Cosa serve per essere un atleta transgender nelle squadre sportive delle scuole superiori e universitarie

Contenuto

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.



Keiran Flynn aveva appena terminato il suo primo anno all'Agnes Scott College di Decatur, in Georgia, quando decise di essere pronto per iniziare la terapia ormonale sostitutiva (HRT) e la transizione medica. Per anni Flynn ha riconosciuto che il suo sesso era maschio, sebbene gli fosse stata assegnata una femmina alla nascita.

Era il momento giusto per Flynn, ma non era quello giusto per il NCAA, l'organo di governo degli sport intercollegiali.



Flynn era un difensore centrale della squadra di calcio femminile. Se voleva rimanere nella sua squadra del college per il suo ultimo anno, i regolamenti NCAA impedivano a Flynn di iniziare la terapia ormonale sostitutiva per passare al maschio. Flynn era il capitano della squadra e l'unico senior della squadra, e per questi motivi ha deciso di ritardare l'HRT fino a dopo la sua stagione da senior. La sua squadra è arrivata alla partita del campionato di Conference prima di perdere.



La decisione di Flynn di ritardare la transizione medica lo ha spinto in una buca emotivamente. Lo descrive come un periodo buio che lo avrebbe inghiottito in alcuni giorni perché non poteva essere chi voleva essere. È un luogo emotivo che le persone cisgender - coloro la cui identità di genere corrisponde al sesso assegnato alla nascita - non riescono a capire facilmente.

Ho avuto crolli emotivi, realizzando mentalmente che avevo 10 mesi prima di poter iniziare un processo a cui stavo pensando da anni; è stata davvero una cosa difficile da accettare, dice Flynn. Non avevo molta scelta. Era un periodo buio perché stavo venendo a patti sul mio genere. Ero triste e mi sentivo male con me stessa, il mio aspetto e la mia identità. È molto isolante.

Ci sono stati momenti in cui mi sarei guardato allo specchio e avrei avuto un crollo esistenziale e avrei pianto e tutto il resto. Non ero attivamente suicida, ma potevo facilmente vedere come questa diventa un'opzione per le persone. Era un po' come un segnale luminoso di uscita lungo la strada. Lo vedo. Capisco perfettamente perché le persone scelgono questa opzione.



Il 41% delle persone transgender ha tentato il suicidio, secondo il Fondazione americana per la prevenzione del suicidio e il Istituto Williams . Non tutte le persone transgender sono così abbattute, dice Flynn, ma per alcuni il boschetto di confusione e isolamento sociale può essere schiacciante.

Flynn aveva 21 anni quando ha dovuto affrontare i regolamenti NCAA che avevano voce in capitolo sul suo corpo. Anche da adulto, era suscettibile di cicatrici emotive. Ora immagina un atleta trans di 14 o 15 anni in piedi allo stesso bivio o, forse più precisamente, al mirino.

Ci sono associazioni atletiche delle scuole superiori statali che richiedono agli atleti transgender delle scuole superiori, in particolare quelli il cui certificato di nascita li dichiara maschi, di presentarsi davanti a un comitato per l'idoneità di genere per spiegare la loro transizione di genere e rispondere a domande sulla loro motivazione competitiva. Alcuni stati richiedono agli atleti delle scuole superiori di sottoporsi a un intervento chirurgico di riassegnazione del sesso o un anno di terapia ormonale sostitutiva prima di poter competere nella loro nuova squadra. Alcuni stati, come il Texas e l'Alabama, dichiarare possono competere solo come sesso assegnato sul loro certificato di nascita.

A 15 anni, non sarei stato in grado di andare davanti a un comitato, ha detto Flynn, che ora ha 26 anni ed è un organizzatore di comunità. Andare davanti a una sorta di comitato può essere una posizione molto spaventosa quando devi affrontare le persone e condividere queste cose intensamente personali.



