Una quinta persona è probabilmente guarita dall'HIV

E un'altra persona, sebbene non guarita, è in piena remissione.
  Una quinta persona è probabilmente guarita dall'HIV BSIP/Getty Images

La conferenza internazionale sull'AIDS di questa settimana a Montreal è già storica, poiché due team di scienziati hanno svelato risultati che segnano un gigantesco balzo in avanti nella ricerca di una vera cura per l'HIV/AIDS.



Mercoledì, ricercatori statunitensi e spagnoli hanno annunciato due nuove storie di successo che indicano che non solo è possibile la remissione virale per la malattia, ma anche il sistema immunitario di alcuni pazienti può essere ricostruito utilizzando la terapia con cellule staminali, poiché Notizie NBC segnalato. Un paziente in particolare è passato alla storia come la quinta persona in assoluto ad essere completamente guarita dall'HIV.

Quel paziente, un uomo di 66 anni che lottava contro la leucemia, ha ricevuto cellule staminali resistenti all'HIV tramite un trapianto di midollo osseo tre anni fa presso il City of Hope National Medical Center di Los Angeles. Dopo aver monitorato attentamente il suo sangue per 17 mesi, i medici affermano che ora non c'è traccia di HIV nel suo sistema, anche senza l'uso di farmaci antiretrovirali. Nel tempo, le cellule staminali del donatore hanno effettivamente sovrascritto il sistema immunitario del paziente, impedendo un'ulteriore replicazione del virus. (Gli esperti hanno sottolineato che tale trattamento è ancora altamente pericoloso ed è stato considerato etico in questo caso solo a causa del cancro del paziente.)



'Quando nel 1988 mi è stato diagnosticato l'HIV, come molti altri, ho pensato che fosse una condanna a morte', ha detto la paziente in una dichiarazione ottenuta dal BBC . 'Non avrei mai pensato che sarei vissuto abbastanza per vedere il giorno in cui non avrò più l'HIV'.



Nel secondo caso rivoluzionario presentato alla conferenza, una donna di 59 anni di Barcellona è risultata in remissione virale dopo una serie di successo di trattamenti di potenziamento immunitario a cui è stata sottoposta nel 2006. La paziente è stata selezionata casualmente per ricevere quattro terapie oltre 11 mesi con l'intento di 'adescare' il suo sistema immunitario per combattere l'HIV. Sebbene le sue cellule contengano ancora il virus, il suo sistema immunitario ha soppresso completamente la sua carica virale senza farmaci per più di 15 anni. Sebbene sia in piena remissione, non è considerata guarita perché il virus è ancora presente nel suo corpo.

Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina da.

Il team spagnolo ha affermato che i recenti progressi tecnologici hanno permesso di esaminare effettivamente il sistema immunitario del paziente e confermare i loro sospetti. Non è ancora chiaro quanto fossero efficaci ciascuna delle terapie, ma come ha detto il medico dell'HIV Dr. Juan Ambrosioni ai partecipanti alla conferenza nei commenti riportati da Notizie NBC , 'il punto è capire cosa sta succedendo e vedere se questo può essere replicato in altre persone'.



Lo scorso anno è stato anche un anno importante per i progressi nella scienza dell'HIV. A gennaio, appena un mese dopo che la FDA ha approvato l'iniettabile PrEP per la prima volta Moderna ha iniziato la sperimentazione umana per il suo Vaccino HIV ; a febbraio il terzo paziente guarito noto è stato annunciato a New York; e a marzo, altri tre potenziali vaccini entrato in studi clinici. Certo, curare l'HIV/AIDS e le sue varianti richiederà soluzioni alle disuguaglianze sanitarie globali, non solo la medicina, ma queste scoperte cliniche sono passi tanto attesi verso la guarigione.