I suprematisti bianchi stanno già vendendo magliette stand-back, stand-by

Il fischio del cane si sente forte e chiaro.



Dopo il presidente Donald Trump non è riuscito a condannare i suprematisti bianchi durante il dibattito di martedì sera , gruppi di alt-right violenti hanno già iniziato a impegnare la merce in base ai suoi commenti. I Proud Boys - un gruppo di aspiranti miliziani sessisti, omofobi, islamofobi e anti-immigrati - hanno iniziato quasi immediatamente a vendere una maglietta con la frase Stand Back, Stand By sul sito web di abbigliamento Teespring.com, secondo il Miami Herald . La maglia include anche il logo del gruppo.

Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.



L'organizzazione di attivismo progressista Sleeping Giants affermato in un tweet che Stand Back, Stand By magliette, felpe con cappuccio e magliette senza maniche vengono vendute su Amazon, ma loro. non ha potuto verificare autonomamente tale affermazione. Un collegamento a una presunta maglietta ha restituito un 404 dal gigante della vendita al dettaglio online .



Sleeping Giants ha affermato che altre magliette dei Proud Boys era stato rimosso da Amazon .

La frase si riferisce a un momento durante il dibattito in cui a Trump è stato chiesto di censurare i gruppi razzisti e neonazisti che hanno ampiamente sostenuto la sua presidenza e non sono riusciti a farlo. Quando Joe Biden ha offerto il nome dei Proud Boys come gruppo contro il quale il presidente potrebbe potenzialmente parlare apertamente, molti hanno visto la sua risposta in quattro parole come un incoraggiamento ai gruppi armati che attaccano i manifestanti di Black Lives Matter.

Trump non ha fatto nulla per reprimere quella speculazione sul palco. Ti dico una cosa, qualcuno deve fare qualcosa contro l'antifa e la sinistra, ha detto, perché questo non è un problema di destra, questo è un problema di sinistra.



E se i critici hanno ritenuto che le parole di Trump fossero un sottile ammiccamento ai suoi sostenitori più marginali, certamente interpretato in questo modo . Gli screenshot di un gruppo privato di Telegram popolato da membri dei Proud Boys li hanno mostrati mentre celebravano quello che vedevano come un riconoscimento positivo da parte del POTUS.

In piedi e in piedi accanto a signore, un membro avrebbe scritto.

Sulla rete di social media conservatrice Parler, i membri dei Proud Boys sono andati ancora oltre, leggendo le osservazioni come un incitamento diretto alla violenza. Trump ha praticamente detto di mandarli a puttane! ha affermato uno dei suoi leader più importanti in uno screenshot pubblicato da New York Times giornalista Mike Baker. Questo mi rende così felice.

Contenuti Twitter

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito it origina a partire dal.

Dopo una serata caotica descritto come un disastro ferroviario e uno spettacolo di merda da esperti, mercoledì TrumpWorld ha avuto difficoltà a giustificare la condotta del presidente. Il suo portavoce della campagna, Hogan Gidley, ha insistito sull'incumbent aveva condannò i Proud Boys, dicendo alla CNN che Trump detto 'certo' tre volte. Il consigliere Trump Peter Navarro ha incolpato la gaffe sul moderatore Chris Wallace, accusandolo di parzialità.



Il senatore Tim Scott, che ha pronunciato il discorso di apertura alla Convention nazionale repubblicana di quest'anno, ribatté che il presidente ha semplicemente parlato male quando non ha preso le distanze dai Proud Boys in modo più diretto.

Penso che dovrebbe correggerlo, ha detto Scott ai giornalisti. Se non lo corregge, suppongo che non abbia parlato male.

I ragazzi orgogliosi sono stati classificati come un gruppo di odio dal Southern Poverty Law Center e organizzazione estremista dal Federal Bureau of Investigations. I ragazzi orgogliosi erano responsabili del brutale pestaggio di Timothy Ledwith, un gay di 34 anni che è stato aggredito da una folla di 80 persone nel 2018. Dieci dei suoi membri sono stati accusati in seguito all'attacco e due sono stati condannati al carcere l'anno scorso.