La Casa Bianca difende gli atleti trans studenti: i diritti trans sono diritti umani

Il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha riaffermato l'impegno dell'amministrazione Biden per l'uguaglianza trans dopo che il presidente ha firmato un ordine radicale che protegge gli americani LGBTQ+ dalla discriminazione.



Durante una conferenza stampa di martedì, Psaki è stato interrogato sulle implicazioni dell'ordine del 20 gennaio per gli studenti atleti. Come loro. precedentemente segnalato , la dichiarazione afferma l'intenzione dell'amministrazione di applicare la storica sentenza di non discriminazione in Bostock contro Clayton County a tutte le aree della politica federale, inclusa la capacità degli studenti trans di partecipare agli sport scolastici. I critici della mossa, tra cui l'ambasciatore delle Nazioni Unite di Donald Trump, Nikki Haley, e Il senatore degli Stati Uniti Rand Paul (R-Ky.), hanno interpretato erroneamente l'ordine come un attacco ai diritti delle donne, secondo un recente editoriale Haley scritto per il Rassegna Nazionale .

Un giornalista di Fox Radio, che è di proprietà del megadonatore repubblicano Rupert Murdoch, ha seguito allo stesso modo chiedendo a Psaki se la Casa Bianca ha qualche guida per le scuole nell'affrontare la questione delle ragazze trans che competono contro e con le ragazze cis. Quella domanda sembrava fare riferimento a una causa nel Connecticut tentando di prevenire Andraya Yearwood e Terry Miller , due atlete studentesse trans nere, dal gioco di atletica leggera femminile.



Dopo aver chiesto chiarimenti sulla domanda del giornalista, Psaki ha tenuto duro. Direi solo che la convinzione del presidente è che i diritti dei trans sono diritti umani, ed è per questo che ha firmato quell'ordine esecutivo, ha detto. Per quanto riguarda le determinazioni delle università e dei college, mi rifarei sicuramente a loro.



Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Nonostante il fatto che i sondaggi mostrino che l'83% degli americani è a favore dell'ordine pro-LGBTQ+ di Biden, i conservatori hanno tentato di utilizzare il sostegno dell'amministrazione per gli atleti trans-studenti come una questione di cuneo nei 20 giorni dalla sua emanazione. Giovedì, il governatore del Mississippi Tate Reeves ha affermato che il presidente sta spingendo i bambini verso il transgenderismo, riferendosi all'uguaglianza trans come a un esperimento sociale radicale.

Limiterà le opportunità per così tanti concorrenti come le mie figlie, ha detto Reeves in una dichiarazione citato dall'affiliata locale della NBC WLBT . È una cattiva politica ed è sbagliata per l'America.



L'ordine Biden ha anche portato un numero crescente di stati a introdurre una legislazione che cerca di costringere gli studenti atleti transgender a competere in base al loro sesso biologico e punire le scuole con linee guida trans-affermative con potenziale perdita di finanziamenti statali. Quasi due dozzine di stati hanno presentato proposte per limitare la partecipazione dei trans allo sport nel 2021, e secondo il gruppo LGBTQ+ Freedom for All Americans, 21 di quei progetti di legge sono stati presentati dopo la firma dell'ordine.

Ma questi sforzi equivalgono a tentativi di risolvere un problema che non esiste. Nonostante il fatto che la Montana House votato a favore di uno sport anti-trans fattura il mese scorso, lo stato non ha un solo atleta transgender gareggiare negli sport delle scuole superiori.

Martina Navratilova, ambasciatrice della leggenda WTA a Singapore Questo gruppo vuole risolvere il problema transgender dello sport. Non ci sono persone trans in esso È una soluzione a un problema che non esiste. Visualizza storia

L'American Civil Liberties Union, che ha minacciato di citare in giudizio qualsiasi stato che effettivamente approvi tale legislazione, ha affermato che l'amministrazione Biden stava solo adempiendo ai suoi obblighi preesistenti ai sensi della legge federale sostenendo il diritto degli atleti trans di competere. Chase Strangio, vicedirettore per la giustizia transgender con il progetto LGBT e HIV dell'ACLU, ha affermato che l'ordine afferma che ogni giovane merita un'opportunità di imparare, prosperare e partecipare a scuola.

Affermando l'intenzione dell'amministrazione di seguire il precedente della Corte Suprema e la legge federale, in sostanza tutto ciò che il neoeletto presidente ha fatto è stato definire qual è la legge e accettare, a differenza del suo predecessore, di seguirla, Strangio detto in una dichiarazione sul sito web dell'organizzazione di advocacy.



L'ordine di non discriminazione è solo una delle numerose dichiarazioni pro-LGBTQ+ firmate da Biden da quando è entrato in carica il mese scorso. Durante la sua prima settimana, il presidente entrante ha annullato il divieto di Trump di quasi tutti gli arruolamenti trans nelle forze armate statunitensi e in seguito ha firmato un memorandum in cui si impegnava a promuovere l'uguaglianza queer e transgender in tutte le decisioni di politica estera.