Scosse la testa sgomento pensando a un adolescente che deve affrontare l'arduo compito di difendersi e allo stesso tempo educare gli adulti su cosa significa essere transgender. Si chiede se il presunto vantaggio maggiore dell'equità nella competizione atletica e della parità di condizioni sia così prezioso da indurre uno di questi giudici del comitato a guardare attraverso l'adolescente di fronte a loro e vedere solo l'atleta, non l'intero bambino.

Se a queste persone del comitato non piace quello che stai facendo, hanno il potere di cambiare il corso del futuro di questo studente a scuola, dice Flynn. Può essere un punto di svolta in un modo positivo o negativo.

Apparire davanti a un comitato, o sottoporsi a terapia ormonale sostitutiva, non dovrebbe essere fatto da solo da adolescenti trans, dice Flynn.



Amy Miller, il direttore legale del ACLU del Nebraska , dice che non dovrebbe essere fatto comparire davanti a questi comitati. Etichetta i tribunali dei comitati di ammissibilità e definisce spaventoso il processo di trascinamento di uno studente davanti a loro.

Nel 2016 il Associazione per le attività scolastiche del Nebraska (NSAA) è diventata una delle organizzazioni che richiedeva agli atleti transgender di presentarsi davanti a un comitato per l'idoneità di genere prima di competere per una squadra diversa da quella del sesso assegnato, nonché sottoporsi a un intervento chirurgico di riassegnazione del sesso e un anno di terapia ormonale sostitutiva. È stato visto come un compromesso in uno stato ultraconservatore in cui i gruppi religiosi vogliono che gli atleti delle scuole superiori siano limitati alle squadre femminili se il loro certificato di nascita le dichiara femmine, e le squadre maschili se il loro certificato di nascita le dichiara maschi. L'ACLU del Nebraska, che ha combattuto contro la misura, ha affermato che il mandato intimidirà e impedirà ai bambini transgender di uscire per l'atletica leggera delle scuole superiori.

Jim Tenopir, il direttore esecutivo della NSAA, afferma che non c'è stato un atleta transgender che abbia compilato la domanda richiesta da quando la regola è stata approvata. L'associazione Nebraska, che sovrintende anche ad altre attività del doposcuola, ha ricevuto richieste da studenti transgender di partecipare ad attività di genere non atletico.

Il problema diventerà solo più diffuso. Secondo un'Università del Minnesota studia pubblicato a febbraio sulla rivista Pediatria , il tre per cento degli studenti delle scuole superiori del nono e dell'undicesimo anno identificato come transgender. Precedenti studi nazionali stimavano il numero a circa lo 0,7%.

Siamo a malapena sul punto di avere una discussione su questo problema transgender, quindi inciamperemo e cadremo, afferma Megan Neyer, consulente per la salute mentale autorizzata, olimpionica degli Stati Uniti e consulente per le prestazioni delle squadre olimpiche nazionali.

Neyer ha visto le istituzioni atletiche lottare con problemi che coinvolgono il sesso per 30 anni e fallire, a volte miseramente. Si chiede se la stessa cosa stia succedendo con le questioni di genere: il mancato raggiungimento di compromessi e rimedi.

Keiran è seduto a una scrivania e indossa una maglietta marrone chiaro.

Keiran FlynnAlì Sardar

La parità di condizioni: mito o realtà?

Gli atleti adolescenti transgender sono visti come un indebolimento della parità di condizioni degli sport. Si presume che le ragazze trans che effettuano una transizione sociale ma non medica abbiano un vantaggio fisiologico.

C'è una certa ragionevolezza in questa argomentazione, ha affermato Joanna Harper, una donna transgender, ex atleta del college, fisica medica e la prima persona transgender a parlare davanti al Comitato Olimpico Internazionale sulla questione degli atleti transgender.

Separiamo gli atleti maschi dalle atlete a causa dei vantaggi che gli atleti maschi hanno rispetto alle atlete femmine. Se parliamo di alto livello, le migliori donne non possono competere con il miglior atleta maschio, ma di certo non tutti gli atleti maschi saranno migliori di ogni atleta femminile.

