Cosa devi sapere sulle proposte di politica LGBTQ+ di Warren, Buttigieg e Harris

Giovedì mattina, i candidati presidenziali democratici Elizabeth Warren, Pete Buttigieg e Kamala Harris hanno rilasciato proposte politiche LGBTQ+ dettagliate per aumentare l'uguaglianza tra queer e trans americani. Dopo aver denunciato il ritorno dell'amministrazione Trump ai diritti LGBTQ+, ciascuno dei tre candidati ha chiarito i propri piani per proteggere gli americani LGBTQ+ dalla discriminazione e dalla violenza aumentando al contempo l'accesso all'istruzione, all'assistenza sanitaria, al lavoro e altro ancora. Le piattaforme fanno parte di uno sforzo per catturare i voti dalla stima 11 milioni di elettori LGBTQ+ idonei , così come il maggioranza degli americani che sostengono la parità di diritti per le persone queer e trans.



Ciascuna delle proposte è esaustiva; Buttigieg ha rilasciato un Libro bianco di 18 pagine , Warren ha pubblicato a post lungo medio completo di grafici a torta e Harris ha dedicato una nuova sezione del sito Web della sua campagna a Abrogazione dell'agenda sull'odio Trump/Pence . Tutti e tre sono stati rilasciati prima di giovedì sera Potere del nostro orgoglio LGBTQ+ municipio , ospitato da Human Rights Campaign e trasmesso dalla CNN. Nove dei Democratici qualificati per il dibattito sono confermati per parlare lì; Tulsi Gabbard e Andrew Yang hanno rifiutato l'invito e Bernie Sanders, secondo HRC, si è ritirato per motivi personali, rendendolo l'unico candidato in testa ai sondaggi che non ha partecipato a nessuno dei principali municipi specifici LGBTQ+ del 2019. (Un precedente forum per candidati LGBTQ+ si è svolto in Iowa a settembre.)

Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.



Le piattaforme condividono alcune importanti somiglianze. Tutti e tre i candidati (insieme alla maggior parte del pool democratico 2020) promettono di sostenere il Legge sull'uguaglianza , la legislazione federale che aggiungerebbe l'orientamento sessuale e l'identità di genere al Civil Rights Act del 1964, garantendo che gli americani LGBTQ+ siano protetti dalla discriminazione nel lavoro, nell'alloggio e negli alloggi pubblici. L'Equality Act è un argomento particolarmente caldo alla luce di tre principali casi di discriminazione sul lavoro LGBTQ+ ascoltato alla Corte Suprema lo scorso ottobre, le cui sentenze potrebbero cambiare il volto della legge sulla non discriminazione come la conosciamo.



Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Buttigieg, Harris e Warren promettono tutti di bloccare la discriminazione che usa la fede religiosa come cortina fumogena, ma ogni candidato ha offerto un approccio diverso. Warren e Harris hanno entrambi promesso di combattere per il passaggio di a Non agire sul danno , che riporterebbe le leggi sulla libertà religiosa allo scopo previsto di proteggere le comunità religiose emarginate piuttosto che consentire la discriminazione anti-LGBTQ+ sotto le spoglie di credenze cristiane (e che la stessa Warren ha introdotto). Buttigieg ha affermato che esaminerà le politiche di discriminazione religiosa emanate da Trump, tra cui forse smantellando interi uffici che Trump ha creato nel 2018, come il Divisione Coscienza e Libertà Religiosa o Iniziativa Fede e Opportunità .

Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.



Harris ha propagandato i propri sforzi legislativi, incluso il suo PrEP Access & Coverage Act, che richiederebbe a tutte le assicurazioni pubbliche e private di coprire il farmaco per la prevenzione dell'HIV. Buttigieg e Warren hanno anche promesso di aumentare l'accesso alla PrEP e ripristinare la leadership federale sulla prevenzione e il trattamento dell'HIV/AIDS, un cenno alla decimazione da parte dell'amministrazione Trump del Consiglio consultivo presidenziale sull'HIV/AIDS (che rimontato questo marzo dopo essere stato defunto per un anno). Buttigieg ha anche promesso di abrogare il divieto federale sulle donazioni di sangue da parte di uomini gay e bisessuali, dopo aver notato al municipio LGBTQ+ dell'Iowa che sarebbe stato il primo presidente degli Stati Uniti a cui non è consentito donare sangue legalmente .

Ogni piattaforma si rivolgeva alla comunità transgender, con cenni specifici all'epidemia di violenza contro le donne trans di colore. La proposta di Harris, intitolata Lifting Up The Transgender Community, si concentra sull'aumento della formazione sulla sensibilità per le forze dell'ordine e sul rafforzamento delle leggi sui crimini ispirati dall'odio, sull'aumento dei servizi per i rifugiati LGBTQ+ in fuga dalla violenza e sull'istituzione di una borsa di studio transgender per aiutare a sollevare giovani leader promettenti. Buttigieg ha promesso di aggiornare il programma del passaporto federale presso il Dipartimento di Stato per includere un'opzione X neutrale rispetto al genere, che consentirebbe alle persone non binarie e intersessuali di avere passaporti accurati; ha anche proposto di vietare gli interventi chirurgici non necessari dal punto di vista medico sui bambini intersessuali, nonché una piattaforma di giustizia penale simile a quella proposta da Harris. Warren ha promesso di creare un nuovo programma di sovvenzioni all'interno dell'Office of Violence Against Women che avrebbe incanalato risorse e finanziamenti ai gruppi transgender.

Tutti e tre i candidati hanno promesso di revocare Trump divieto ai membri del servizio transgender nell'esercito, per lottare per la parità di accesso all'assistenza sanitaria trans e per proteggere gli studenti LGBTQ+ nelle scuole, in particolare gli studenti trans.

La Warren ha anche incluso le lavoratrici del sesso in una serie di tweet giovedì che esponevano le sue politiche LGBTQ+, inclusa la protezione dei lavoratori dalla discriminazione. Warren ha suggerito che è aperta alla depenalizzazione del lavoro sessuale, una posizione Ha preso anche Harris all'inizio di quest'anno. Entrambi i candidati (insieme a tutti gli altri Democratici del 2020) hanno sostenuto SESTA-FOSTA - la legislazione federale contro la tratta che secondo le lavoratrici del sesso mette in pericolo le loro vite e che ha inaugurato una nuova era di censura digitale - ma ora affermano che stanno ripensando le loro posizioni. La svolta arriva dopo che Klobuchar è stato interrotto da un manifestante che ha urlato Fine SESTA-FOSTA, proteggere le lavoratrici del sesso trans nel municipio LGBTQ+ dell'Iowa e dopo che molti sostenitori hanno il lavoro sessuale inquadrato come un problema LGBTQ+ , con i giovani LGBTQ senzatetto sette volte più propensi a barattare sesso con denaro o alloggio e il 12% degli americani transgender che hanno fatto sesso a un certo punto della loro vita.



Giovedì sera, tutti e nove i candidati che partecipano al municipio di Los Angeles di HRC risponderanno alle domande sulle loro proposte politiche LGBTQ+ e su come intendono promuovere l'uguaglianza. Milioni di persone LGBTQ e i nostri alleati si sintonizzeranno per far parte della storia mentre i candidati democratici alla presidenza partecipano all'evento presidenziale di più alto profilo mai dedicato alle questioni LGBTQ, ha affermato il presidente dell'HRC Alphonso David prima del municipio di giovedì. Il municipio candidato alla presidenza di Power of Our Pride metterà in primo piano e al centro le questioni più importanti per coloro che hanno a cuore l'equità e l'uguaglianza per la comunità LGBTQ.