Quando finalmente Cis Media assumerà giornalisti trans per occuparsi di questioni trans?

Jesse Singal fa dei buoni punti, finché non ti rendi conto che in realtà è pieno di merda.



Nella sua nuova storia di copertina su The Atlantic la scorsa settimana, l'ex editore del New York Magazine ha pubblicato un vasto saggio sui bambini identificati come transgender, la difficile strada affrontata dalle persone che detransizione e, cosa più nefasta, fanatici attivisti trans che sono decisi a sopprimere la verità sui rischi della transizione. Proprio come il precedente lavoro di Singal sullo stesso argomento per il New York Magazine e The Cut, il suo rapporto Atlantic è in definitiva una visione scettica del concetto stesso di assistenza che afferma il genere per i giovani trans, invocando le teorie del contagio sociale della transness e mettendo in discussione l'etica dei medici che prescrivono bloccanti della pubertà e/o ormoni a pazienti adolescenti. Ma nonostante i molti difetti del suo lavoro, Singal è semplicemente l'avatar di un problema più grande: il gatekeeping e il silenziamento delle voci trans da parte dei media cisnormativi.

Questo controllo è diventato tristemente evidente quando il giornalista trans Harron Walker ha pubblicato un rapporto a Jezebel, rivelando che Singal fa parte di un listserv chiuso di Google, in cui membri dell'élite dei media progressisti hanno ardentemente sostenuto i reportage trans-relativi di Singal, mentre tra le sue fila non c'erano giornalisti trans. L'esclusione delle voci trans dal riferire sulle nostre vite mentre voci come Singal sono elevate è quindi diventata non solo una questione amorfa di pregiudizio cisgender generale, ma una questione di azioni perniciose e concertate da parte di figure d'élite dei media cisgender per trattenere le persone trans dal riferire sulla nostra stessa vita.

Singal incornicia ciascuna delle sue argomentazioni con una patina di passione che maschera la sua falsità. In vari punti del suo rapporto sull'Atlantico, Singal afferma senza prove che il trauma sessuale può contribuire o esacerbare la disforia e racconta la storia di un adolescente detransitorio senza rivelare i legami della loro madre ai gruppi di attivisti anti-trans. E, soprattutto, ritrae l'editore di ThinkProgress Zack Ford come un attivista illuso che non ammetterà mai che la desistenza si manifesti nei bambini non conformi di genere. In realtà, di Ford articoli sul mito della desistenza erano specificamente focalizzati sullo sfatare la falsa statistica secondo cui l'80% dei bambini disforici di genere alla fine identificherà come cis, una statistica che Lo stesso Singal ha aiutato a spingere nei media mainstream, proprio come una volta pratiche cliniche normalizzate che le sue note sul pezzo atlantico sono oggi considerate non etiche.



C'è molto da disfare in quel breve elenco di false rappresentazioni: speculazioni selvagge sulla natura della disforia senza supporto scientifico, nonché false dichiarazioni sul lavoro e le dichiarazioni di un collega giornalista, che nascondono entrambi pezzi chiave del contesto mentre riscrivono Singal's propria eredità giornalistica per farsi sembrare un partito neutrale preoccupato. Ma dire tutte queste cose su un articolo di Jesse Singal significa affermare l'ovvio. Sebbene si posi spesso come un trans nel suo lavoro e sui social media, ponendo semplicemente domande apparentemente ragionevoli sulla scienza transgender, Singal ha una bizzarra storia di antagonismo con le donne trans che tentano di correggere le sue affermazioni inesatte in pubblico e privato. Si è pronunciata l'autrice e biologa Julia Serano ripetutamente e in dettaglio su come Singal abbia diffuso bugie e allusioni su di lei e sul suo lavoro e l'ha resa direttamente un bersaglio per le molestie di Gamergate su Twitter. Un giornalista trans (un collega e amico personale, che ha chiesto di non essere nominato direttamente in questo pezzo) ha avvertito in un post medio chiamato Jesse Singal, ti prego, lasciami in pace che qualsiasi persona trans considerando di essere una fonte per Singal... [dovrebbe] procedere con la tua guardia, poiché probabilmente ti tratterà più come un esperimento scientifico che sta osservando invece che come un vero essere umano degno di dignità e privacy.

Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

A questo punto, ci si potrebbe porre una domanda più ampia: perché The Atlantic, sapendo tutto questo su Singal, incaricare un attore in malafede con un'ascia da macinare di scrivere di scienza trans in primo luogo? Perché invece non cercare professionisti transgender con l'esperienza vissuta e le connessioni per svolgere un'indagine approfondita? È possibile che non lo sapessero meglio. Secondo il rapporto di Jezebel di Walker, Singal ha anche avvelenato il pozzo contro gli scrittori transgender nei media mainstream. In un gruppo segreto di Google per giornalisti, autori, accademici e fanatici di centro-sinistra, Singal ha denigrato privatamente le critiche al suo lavoro: l'idea che la desistere sia un mito è un'idea dannosa e completamente stupida, ha scritto di nuovo il 20 giugno travisando le dichiarazioni di Ford e di altri scrittori (per ironia della sorte, avendo notato il giorno prima che i genitori hanno bisogno di informazioni corrette ed equilibrate su questa roba). Nello stesso messaggio, ha accusato gli scrittori trans di pensiero di gruppo e di aver permesso ai loro sentimenti personali sui problemi trans di offuscare la loro obiettività. Non credo che le persone trans siano più qualificate per scrivere delle complicate cose scientifiche che stanno succedendo qui di me, ha concluso. Mentirei solo se dicessi il contrario.