Consentiamo vantaggi nello sport. Permettiamo ai giocatori di baseball mancini di giocare contro giocatori di baseball destri, anche se i giocatori di baseball mancini hanno numerosi vantaggi documentati rispetto ai giocatori di baseball destri. Ma non permettiamo ai pugili dei pesi massimi di salire sul ring con i pugili leggeri. A un certo punto i vantaggi diventano troppo grandi e separiamo i gruppi.

Tenopir, il funzionario del Nebraska, afferma che ci sono buone ragioni per cui lo stato ha un comitato per l'idoneità di genere.

Le cose a cui dobbiamo dare un'occhiata sono se l'individuo rappresenta un rischio per la sicurezza degli altri o se a causa del testosterone e della struttura muscolare, della struttura ossea, se tali studenti avrebbero un vantaggio competitivo rispetto agli altri. In genere si tratta di studenti che passano da maschio a femmina.

Il Comitato per l'idoneità di genere, dice Tenopir, è composto da medici, un amministratore scolastico di una scuola non appetibile e un rappresentante dello staff dell'associazione statale.

In Texas, una causa senza successo è stata intentata dal genitore di una lottatrice del liceo quando lo stato ha richiesto a Mack Beggs, uno studente transgender, di competere nell'incontro statale da ragazza durante le sue stagioni da junior e da senior. Beggs era stato in terapia con testosterone come parte del suo passaggio da femmina a maschio e voleva lottare contro i ragazzi, ma il Lega Interscolastica Universitaria , che governa l'atletica leggera delle scuole superiori del Texas, ha affermato che Beggs doveva competere in base al sesso assegnatogli.

Beggs ha vinto i campionati statali di wrestling femminile nel 2017 e nel 2018. L'adolescente è stato fischiato da alcuni tra la folla a febbraio quando ha vinto il suo secondo titolo nella classe di peso da 110 libbre. Un avversario ha detto al Notizie del mattino di Dallas c'era un'evidente differenza di forza tra lei e Beggs. Alla domanda sui fischi dopo il titolo del 2018, ha detto Beggs

La stazione televisiva di Dallas WFAA, 'Non mi interessa, ho dato il massimo in quella partita.

Nel Connecticut, Andraya Yearwood, una ragazza trans di 16 anni, è esplosa sulla scena della pista come matricola nel 2017 e ha vinto i campionati statali nei 100 e 200 metri delle ragazze. Yearwood ha avuto un'altra stagione eccezionale nel 2018 ed è stata sfidata da un altro corridore, Terry Miller, una ragazza trans che frequenta la Bulkeley (Connecticut) High School.

Il Connecticut non ha restrizioni sui corridori transgender, quindi Yearwood e Miller possono competere senza iniziare la terapia ormonale sostitutiva, però entrambe le ragazze hanno .

Kate Hall ha vinto il Connecticut Class M 100 metri nel 2016. È arrivata seconda a Yearwood nel 2017, prima che Yearwood iniziasse l'HRT. È frustrante, Hall detto l'Hartford Courant nel 2017. Ma è proprio così.

Harper, il fisico medico, ha detto: 'Ci sono persone nella comunità trans che credono che la nostra identità di genere da sola dovrebbe permetterci di competere in qualsiasi categoria vogliano. io ho dati per sostenere il motivo per cui è una cattiva idea.

Ma l'argomento della parità di condizioni nel dibattito sugli atleti transgender è un mito per alcuni.

Si consideri la squadra di baseball della scuola privata che si presenta a una partita su un autobus con autista con cinque allenatori e borse per l'equipaggiamento personalizzate e picchia la squadra della scuola pubblica che condivide una mazza. Che dire della squadra di softball femminile della scuola privata i cui giocatori hanno allenatori individuali che colpiscono la squadra della scuola pubblica i cui giocatori usano guanti di plastica economici, non di vera pelle? Le due scuole possono trovarsi nella stessa conferenza, ma il campo di gioco è difficilmente livellato.

