato di tessuto sottocutaneo proprio sotto la pelle. Le iniezioni intramuscolari vengono eseguite con aghi più grandi, direttamente nei muscoli sotto la pelle.

In base al metodo di assunzione dell'estradiolo, la frequenza con cui un paziente somministra l'ormone può variare leggermente. Persone che si iniettano estrogeni per via intramuscolare può farlo settimanalmente o bisettimanalmente, mentre gli ormoni iniettati per via sottocutanea vengono eseguiti settimanalmente perché il tessuto adiposo in cui si stanno iniettando non trattiene l'ormone per tutto il tempo. Tuttavia, alla fine della giornata, il tuo programma dipenderà dai consigli del tuo medico.

Altri farmaci come gli antiandrogeni e il progesterone sono disponibili in forma di pillola e dovrebbero essere assunti regolarmente in base a un programma prescritto da un medico.

Secondo la Mayo Clinic , gli effetti iniziali della terapia ormonale sostitutiva dovrebbero iniziare entro poche settimane dall'inizio del regime. Tuttavia, gli effetti completi del trattamento ormonale impiegheranno più di due anni per manifestarsi, quindi è necessaria un po' di pazienza.

La terapia ormonale sostitutiva curerà la mia depressione?

Per alcune persone trans, la terapia ormonale sostitutiva è un passo avanti nell'affrontare le implicazioni negative sulla salute mentale della disforia di genere. Stanno cominciando a emergere dati a lungo termine sugli impatti sulla salute mentale dell'accesso alla terapia ormonale sostitutiva studi che mostrano Quello accesso alle cure di affermazione di genere può ridurre i rischi di depressione, ansia e persino ideazione suicidaria. Per coloro che iniziano la terapia ormonale sostitutiva da adolescenti invece di aspettare fino a quando non sono adulti, la ricerca mostra anche migliori risultati di salute mentale , inclusi meno pensieri suicidi, disturbi di salute mentale e disturbi da abuso di sostanze.

La terapia ormonale sostitutiva non dovrebbe essere utilizzata come sostituto di alcuna terapia o assistenza psichiatrica, ma il tuo terapeuta potrebbe suggerire di sottoporsi a terapia ormonale sostitutiva femminilizzante in aggiunta a qualsiasi trattamento tu abbia già in atto. Assicurati di coinvolgere psicologi e psichiatri attraverso il tuo processo per lavorare insieme per i risultati più produttivi.

La terapia ormonale femminilizzante fa per me?

Questa è una domanda a cui nessuno può rispondere tranne te stesso. La transizione medica non è un requisito per essere trans, poiché non ci sono requisiti formali. Per coloro che mettono in discussione la propria identità di genere e hanno preoccupazioni senza risposta sul fatto che siano o meno transfemminili, leggere guide come questo può aiutare. Sebbene la transness sia vecchia quanto la storia stessa, il linguaggio attuale che usiamo per descriverla ha meno di 100 anni, quindi c'è così tanto spazio per esplorare la tua identità e dire chi sei. Nessuno può portartelo via. Se dici di essere trans, lo sei, con o senza terapia ormonale sostitutiva.

Se senti di voler perseguire la terapia ormonale sostitutiva femminile per la tua transizione, allora è per te.

'Ogni individuo dovrebbe riflettere sui propri obiettivi di trattamento e su cosa vuole veramente quando considera la terapia ormonale sostitutiva', ha detto Ducar su cosa dovrebbe fare un paziente prima di considerare se passare dal punto di vista medico.

Ducar ha aggiunto che non tutti hanno bisogno di continuare a femminilizzare la terapia ormonale sostitutiva e che dovresti farlo solo se ritieni che la transizione medica sia così importante per i tuoi obiettivi di transizione.

Come accedo alla terapia ormonale femminilizzante? La terapia ormonale sostitutiva è coperta da assicurazione?

Ottenere una prescrizione per la terapia ormonale sostitutiva dipende da una serie di fattori. Innanzitutto, dipende dal fornitore, dalla posizione del fornitore e se l'assicurazione copre il farmaco.

Idealmente, durante la ricerca di una terapia ormonale sostitutiva, i pazienti avranno svolto ricerche online sugli effetti del trattamento e avranno un'idea di ciò che stanno perseguendo. Un certo numero di cliniche in risposta ha iniziato a operare secondo il modello del consenso informato.

Secondo l'American Medical Association , il consenso informato è quando 'la comunicazione tra un paziente e il medico comporta l'autorizzazione o l'accordo del paziente a sottoporsi a uno specifico intervento medico'. Ciò significa che finché un medico fornisce ai pazienti potenziali effetti collaterali e rischi e un paziente accetta il trattamento, il medico può fornirlo.

Molti medici che non seguono il modello del consenso informato richiedono una lettera di riferimento e una diagnosi formale di disforia di genere per iniziare la terapia ormonale sostitutiva. Per molti pazienti, questo può essere un ostacolo proibitivo e dispendioso in termini di tempo per affermare la cura.

Il modello del consenso informato è nato dalla sfiducia nei confronti delle persone transgender hanno avuto per l'establishment medico che ha ridotto al minimo i loro bisogni in passato ed è cresciuto negli ultimi anni. Non esiste un database ufficiale e centralizzato di cliniche del consenso informato , ma quando si ricerca una clinica che offre cure che affermano il genere, molti siti Web elencheranno che i fornitori seguono questo modello. Se una clinica non lo fa, è una buona idea chiamare in anticipo se vuoi capire i suoi metodi.

Coloro che ancora non riescono a trovare un fornitore nella loro zona, o che si trovano in situazioni in cui devono nascondere il loro passaggio, tendono a gravitare verso TOS fai da te fornitori in linea. Comprendendo che l'accesso alle cure legate alla transizione potrebbe essere un'esigenza di vita o di morte, è importante notare che ci sono alcuni rischi nell'assumere la TOS senza la supervisione del medico.

Ducar afferma che è possibile causare un sovradosaggio durante la terapia ormonale sostitutiva e che potresti metterti a rischio di 'cancro al seno, ictus, coaguli di sangue, calcoli biliari e una serie di problemi cardiaci' senza essere adeguatamente monitorato.

'Il più comune bloccante del testosterone, lo spironolattone, può causare disidratazione e indebolire i reni', ha aggiunto. 'Tutti questi sono potenziali rischi se non monitorati da un fornitore o da qualcuno addestrato e con accesso a un laboratorio'.

La maggior parte dei principali assicuratori privati coprire la terapia ormonale sostitutiva femminile, tuttavia, i tipi di assistenza coperti e le possibili esclusioni può variare . Mentre i legislatori dell'ala dell'anello attaccano l'accesso alle cure che affermano il genere attraverso assicuratori pubblici come Medicaid , la copertura per la terapia ormonale sostitutiva femminile può cambiare a seconda del tuo stato.