È l'ultima osservazione che è così agghiacciante. I colleghi di Singal nel gruppo si sono apparentemente precipitati in sua difesa, sorridendo per la rieducazione di Twitter e torcendosi le mani sull'ortodossia di sinistra, in gran parte perché la sua è l'unica voce a cui sono stati esposti (o, forse, assunti) riguardo a questi problemi. Per ammissione di un membro, non ci sono persone trans nel gruppo di oltre 400 membri; altri membri hanno definito il lavoro precedente di Singal incredibilmente premuroso e ricco di sfumature. Inquadrando la sua esperienza e comprensione come superiori a quelle delle persone trans, le cui lamentele, a suo dire, sono esagerate ed esagerate e chiaramente non legate a nulla nel pezzo stesso, Singal non si limita a proteggere la propria sicurezza sul lavoro: denigra attivamente il voci di innumerevoli persone transgender per aver osato chiedere una segnalazione più responsabile.

Questa dimenticanza delle prospettive trans è di per sé uno schema più profondo , più grande di Singal o di qualsiasi altro scrittore; parla di un difetto fondamentale nel modo in cui i mass media tentano di impegnarsi con argomenti trans oggi - nominando persone cis come guardiani delle nostre storie. Guarda da vicino e puoi vederlo ovunque nei media, dal battere il giornalista la cui inesperienza con le persone trans lo porta a fare il nome di una vittima di omicidio e a travisare il sesso, agli autori di editoriali di panico morale trans non dissimile dal trolling di Singal, pubblicato ovunque da Il New York Times a Il Times di Londra .

Se le persone cis mettessero a tacere le proprie opinioni su di noi e ascoltassero la nostra autodifesa, scoprirebbero che stiamo cercando di avere queste conversazioni per anni, persino decenni. Anche se non lo sapresti ascoltando Singal, Serano ha analizzato in modo completo le idee sbagliate e le paure che circondano i bambini disforici di genere diversi anni fa . In effetti, se Singal avesse voluto catturare l'intera storia della detransizione, i suoi effetti e le motivazioni alla base, avrebbe potuto leggere un saggio tutto mio , pubblicato non molto tempo dopo le elezioni americane del 2016. In esso, ho parlato con diverse persone di vari gruppi demografici in America per capire perché stavano detransizione - o avevano pensato di farlo - in risposta al vivere sotto un'amministrazione Trump, dove si sentivano insicuri.

Com'era prevedibile, tuttavia, nessuna storia del genere è apparsa nel rapporto Atlantic di Singal; né storie di persone che si erano trasferite a causa della pressione sociale, della mancanza di accesso all'assistenza sanitaria o della delusione per le capacità della medicina moderna. Tutte queste sono vere storie di detransizione, ma come la maggior parte dei giornalisti cis impiegati per interpretare le realtà trans, Singal si è concentrato esclusivamente sull'unica narrativa che ha convalidato la sua visione del mondo. Poiché questi aspetti del dibattito sulla transizione non hanno raggiunto le orecchie tradizionali, in Occidente non siamo stati in grado di progredire verso una comprensione più sfumata dello sviluppo del genere, un problema che sarebbe stato risolto più facilmente con ulteriori voci trans costantemente rappresentate nei media mainstream, piuttosto che impiegare giornalisti e analisti cis che capiscono solo parzialmente le nostre preoccupazioni e storie e che potrebbero avere problemi con pregiudizi che altre persone cis non rileveranno.



Abbiamo bisogno di sentire i detransitori, perché le loro storie sono importanti, proprio come è importante condividere le esperienze di coloro che sono felici delle loro transizioni. Quello che facciamo con enfasi non abbiamo bisogno di allarmare le persone cis affinché continuino a travisare noi, né che i loro colleghi dei media cis gli consentano di farlo. Sebbene esistano molte domande sull'assistenza sanitaria trans a lungo termine, la risposta non è soffocare la nostra comunicazione e quella dei nostri giovani, ma creare maggiori opportunità per dire la verità. Le nostre voci autentiche e non filtrate sono ora più che mai necessarie per combattere la disinformazione e il pregiudizio spacciati attraverso i mass media. Affidarsi alle persone trans per raccontare le nostre storie potrebbe non essere facile per una società i cui membri sono stati condizionati a credere che siamo bugiardi. Ma dopo la vergognosa dimostrazione di pregiudizi e insinuazioni da parte di Singal, qualsiasi persona cis interessata all'intero spettro della verità sulla transness - specialmente quelli nei media - deve guardarsi a lungo allo specchio e chiedersi: Sono finalmente pronto ad ascoltare?