Meghan Halbrook, assistente professore di studi sullo sport e sull'esercizio fisico presso Collegio Randolph a Lynchburg, in Virginia, che ha studiato le questioni dell'equità di genere negli sport, afferma che la parità di condizioni è un ideale sfuggente.

Parlando in particolare di giovani e scuole superiori, penso che molti atleti a quell'età diranno che le cose sono ingiuste se perdono, dice. C'è molta ambiguità e differenze da scuola superiore a scuola superiore e da stato a stato. Il sistema non è giusto per molte persone, non solo per gli atleti transgender, perché ci sono così tante cose nell'aria.

Quando la fisiologia degli studenti inizia a cambiare durante la scuola media, gli studenti che si sviluppano per primi hanno un vantaggio, dice Halbrook. Non c'è parità di condizioni, al riguardo. Ecco perché molte matricole non possono competere nella squadra varsity con gli anziani.

C'è così tanto sviluppo che sta accadendo a quell'età. Lo vediamo di più nelle scuole medie, dove inizia a verificarsi molta crescita, dice. Ci può sempre essere un motivo per perdere, se è così che vuoi vederla. C'è sempre che 'questa non è colpa mia'.

Flynn si chiede se la salute di uno studente transgender debba essere sacrificata per una medaglia quando il campo di gioco è già così distorto.

Posso vedere quel lato della discussione sui vantaggi, ma non è un problema così gigantesco che tu abbia bisogno di comitati e questo tipo di regole poste sui ragazzini, dice. Siamo così pochi e lontani tra loro. Non ci sono così tante donne trans che non hanno assunto estrogeni cercando di inondare gli sport femminili e distorcere le valutazioni. È un individuo qua e là.

La politica di genere

Brian Calhoun, l'allenatore di atletica leggera del liceo del Connecticut, ha rifiutato di farsi risucchiare dalla politica di genere. Non ha cavalcato una linea, placare le fazioni o avere una resa dei conti con le parti opposte quando Andraya Yearwood è arrivata nel suo ufficio nel 2016 e gli ha detto che voleva far parte della squadra di atletica femminile. Ha aiutato il fatto che Calhoun avesse il Associazione delle scuole del Connecticut dalla sua parte. Non ci sono esclusioni nella polizza CAS per gli atleti trans.

Alla richiesta di consiglio per l'allenatore che all'improvviso ha uno studente trans in piedi di fronte a loro, Calhoun dice: L'approccio più semplice è se non si complica la situazione. Molte persone rendono la situazione più complicata e dicono molto più di quanto devono dire e pensano molto più di quanto devono pensare.

Hai un atleta che si è appena iscritto alla tua squadra, quindi le domande appropriate sono 'Può giocare questo ragazzo? Questo ragazzo può aiutare la nostra squadra? Avranno un'influenza positiva sulla squadra?'

Naturalmente, non è così facile negli stati che hanno restrizioni, come un anno di terapia ormonale sostitutiva o un interrogatorio davanti a un comitato per l'idoneità di genere.

I sostenitori degli atleti transgender vedono i comitati come un repellente contro i ragazzi trans che vogliono solo far parte di una squadra.

Se uno studente trans scopre che ci sono molti ostacoli davanti a sé, potrebbe decidere di non giocare, e questo è un peccato perché sappiamo che tutti i benefici per la salute, l'istruzione e la leadership offerti dallo sport, afferma Sarah Axleson, direttrice dell'advocacy per il Fondazione per lo sport femminile . A livello di giovani e scuole superiori, il livello dovrebbe essere piuttosto basso rispetto a ciò che è loro richiesto.

Keiran Flynn si oppone ai comitati perché il genere è più complicato del fisico. Esorta le persone che farebbero parte di uno di questi comitati di ammissibilità ad avere un po' di comprensione ed empatia.

Sta inviando un messaggio che sei solo il tuo sesso una volta che il tuo corpo cambia. Invalida totalmente il sesso della persona prima che prendano gli ormoni, dice Flynn. È ciò che chiamiamo polizia del corpo e polizia di genere. Distorcono l'aspetto del genere e cosa significa veramente essere il genere che sei.

Ciò che sembra ragionevole per Calhoun e Flynn, ovviamente, potrebbe non essere ragionevole in contesti più conservativi. In assenza di una chiara pronuncia sul titolo IX in un tribunale federale, ci saranno probabilmente opinioni diverse da stato a stato.

Abbiamo avuto opposizione con persone che non credevano nemmeno che il transgenderismo esistesse, dice Tenopir. Il mio consiglio ed io siamo stati messi giù dal pulpito in molte situazioni perché stavamo cercando di fornire una tabella di marcia per gli studenti con preferenze di genere alternative. Dicevo continuamente al nostro consiglio: 'Non importa quali siano le tue opinioni personali, il nostro ruolo è fornire opportunità ai bambini, non solo agli atleti universitari, ma a tutti i bambini'.

Neyer, il consigliere olimpico e sportivo, è preoccupato per le istituzioni che prenderanno decisioni in base al genere.

Sulla base della mia esperienza con le aggressioni sessuali e le questioni di genere a livello nazionale, storicamente la risposta è stata molto scarsa, dice Neyer delle istituzioni e delle loro politiche. Sarei preoccupato per questi comitati delle scuole superiori. Quando vedo decisioni provenienti da comitati istituzionali che affrontano questioni delicate, a volte sono rimasto costernato. Non vuoi vittimizzare questi ragazzi per i quali ci vuole un coraggio incredibile per arrivare a questa realizzazione da soli e gestirla. Sono piuttosto vulnerabili.

Le restrizioni valgono la pena? Vale la pena tenere un adolescente fuori dallo sport per una medaglia quando l'esperienza positiva dello sport potrebbe cambiargli la vita?

Penso che in termini di regole con gli atleti transgender dovremmo prenderlo caso per caso, dice Harper. La maggior parte delle volte gli atleti delle scuole superiori riguardano più la partecipazione che l'eccellenza atletica. Cerchiamo di far funzionare bene gli atleti delle scuole superiori, ma molto è socializzazione, far parte della squadra e stare con gli amici.

Bill Curry, ex giocatore della NFL e allenatore di football del college di Divisione I presso Georgia Tech, Alabama, Kentucky e Georgia State, è il preside di Gestione della reputazione sportiva di AIM ad Atlanta, che fornisce consulenza alle associazioni atletiche delle scuole superiori in tutto il paese. Gli viene in mente quando il football universitario ha affrontato l'integrazione negli anni '60, quando ha giocato al Georgia Tech. Curry è preoccupato che il dibattito sui transgender ci evolverà in modo simile.

Menti sane e leader premurosi e progressisti troveranno soluzioni a questi problemi complessi, afferma Curry. Speriamo solo di poter realizzare la nostra missione di servire tutti i nostri studenti in un lasso di tempo più ragionevole questa volta.

Alla fine, questa è la scuola superiore, dice Flynn. Gli sport delle scuole superiori sono così banali per ciò che questi ragazzi stanno proclamando per se stessi. Stanno condividendo questa cosa profondamente personale. Devi tirarti indietro e metterlo in prospettiva. Ci sono ragazzi che vogliono ottenere una borsa di studio, ma ci sono molti ragazzi che vogliono solo giocare.

Questa storia è stata prodotta con Gioventù oggi , la fonte di notizie nazionale per i professionisti dei servizi per i giovani, tra cui il benessere dei minori e la giustizia minorile, lo sviluppo dei giovani e la programmazione fuori dall'orario scolastico.